Come calcolare i ratei attivi e passivi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I ratei rappresentano il reddito che deve essere registrato nel periodo contabile, in cui è stato guadagnato. Pertanto, il reddito maturato deve essere riconosciuto nel periodo contabile in cui sorge, piuttosto che nel periodo successivo, in cui sarà ricevuto. Il reddito sarà accreditato per registrare il reddito maturato un credito corrispondente deve essere creato per tenere conto della parte del debito della transazione. La registrazione contabile deve essere registrata per tenere conto del margine degli interesse maturati:
Il calcolo dei ratei attivi e passivi è un'operazione piuttosto familiare per coloro che si occupano di economia e finanza. La necessità di calcolare i ratei nasce dal fatto che alcuni ricavi e costi proiettano i loro effetti in un arco di tempo che può raggiungere anche i due anni, ma, ciò nonostante, le manifestazioni finanziarie di questi costi e ricavi possono essere rilevabili dal secondo esercizio in avanti. Ecco come calcolare i ratei attivi e passivi.

24

Cash-base

Il più delle volte, quando pensiamo alla contabilità, pensiamo al metodo "cash-base", in cui i ricavi sono registrati quando il denaro ricevuto e le spese vengono pagate. Questo non è l'unico metodo di contabilità, esiste anche il principio della competenza temporale, in cui sono registrati i ricavi, indipendentemente da quanto si riceve; le spese sono registrate nel momento in cui sono sostenute, indipendentemente da quando sono pagate. Il rateo consiste nello scarto fra incassi e spese che si verifica fra il primo e il secondo esercizio finanziario, serve quindi a chiarire se una determinata azienda riesca ad andare in profit oppure no. Cerchiamo di capire meglio la questione con l'aiuto di un esempio: poniamo di possedere un bene immobile dal quale riscuotiamo il canone d'affitto due volte all'anno; questo ammonta alla cifra di 6000€ ogni sei mesi.

34

Rateo attivo

Nel caso che abbiamo citato, si parla di "rateo attivo", in quanto trattasi di entrate; tali incassi saranno attribuiti a due anni diversi, ma la manifestazione finanziaria del nostro canone, ovvero il momento in cui effettivamente andiamo a percepire tale denaro, avverrà solo durante il secondo esercizio. Il metodo per calcolare l'ammontare del rateo è il seguente: 6000:6=x:4; per la soluzione non dobbiamo far altro che moltiplicare 6000€ per 4 e dividere il tutto per 6. Andando a risolvere questa semplice proporzione scopriremo l'importo esatto da attribuire al primo e al secondo esercizio finanziario.

Continua la lettura
44

Rateo passivo

Per quanto concerne il calcolo del "rateo passivo", l'operazione è identica e anche questa piuttosto semplice: è sufficiente considerare la cifra proposta nell'esempio sopra citato non come un ricavo, ma come una spesa. L'operazione da eseguire è sempre una proporzione, che andrà risolta sempre alla stessa maniera; in questo modo avrete un quadro dettagliato delle spese imputabili rispettivamente al primo e al secondo esercizio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come detrarre gli interessi passivi

Gli interessi passivi gravanti su un prestito personale, come un mutuo o un leasing, possono essere recuperati nella dichiarazione dei redditi, sotto forma di detrazioni fiscali. Ciò permette di recuperare una parte di quanto avete speso durante l'anno,...
Finanza Personale

Come calcolare l'indennità di malattia

L'indennità di malattia è un risarcimento in denaro riconosciuto ai lavoratori quando questi sono impossibilitati, a causa di una malattia, ad assolvere ai loro doveri lavorativi. L'indennità di malattia è a carico dell'INPS e non è un diritto di...
Finanza Personale

Come Calcolare L'indice Di Correlazione Utilizzando Excel

L'indice di correlazione di Bravais-Pearson costituisce un indicatore statistico che analizza la relazione che intercorre tra due o più variabili. Stiamo parlando di una regola determinata da una lunga serie di parametri. Scopriamo insieme come calcolare...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un investimento con Excel

Quello del rendimento di un investimento è un calcolo finanziario utilizzato per misurare in modo in cui viene investito il denaro, allo scopo di guadagnarne ancora di più. Per calcolare il rendimento di un investimento, bisogna dividere i guadagni...
Finanza Personale

Come calcolare il codice SWIFT

Per poter fare delle operazioni bancarie internazionali dovremmo cercare il Codice Swift (o BIC - Bank Identifier Code). Questo particolare codice è formato da lettere e numeri e serve ad identificare la banca del beneficiario che effettua un bonifico....
Finanza Personale

Come calcolare gli interessi di un prestito

Gli interessi di un prestito includono la quantità di erogazione di controllo più le eventuali spese applicabili non appena il prestito viene erogato. Questa regola vale per prestiti sovvenzionati, diretti e prestiti privati ​​diretti. In generale,...
Finanza Personale

Come calcolare lo sconto di un articolo che desideriamo acquistare

In periodi di saldi bisogna sempre fare attenzione per evitare eventuali fregature. Ecco che sarebbe utile saper calcolare il prezzo dello sconto effettivo, per sapere se è possibile permettersi o no l'acquisto, specialmente in un periodo di ristrettezze...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un portafoglio

Un portafoglio è, solitamente, composto da più titoli finanziari caratterizzati da diverse caratteristiche, una di queste è il rendimento. Ovviamente il rendimento di un portafoglio non è dato dalla somma dei rendimenti dei singoli titoli che lo compongono....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.