Come aumentare i ricavi aziendali

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

In un periodo di crisi economica prolungata come quello che stiamo vivendo, è davvero difficile fare in modo che l'azienda abbia una stabilità finanziaria. Il problema fondamentale è che il mercato è saturo, dunque è complicato trovare dei clienti disposti a pagare per un servizio o per un prodotto. In questi casi non si può fare a meno che rimboccarsi le maniche e trovare uno sbocco per uscire dalla crisi. Il primo passo è certamente quello di aumentare i ricavi, in modo da avere più liquidità a disposizione e non esser costretti a licenziare. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come aumentare i ricavi aziendali.

24

Monitorare i bilanci

Far funzionare un'azienda è importante e l'aumento dei ricavi è una diretta conseguenza. Nel caso in cui vi sia una situazione di crisi o peggio ancora di fallimento, bisogna rivolgersi a chi ne sa più di ripresa economica. Un'esperto di economia aziendale è quello che risulta essere più utile in questi casi. Affinché un'azienda abbia una proliferazione costante conviene che tale esperto sia sempre presente al suo interno in modo tale che i bilanci siano costantemente monitorati. Anche un ragioniere esperto può essere di aiuto, specialmente per gestire delle situazioni delicate.

34

Eliminare gli sprechi

Il principale motivo di perdita di fondi e scarsa gestione è relativo agli sprechi. Sprechi in tutti i settori, non solo a livello di spesa. Diminuire gli sprechi vuol dire reinvestire i soldi (prima spesi inutilmente) per migliorare alcune caratteristiche dell'azienda. Una buona pratica può essere quella dell'autoriciclo dei proprio rifiuti (non tossici) in modo da evitare l'acquisto continuo di nuovo materiale o l'approviggionamento dall'esterno di acqua, e materie prime. Uno dei costi maggiori è infatti proprio relativo a materie prime e alcuni accorgimenti come l'utilizzo di fotovoltaico per l'energia elettrica, oppure un ciclo di riutilizzo dell'acqua utilizzata in fabbrica, apporterebbero già di per se un ritorno incredibile in termini economici.

Continua la lettura
44

Mantenere alta l'efficienza

Ogni componente dell'azienda comporta il più o meno profitto ad essa: bisogna prestare attenzione all'efficienza lavorativa di chi lavora in azienda. In oltre tenere sotto controllo eventuali scontri e screzi vari tra i lavoratori: il personale deve avere la possibilità di lavorare nella più totale solarità e benessere, mettendo a disposizione tutto ciò di cui ha bisogno. Un ambiente lavorativo ostico è deleterio per il fatturato, dato che i dipendenti non sono incentivati a dare il meglio e vengono a lavorare controvoglia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come redigere il budget aziendale

Il budget aziendale rappresenta uno strumento a disposizione delle aziende per stabilire, a livello annuale, i risultati da conseguire ed i costi da sostenere per realizzare una determinata attività prefissata. Questo termine è di origine francese ma...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche alle vendite

Tra le poste di bilancio maggiormente rappresentative di un'impresa deve essere senza dubbio annoverata, nel conto economico, la voce "Ricavi di vendita" facente parte del gruppo A- Ricavi della produzione, del conto, che accoglie i componenti positivi...
Aziende e Imprese

Come determinare l'equilibrio costi/ricavi di produzione

Conoscere la struttura dei costi aiuta non solo a formare il prezzo di vendita, ma anche a sapere se l’impresa, producendo a quel dato livello di costi, può ottenere un reddito positivo, e qual è la quantità di servizi che deve produrre e vendere...
Aziende e Imprese

Come Contabilizzare I Ricavi Delle Agenzie Di Pubblicità

Quando si ha un'agenzia di pubblicità solitamente bisogna saperne controllare la contabilità. Questo compito però non risulta essere sempre facile per tutti. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per...
Aziende e Imprese

5 strategie per promuovere una piccola azienda

La promozione della propria attività imprenditoriale è fondamentale se si vogliono generare utili dalla propria attività di business. In questi anni di crisi economica sono diminuite moltissimo le commesse alle piccole imprese. Attenzione però, la...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Ros

Il Return On Sales (ROS) rappresenta uno degli indicatori più adoperati nell'analisi di bilancio, insieme al Return On Equity (ROE) e al Return On Investment (ROI). Precisamente, il ROS si calcola facendo il rapporto tra il risultato operativo caratteristico...
Aziende e Imprese

Come Determinare L'Enec

L'eccedenza Nominale Economica (ENEC) è una misura economica che tende a determinare il valore di un investimento dal punto di vista reddituale basandosi su costi e ricavi temporalmente non omogenei. Si tratta quindi, nella sostanza, della determinazione...
Aziende e Imprese

Come Determinare I Principali Aggregati Economici Di Bilancio

Comunemente il bilancio, per fattori culturali, è visto come un aspetto amministrativo. Il fine della presente guida è di indicare le modalità di Determinare dei principali aggregati economici partendo dal volume d'affari fino ad arrivare all'utile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.