Come autocertificare lo stato di disoccupazione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Oggigiorno, con la crisi che stiamo attraversando, trovare e soprattutto mantenere un posto di lavoro, è sicuramente un'operazione molto complicata da affrontare. Lo Stato, al fine di agevolare tutti coloro che hanno perso momentaneamente il proprio lavoro o comunque siano disoccupati, garantisce alcuni privilegi e li esonera, ad esempio, dal pagamento del ticket sanitario. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi darò delle informazioni utili su come autocertificare lo stato di disoccupazione attraverso una precisa metodologia.

25

Cos'è l'autocertificazione

Con il termine autocertificazione (detta anche dichiarazione sostitutiva di autocertificazione) s'intende la dichiarazione (personale) sostitutiva di certificazioni cioè i famosi certificati rilasciati dai Comuni, dagli enti pubblici con tanto di marca da bollo oppure timbro ufficiale. Cosa cambia? Cresce il livello di responsabilità personale, al 100% su quanto dichiarato e punibile in caso di dichiarazioni mendaci o non veritiere. Diminuisce l'incisività della burocrazia nella Pubblica Amministrazione ed aumentano snellezza ed efficienza nelle pratiche, con la partecipazione diretta degli utenti interessati. Ora arrivati a questo punto non ci resta che passare alla parte, elenco di moduli che si può autocertificare.

35

Come eseguire l'autocertificazione

Per eseguire l'autocertificazione dello stato di disoccupazione è necessario solo un foglio bianco ed una penna. È bene dire che, prima di tutto, deve essere messo il riferimento legislativo che giustifica la possibilità di una simile modalità: è il D. P. R. 445 del 28/12/2000 agli articoli 45-46. Una premessa indispensabile che va inserita, quindi, precisare tutti i dati del dichiarante: cognome e nome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza e recapito telefonico. Nella parte sottostante, si proseguirà con la dichiarazione vera e propria: la disoccupazione con gli estremi di tempo (dal - al) e la qualifica professionale. Per concludere l'apposizione della firma. Segui anche i link che trovi in fondo alla guida.

Continua la lettura
45

Cosa comporta l'autocertificazione

È talmente ricco l'elenco di ciò che si può autocertificare che è bene indicare cosa non si può autocertificare. Sono esenti dall'intervento di proprio "pugno" (definiamolo così, metaforicamente) 3 situazioni specifiche: i certificati medici, sanitari e veterinari; i certificati di origine e di conformità alle norme dell'EU; i brevetti ed i marchi. Autocertificare lo stato di disoccupazione significa che il cittadino dichiara, sotto la propria responsabilità, di avere perso il lavoro oppure non avere mai lavorato. Ora arrivati a questo punto non ci resta che passare alla parte, autocertificazione dello stato di disoccupazione e la sua compilazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come controllare lo stato della richiesta disoccupazione Inps

Andando sul sito dell’INPS è possibile vedere lo stato della domanda di disoccupazione. Se, in sostanza, la pratica è stata acquisita, esaminata o se è stata liquidata dall'ente previdenziale. Attualmente i tempi dell'esito sono di breve durata....
Richieste e Moduli

Come presentare la domanda di disoccupazione online

Le indennità di disoccupazione si dividono in ASPI (Assicurazione Sociale per l'Impiego) e mini ASPI che, a partire dal 1° gennaio 2013, vanno a sostituire le vecchie indennità di disoccupazione agricola e non agricola, ordinaria e ridotta. Sono tutti...
Richieste e Moduli

Come richiedere la disoccupazione ordinaria

La disoccupazione ordinaria è un sussidio corrisposto dall'Inps a favore di lavoratori che abbiano perso il lavoro. Per richiedere la disoccupazione occorre avere determinati requisiti in assenza dei quali la domanda verrà respinta. Si tratta inoltre...
Richieste e Moduli

Come fare un sollecito per la disoccupazione

Il mancato pagamento per l’indennità di disoccupazione è un problema che riguarda purtroppo sempre un maggior numero di persone in Italia. La nuova norma che regola l’indennità di disoccupazione (NASpI) è entrata in vigore da maggio 2015. Purtroppo...
Richieste e Moduli

Come richiedere la disoccupazione per rimpatriati

Tutti i lavoratori italiani che dopo un periodo all'estero hanno perso la propria occupazione e decidono di tornare in Italia, hanno diritto a richiedere la disoccupazione per rimpatriati. Questa indennità viene erogata dall'INPS, secondo la legge 25.07.75...
Richieste e Moduli

Come richiedere l'anticipazione indennità di disoccupazione

La anticipazione dell'indennità di disoccupazione è un diritto del lavoratore, che sia stato licenziato, di richiedere all'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale la corresponsione anticipata della somma spettante al fine di favorire il disoccupato...
Richieste e Moduli

Come fare l'autocertificazione dello stato di famiglia

L'autocertificazione consiste in una dichiarazione sostitutiva di certificazione, e può essere utilizzata sotto la propria responsabilità da tutti i cittadini, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione. L’autocertificazione può essere scritta...
Richieste e Moduli

Come cambiare stato di famiglia

Lo Stato di Famiglia è un documento che attesta quali sono i componenti di un determinato nucleo familiare che abitano nello stesso luogo e hanno la stessa residenza. Se un soggetto della famiglia va a vivere fuori casa allora deve cambiare il suo stato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.