Come calcolare i contributi sul contratto a progetto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ecco una guida, pratica e veloce, mediante il cui aiuto concreto poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per calcolare nel modo corretto e pratico, i contributi sul contratto a progetto. Eseguire tutto questo, è veramente utile ed anche molto pratico. Capire come calcolare i contributi sul contratto a progetto è complesso. Come ben sappiamo, le normative e le leggi che governo imposte, tasse, contributi e così via, sono una giungla intricata di burocrazia e tecnicismi molto difficili da capire sia per i professionisti che lavorano nel settore e a maggior ragione per chi non è avvezzo a questo mondo. Il contratto a progetto è stato istituito dalla legge Biagi del 2003 ed è stato successivamente modificato tramite il Jobs Act di Matteo Renzi tra il 2014 e il 2015. Si tratta essenzialmente di una tipologia di contratto di forma determinata a durata, che prevede alcuni vantaggi e svantaggi rispetto a quello a tempo indeterminato, rispetto al quale offre maggiore flessibilità ma anche minori garanzie. A questo punto, possiamo iniziare a leggere con estrema attenzione questa guida ed eseguire in modo preciso tutti i consigli che vengono esposti in questo articolo. Buona lettura ed anche buon divertimento a tutti coloro i quali decideranno di mettere in pratica il tutto!

27

Occorrente

  • conoscenza di base
37

Come eseguire distinzioni sulle aliquote applicate

Prima di tutto, prima di entrare nel merito delle varie aliquote e dei vari calcoli, occorre fare una distinzione tra le aliquote applicate ai professionisti di vario genere e con vari livelli di collaborazione iscritti alla gestione separata, che quando hanno un rapporto con aziende di terze parti, e invece i dipendenti veri e propri, quindi con lavoro subordinato. Nel primo caso, l'aliquota per l'anno in corso (2016) stabilita della riforma del ministro Fornero prevedere una quota fissa al 27,2 %.

47

Come calcolare l'aliquota

Nell'altro caso, quando quindi si prende in esame chiunque sia un lavoratore dipendente e subordinato all'azienda per la quale lavora, si distribuisce l'impatto fiscale (il contributo è stabilito al 24%) nelle seguenti proporzioni: il 66,6 % dell'aliquota è a carico del datore di lavoro di stesso mentre il lavoratore si fa carico del 33,3 % del totale. L'aliquota in questione è destinata ad accrescersi in maniera progressiva fino al 31,72% per via dell'incremento progressivo stabilito sempre dalla legge Fornero. È importante sottolineare che i professionisti dotati di partita IVA hanno la possibilità di "girare" il 4% di percentuale lorda direttamente al datore di lavoro.

Continua la lettura
57

Come calcolare l'aliquota online

Sebbene si possano consultare vari vademecum e guide online, leggere varie informative che possono essere più o meno affidabili, anche se è sempre possibile informarsi presso i siti e i canali specializzati, oltre ovviamente a rivolgersi all'ufficio INPS o dell'Agenzia delle Entrate di riferimento, dato che la questione fiscale che riguarda contributi e aliquote è davvero molto delicata, è consigliabile rivolgersi a un professionista del settore, o al proprio commercialista di fiducia.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Cos'è e come funziona il contratto a progetto

La politica viene spesso ignorata da tanti italiani, perché ritengono futile esprimere il loro voto durante le elezioni comunali/regionali/nazionali. Questo avviene soprattutto per colpa dei numerosi scandali che accadono ormai da tanti anni in tutta...
Lavoro e Carriera

Contratto a progetto: requisiti della collaborazione

Il mondo del lavoro negli ultimi decenni ha subito notevoli cambiamenti. Questa sua metamorfosi ed evoluzione ha determinato la nascita di nuove forme contrattuali. Spesso, proprio per la loro complessità e particolarità, esse possono determinare piuttosto...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a progetto

I contratti a progetto sono delle tipologie di accordi tra lavoratori e datori di lavoro molto frequenti ma nello stesso tempo costituiscono dei contratti che non danno molte garanzie al lavoratore che presta servizio presso l'azienda a tempo determinato...
Lavoro e Carriera

Contratto a progetto: come dare le dimissioni

La moderna legislazione che regola il mercato del lavoro, contempla diverse categorie di collaborazioni mediante le quali un imprenditore può avvalersi di forza lavoro. Uno dei tipi di collaborazione sempre più frequente nel mondo del lavoro è quella...
Lavoro e Carriera

Come calcolare contributi, tredicesima e ferie

Un lavoratore dipendente che ha una regolare retribuzione si può calcolare, in modo autonomo, le proprie ferie, i propri contributi e la tredicesima. Questa è un'operazione che può essere eseguita indipendentemente dal calcolo che viene effettuato...
Lavoro e Carriera

5 regole per il calcolo del costo di un progetto

Quando si stila un progetto bisogna tener conto di moltissime cose prima di determinare il costo finale. Indipendentemente dal progetto, quindi, colui che lo redige deve prestare molta attenzione a calcolare tutto l'occorrente per poter determinare l'importo...
Lavoro e Carriera

Come detrarre i contributi volontari

I contributi volontari possono essere definiti come delle quote versate all'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale (INPS), questi versamenti vengono effettuati senza alcun obbligo. Lo scopo di versare questi contributi all' INPS deriva dal fatto...
Lavoro e Carriera

Come agire in caso di contributi non versati da parte del datore di lavoro

In questo articolo abbiamo pensato di affrontare un problema che purtroppo, molto spesso, affligge molti lavoratori. Vogliamo parlare di come poter agire nel caso in cui abbiamo dei contributi, che non vengono versati, da parte del nostro datore di lavoro....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.