Come calcolare il bonus Irpef

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida, darò tutte le indicazioni utili su come calcolare al meglio il bonus Irpef. Si tratta in poche parole del credito d'imposta, che a partire da quest'anno si è trasformato in detrazione. In ogni caso per il lavoratore cambierà ben poco, visto e considerato che la somma verrà sempre e comunque versata dal sostituto d'imposta sulla busta paga di riferimento.

26

Certificazione unica

Prendere il modello Certificazione Unica del 2015 e, al rigo C14, nel primo spazio dedicato al codice bonus, ossia nel punto 119, segnare il codice 1 o il codice 2 a seconda dei casi:
A) Segnare il codice 1 nel caso in cui il datore di lavoro ha regolarmente riconosciuto il bonus e lo ha versato integralmente in busta paga, la stessa operazione andrà fatta anche se lo ha versato in parte.
B) Segnare invece il codice 2 se il datore di lavoro non ha riconosciuto il bonus oppure, avendolo comunque riconosciuto, non lo ha erogato neanche in parte. In tal caso non va compilata la successiva colonna 2 del rigo C14. Si deve tenere presente che se il datore di lavoro non consegna la Certificazione Unica, bisogna comunque segnare il codice 1. Nella colonna che segue invece si provvederà a riportare il bonus erogato, il quale però non va segnato se invece non è stato erogato per niente anche se riconosciuto.

36

Reddito annuale

Per calcolare il bonus Irpef, si deve tenere come primo parametro il reddito annuale. Tale credito spetta solo se questo tipo di reddito risulta essere inferiore ai 26 mila euro. Se il datore di lavoro non ha erogato in tutto o in parte questo bonus, la somma spettante verrà comunque riconosciuta in sede di dichiarazione. L'imposta deve essere superiore alle detrazioni da lavoro spettanti. Nel caso in cui il reddito annuale non superi i 24 mila euro, allora si avrà come bonus Irpef un importo pari a 640 euro. Se è superiore a 24 mila euro pur non superando i 26 mila, la formula per il calcolo sarà la seguente.
640 € x [(26.000 - reddito complessivo)/2.000]

Da tale formula dunque si ricaverà il bonus Irpef previsto per questo caso particolare. A prescindere dai casi, l'importo che spetta si dovrà rapportare ai periodi di lavoro riferiti all'anno precedente, in questo caso il 2014.

Continua la lettura
46

Bonus

Se si verifica l'evento in cui il bonus non è spettante in tutto o in parte, si recupererà la parte non spettante. Tale fattispecie si verifica ad esempio quando il lavoratore con stipendio sotto i 26 mila euro è stato riconosciuto un aumento, anche se a fronte di questo, in sede dichiarazione, emerge che il reddito annuale non supera nemmeno in questo caso i 26 mila euro.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Consigli per calcolo del rimborso Irpef sulle spese di ristrutturazione

Le spese per le ristrutturazioni edilizie possono essere portate in detrazione dal valore reddituale su cui viene calcolato l'Irpef (imposta sul reddito persone fisiche). Un’agevolazione introdotta nel 1997 e che in seguito ha ricevuto varie modifiche,...
Finanza Personale

Come ottenere il Bonus su abbonamenti ferroviari, Regione Lombardia

Se residente in Lombardia e sei stanco dei continui ritardi e soppressioni delle corse? Per gli abbonati al servizio treni regionale della Lombardia vi è un indennizzo che la Regione e Trenord riconoscono ai possessori di abbonamento ferroviario annuale...
Finanza Personale

Come chiedere il bonus elettricità per gli apparecchi salvavita

In Italia sono da tempo stati introdotti i bonus elettrico e gas per ridurre le bollette di luce e gas di clienti in condizioni di disagio economico e di disagio fisico, prevedendo anche un bonus specifico per i malati gravi che necessitano di apparecchiature...
Finanza Personale

Come autoridurre l'acconto Irpef

L'IRPEF, acronimo di Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche, è una particolare tassa pagata sia dai soggetti residenti in Italia con redditi prodotti nella nazione e al di fuori di essa, e sia dai soggetti non residenti in Italia ma che producono...
Finanza Personale

Come Richiedere il Bonus Gas

Il Bonus Gas è un contributo introdotto dal Governo ed erogato dai Comuni, per tutte le famiglie numerose e con un reddito basso; infatti, non è altro che un piccolo sconto sull'importo della bolletta. Quest'ultimo, si ottiene con una procedura piuttosto...
Finanza Personale

Come richiedere il bonus per l'acquisto di un eco immobile

Se è già nelle nostre intenzioni acquistare un eco-immobile, è bene ricordare che dal 3 novembre 2010 è ancora possibile usufruire di 100 milioni di euro dei 300 milioni stanziati lo scorso marzo. Diciamo pure che parlando di eco-immobili, ci riferiamo...
Finanza Personale

Come detrarre l'irpef per le spese di ristrutturazione

Le spese di ristrutturazione degli immobili consentono, già dal 1998, di detrarne una quota ai fini del pagamento dell'irpef in dichiarazione dei redditi con il decreto sviluppo e decreto Stabilità tese alla semplificazione nella comunicazione da fare...
Finanza Personale

Come ottenere il bonus prima casa in Lombardia

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo e che cosa occorre fare per ottenere il bonus prima casa, nella regione Lombardia. Infatti occorre sapere e ricordare che la regione Lombardia ha voluto aiutare le giovani coppie che faticano ad...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.