Come aprire uno stabilimento balneare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Al giorno d'oggi chi di noi non vorrebbe poter fare un lavoro pur restando in vacanza? Pensate quanto sarebbe rilassante svegliarsi la mattina per recarsi sul posto di lavoro e trovarsi in spiaggia. Ebbene un sogno del genere si può realizzare diventando il proprietario di uno stabilimento balneare.
Il percorso che porta ad aprire un'attività di questo tipo è piuttosto impervio, anche se nel nostro paese abbiamo circa 7.500 Km di spiaggia e quindi di spazio ce n'è in abbondanza.
Tuttavia il bello dei sogni è che a volte si possono anche realizzare. Per questo motivo vedremo come aprire uno stabilimento balneare, analizzando tutti gli adempimenti amministrativi e le procedure che ci occorre seguire.

27

Occorrente

  • Concessione demaniale marittima
  • Autorizzazione unica ambientale
  • Partita IVA
  • Iscrizione dell’impresa al registro della Camera di Commercio
  • Attestato corso formazione professionale
  • Commercialista
37

Per scoprire come si apre uno stabilimento balneare, partiamo dalla questione che riguarda la spiaggia. Essa è un territorio demaniale (ossia di proprietà dello stato), dunque per legge non si può acquistare ma solo affittare. Per ottenere la concessione demaniale marittima per attività turistico-ricreative, avete bisogno di rivolgervi al Comune in cui è ubicato l'arenile che intendete affittare.
Difatti spetta al Comune, su mandato della Provincia, gestire le spiagge e stabilire quanti e quali tratti concedere ai privati per la realizzazione di stabilimenti attrezzati.
Purtroppo in molte località la disponibilità di spazi si sta riducendo. In genere si indicono delle gare pubbliche per aggiudicarsi parti di spiaggia, ma ciò non avviene molto di frequente.

47

Un documento indispensabile per iniziare l'attività è l'autorizzazione unica ambientale. Si tratta di un nulla hosta che tutela l'ambiente marino e della costa e che vi rilascia il Comune.
Una volta che avrete ottenuto anche questo assenso, potete recarvi presso l’ASL di appartenenza e presentare la denuncia di inizio attività. La stessa cosa dovrete fare recandovi in Comune. Spetterà alla ASL e al Comune controllare se la struttura possiede tutti i requisiti igienico-sanitari necessari. Inoltre si controllerà se gli impianti sono in sicurezza statica e se si può garantire una tutela dell'ambiente.

Continua la lettura
57

Ora che avete ottenuto tutti i permessi necessari, dovrete realizzare la struttura vera e propria, a seconda del disegno dell'architetto a cui avete affidato l'incarico relativo alla progettazione. Solitamente si utilizzano pannelli prefabbricati per rendere la fase di costruzione piuttosto semplice e rapida. Dopo aver costruito la struttura, potrete attrezzare la spiaggia con ombrelloni, sdraio e lettini.
Per poter incrementare i guadagni è possibile e consigliabile fornire anche un servizio di bar e ristorante. In questo caso avete bisogno di depositare al Comune anche la SCIA per la somministrazione di alimenti e bevande.

67

Per concludere bisogna tener conto di un elemento importante. Esiste una direttiva europea che l'Italia è tenuta ad attivare entro il 2016, ossia la direttiva Bolkestein.
Secondo quanto stabiliscono norme di questa direttiva, le autorizzazioni dei Comuni agli operatori turistici non si possono rinnovare ogni 6 anni. Succede invece che queste debbano tornare all'asta dopo il primo periodo di concessione.
Questa regola serviva per favorire la libera concorrenza ed uniformare i regolamenti in ambito demaniale dei diversi paesi dell'Unione.
In Italia però, dove i concessionari di spiaggia fanno importanti investimenti per presentare ai propri clienti spiagge attrezzate, questa regolamentazione ha creato un clima di incertezza e precarietà.
Per questo tutte le associazioni di categoria stanno collaborando ad una legge quadro che disciplini il settore. Lo scopo di questa legge è quello di smussare la rigidità della direttiva europea, per noi troppo penalizzante.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ottenere una concessione demaniale è molto difficile: meglio cercare un gestore disposto a cedere l'attività e il diritto di uso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Consigli per gestire un lido balneare

Durante l'estate non c'è niente di meglio che prendere un po' di sole su un lido balneare. Spesso e volentieri si tratta di strutture la cui gestione è nelle mani di giovani dinamici. Un lido balneare, tuttavia, non è semplice da avviare e gestire....
Aziende e Imprese

Come aprire un'impresa Di Pulizia

Per fare le pulizie negli uffici generalmente ci si rivolge a delle imprese di pulizie con personale qualificato atti a svolgere tale ruolo. D'altronde questa attività è difficile che possa fallire perché si tratta di un lavoro che è da sempre esistito...
Aziende e Imprese

Come aprire una vetreria

In questo articolo vi spiegheremo come aprire una vetreria. La produzione e la lavorazione del vetro è un'arte particolarmente recente, però vanta uniche peculiarità che rendono probabilmente il vetro una materia insostituibile, per lo meno fino ad...
Aziende e Imprese

Come aprire un circolo Aics

Come aprire un circolo AICS? Qui trovate un elenco di tutte le documentazioni necessarie, nelle procedure burocratiche, per avere tutti i permessi, per aprire questa associazione privata. Si può usufruire di finanziamenti, proponendo iniziative e servizi...
Aziende e Imprese

Come aprire un salone di bellezza

Molte donne sognano un salone di bellezza, non solo per entrarci e sottoporsi a rilassanti massaggi. Ma anche da averne uno da aprire e gestire personalmente. Abbiamo appena finito la scuola di estetista? O di parrucchiere? Sogniamo anche noi di metterci...
Aziende e Imprese

Come aprire una rosticceria

Se vi piacerebbe entrare a far parte del mondo del commercio, ma non sapete come fare, in questa guida potrete trovare qualche dritta. Specialmente se la vostra intenzione è quella di aprire una rosticceria, quindi di aprire un'attività di tipo alimentare....
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di ceramiche e piastrelle

Se volete mettervi in proprio una delle soluzioni è quella di aprire un negozio. Ovviamente, dovete cercare di intraprendere tale attività, in base alle vostre conoscenze. Se per esempio volete aprire un negozio di ceramiche e piastrelle occorre che...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di elettronica online

Ormai il mercato degli oggetti e soprattutto dei prodotti tecnologici ed elettronici si sta spostando sempre di più verso gli store online. Sono sempre di più, infatti, coloro che sono alla ricerca di offerte o affari sul web per provare a risparmiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.