Come Calcolare Il Beneficio Economico Della Detassazione Dei Premi Di Produttività

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nel corso dell'anno 2008, è stata introdotta nella normativa fiscale italiana la detassazione dei premi di produttività. Per i primi due anni, è stato possibile detassare anche gli importi percepiti relativamente al lavoro straordinario. Successivamente, il beneficio è stato invece concesso solo per gli importi relativi ai premi riguardanti gli indici di produttività erogati ai dipendenti. I premi devono essere previsti dalle normative contenute nella contrattazione integrativa aziendale e devono essere commisurati all'andamento economico dell'azienda. Nella seguente guida vedremo, passo dopo passo, come calcolare il beneficio economico della detassazione dei premi di produttività.

25

Nel corso degli anni, la normativa sulla detassazione è notevolmente variata. Inizialmente, potevano accedere al beneficio, solo coloro che percepivano un reddito annuale imponibile non superiore a 30.000 Euro annui. Nel 2011, invece, tale limite era stato rialzato ad euro 40.000 con possibilità di detassare premi fino al raggiungimento di 6.000 euro. Nel 2012 tale beneficio è stato notevolmente ridimensionato: la soglia di reddito è tornata ad essere pari a 30.000 euro con un massimo erogabile di euro 2.500.

35

La detassazione può essere definita anche "tassazione parziale": anziché applicare l'aliquota marginale Irpef si applica l'aliquota agevolata al 10%. Il beneficio economico dipende quindi dall'importo del reddito imponibile Irpef. Il reddito da considerare per la detassazione del 2012 è quello relativo all'anno 2011: occorre quindi controllare, ad esempio facendo riferimento l'anno 2012, la casella 1 del CUD relativo ad i redditi percepiti nel corso del 2011: se essa riporta un valore non superiore a 30.000 Euro si ha diritto all'applicazione della detassazione, altrimenti si procede applicando la percentuale irpef di routine.

Continua la lettura
45

Per i lavoratori dipendenti esiste una detrazione d'imposta che decresce con il reddito imponibile annuo lordo: il premio, essendo detassato, non si aggiunge all'imponibile fiscale e fa sì che tale detrazione non si abbassi. Ciò comporta un beneficio pari a circa l'1% del reddito annuo. Inoltre, il reddito imponibile Irpef dell'anno 2012, costituisce la base imponibile anche per il calcolo delle addizionali regionali e comunali dell'anno 2013, pari a circa il 2% del reddito. Ciò vuol dire che si percepirà un ulteriore beneficio pari al 2% del premio goduto nel 2012, visto che questo non concorra' a far parte del reddito imponibile 2012.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come calcolare la retribuzione media giornaliera

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come calcolare nel migliore dei modi quella che è la retribuzione media giornaliera. È risaputo che i dipendenti di un'azienda guadagnano dei salari diversi a seconda dell'esperienza...
Lavoro e Carriera

Come calcolare il TFR

Il TFR è il cosiddetto trattamento di fine rapporto. Consiste in una serie di retribuzioni che saranno trasferite sul conto del lavoratore alla fine del contratto di lavoro. Risulta possibile ormai tramite diversi calcoli capire e calcolare quale sarà...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la cassa integrazione

Molto spesso, specialmente in questo periodo di forte crisi di lavoro, sentiamo nominare la cassa integrazione. Cerchiamo di capire cos'è: essa è un sostegno economico erogato dall'Inps, dietro richiesta del datore di lavoro, per integrare o sostituire...
Lavoro e Carriera

Come calcolare i contributi sul contratto a progetto

Ecco una guida, pratica e veloce, mediante il cui aiuto concreto poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per calcolare nel modo corretto e pratico, i contributi sul contratto a progetto. Eseguire tutto questo, è veramente utile ed anche molto...
Lavoro e Carriera

Come calcolare lo stipendio netto del contratto a progetto

Uno dei contratti più diffusi nell'ambito del lavoro è sicuramente quella "a progetto": si tratta di un tipo di contratto firmato dal lavoratore che accetta di realizzare un determinato progetto dietro il corrispettivo di un prezzo. In questa guida,...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la pensione 2012

La riforma pensionistica del 2012 è entrata in vigore il primo gennaio dello stesso anno e ha portato grandi innovazioni e modifiche nel campo pensionistico italiano. L'effetto principale di questa riforma si ha nel prolungamento del periodo lavorativo,...
Lavoro e Carriera

Come calcolare le tabelle millesimali di un condominio

Una delle cose più importanti quando si parla di un condominio, è senza dubbio individuare un metodo per una giusta, equa e precisa ripartizione delle spese di gestione del condominio stesso, che come è noto, non solo vanno ripartite tra tutti i condomini,...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la tredicesima

La tredicesima mensilità conosciuta come tredicesima è una mensilità aggiuntiva della retribuzione di un lavoratore dipendente che viene erogata durante il periodo di Natale. Inizialmente la tredicesima conosciuta come "gratificazione natalizia", era...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.