Come beneficiare delle detrazioni scolastiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Chi ha dei figli in età scolastica sa benissimo quale sia la spesa da sostenere annualmente per la loro istruzione e quanto questa gravi sull'economia generale della famiglia. Fortunatamente lo Stato Italiano va incontro alle famiglie, consentendo di risparmiare qualcosa sull'intero importo speso e nei prossimi passaggi vedremo come beneficiare delle detrazioni scolastiche.

25

Occorrente

  • Ricevute dei pagamenti
35

La detrazione Irpef

I soldi spesi per consentire ai propri figli di andare a scuola possono essere recuperati parzialmente e rispettando determinati requisiti, usufruendo della detrazione Irpef del 19%. Tra le spese detraibili rientrano l'assicurazione scolastica, le gite a cui partecipano i figli durante l'intero anno scolastico ed i corsi a pagamento organizzati dalla scuola e frequentati dal proprio figlio. Attenzione però che nella dichiarazione dei redditi potranno essere presentate solo le spese per i figli che frequentano la scuola materna, le elementari, le medie e le scuole superiori, sono pertanto escluse le università.

45

Le spese detraibili

Bisogna tenere in considerazione che il 19% detraibile può arrivare al massimo a 564 Euro all'anno per ogni figlio, quindi se il 19% sul totale della spesa che avete sostenuto dovesse superare questa cifra limite, tutto l'ammontare in eccesso non verrà calcolato. Nel totale da presentare sulla dichiarazione dei redditi, oltre alla spesa per le gite scolastiche, l'assicurazione, i corsi a pagamento e la mensa rientrano anche la quota d'iscrizione annua e tutte le tasse obbligatorie dovute alla scuola che possono variare da istituto ad istituto in base alla regione ed al comune di residenza. Infine possono essere detratte, sempre con percentuale del 19% e fino a 632 Euro le spese per le rette mensili pagate per la frequentazione dell'asilo nido.

Continua la lettura
55

Documentazione ed esclusioni

Per evitare problemi, bisogna ricordare che le spese sostenute per l'acquisto dei libri, dei quaderni e di tutto quello che riguarda la cancelleria non possono beneficiare della detrazione per le spese scolastiche. Inoltre non possono essere detratti nemmeno i costi per l'utilizzo di un eventuale scuolabus o di qualsiasi altro mezzo messo a disposizione per il raggiungimento dell'istituto scolastico e del relativo ritorno a casa. Ricordate inoltre di conservare tutte le ricevute e i bollettini che attestano i pagamenti effettuati per le spese scolastiche, essi dovranno essere presentati obbligatoriamente in fase di dichiarazione dei redditi. Come avete potuto leggere, beneficiare delle detrazioni scolastiche non è complicato, bisogna solo conservare tutte le ricevute da presentare durante la dichiarazione dei redditi, se avete dei dubbi sulla deducibilità di una particolare spesa non fatevi scrupoli e presentatela al vostro commercialista che vi confermerà o meno la fattibilità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

730: tutte le detrazioni

Cominciamo col dire che, il 730 è il modulo attraverso il quale viene effettuata la denuncia dei redditi e viene stabilito l'importo di tasse da pagare allo Stato. Tuttavia, dai redditi, devono essere sottratte alcune somme che fungono da "rimborso"...
Richieste e Moduli

Come presentare una richiesta di detrazioni fiscali per una multiproprietà

Quante volte avrete sentito parlare di multiproprietà e con essa, della possibilità di richiedere detrazioni fiscali in virtù di interventi di miglioramento strutturale degli edifici? In questa guida ci occuperemo, in particolare, della cosiddetta...
Richieste e Moduli

Come compilare il modulo di richiesta delle detrazioni d'imposta

Le detrazioni rappresentano le somme di denaro che è possibile sottrarre dall’imposta da pagare: queste diminuiscono l’imposta lorda e consentono di determinare l’imposta netta. Ogni anno e ad ogni variazione della propria situazione rispetto ai...
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda di esonero dalle tasse scolastiche

Come vedremo nel corso di questa guida, normalmente gli istituti scolastici impongono ai propri studenti il pagamento di determinati contributi, allo scopo di garantire agli stessi un miglioramento dei servizi scolastici in generale. Come vedremo tuttavia,...
Richieste e Moduli

Guida alle detrazioni fiscali sulle donazioni alle Onlus

Molto più spesso in Italia, anche a causa della crisi, si tende molto a risparmiare e tenere sotto controllo nei minimi dettagli le spese effettuate. Si tende, dove si può, al risparmio o a cercare giustamente di trovare delle alternative più economiche...
Richieste e Moduli

Come ottenere le detrazioni fiscali per edifici esistenti e performanti

La legge numero 208 del 2015, chiamata anche "legge di stabilità 2016", è una legge che nel corso dell'anno preso in esame intende prendere scelte in merito ad argomenti quali IRPEF, lavoro, casa e investimenti. Affinché tutte le decisioni prese dalla...
Richieste e Moduli

Detrazioni sulle ristrutturazioni: tutte le istruzioni

È difficile ogni qualvolta che occorre affrontare una spesa stabilire un budget preciso da poter investire, soprattutto se riguarda le ristrutturazioni di un immobile. Negli ultimi anni e mesi si sono presentati le possibili detrazioni e riduzioni previste...
Richieste e Moduli

Spese mediche: come funzionano le detrazioni

Con la dichiarazione dei redditi che effettuiamo ogni anno è possibile detrarre le spese mediche. Molti sono coloro che affidano le proprie pratiche al commercialista di fiducia senza interessarsi veramente al meccanismo alla base del famoso modello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.