Come aprire una sala da tè

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Negli ultimi anni, soprattutto in Europa, ma anche in tutto il resto del mondo, sta tornando molto di moda una bevanda in particolare, ossia il tè. In Italia non è consueto vedere delle sale da tè, tea room o case del tè, nonostante molti bar abbiano una saletta riservata per quest'attività. Vediamo quindi come aprire una sala da tè.

26

Occorrente

  • Locale
  • Permessi, licenza e partita IVA
  • Fornitori convenienti
  • Arredamento da sala da tè
36

Il locale

e per alcuni il tè richiama alla mente le cinque di un pomeriggio inglese, per molti altri invece, questa squisita bevanda si sta sostituendo al caffè. Uno dei motivi principali è che il caffè è diventato un prodotto da consumare spesso "al volo", mentre per un tè c'è bisogno di sedersi e rilassarsi, creando la condizione adatta per scambiare quattro chiacchiere in tranquillità. Come prima cosa, per aprire una sala da tè, è assolutamente necessario trovare un locale adatto ad ospitare tale attività. Se non l'avete ancora cercato o trovato, vi consiglio di inserire la vostra nuova attività in una zona tranquilla della città, ma allo stesso tempo in grado di attirare tutta la possibile clientela. Sicuramente il centro storico di una città sarebbe l'ideale, ma aprire una sala da tè nei pressi di un polo culturale quale la biblioteca, un teatro o un museo, può ritenersi una scelta strategica e assolutamente vantaggiosa.

46

I permessi

Una volta richiesti i permessi ed ottenuta la licenza, provvedete ad arredare il locale. Non fate riferimento agli arredi dei comuni bar, ma cercate qualcosa di innovativo e che abbia un richiamo al tradizionale e al classico. Non ci sarà bisogno di un grande bancone, ma di un piccolo spazio dove esporre i prodotti relativi alla consumazione del tè e dove tenere il registro di cassa. Scegliete delle comode poltrone e dei divani capienti abbinati a dei tavolini, dove i clienti possano passare dei piacevoli momenti in compagnia davanti ad una tazza di tè. Seguendo queste utili e semplici mosse, riuscirete in pochissimo tempo ad aprire la vostra personale sala da tè. Buon lavoro!

Continua la lettura
56

I requisiti

Successivamente, una volta scelto il locale, bisognerà verificare di essere in possesso dei requisiti necessari all'apertura di un'attività. Sarà necessario inoltre richiedere i permessi ed ottenere le licenze che permetteranno l'apertura della sala da tè. Non dimenticate inoltre di aprire una partita IVA, necessaria a fatturare i costi, pagare le relative tasse e scaricare le vendite. Scegliete se aprire un'attività indipendente oppure affidarvi ad una catena di sale da tè, utilizzando magari il sistema del franchising.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Valutate bene le offerte dei vari fornitori, in modo da ottenere il miglior rapporto qualità/prezzo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire una sala slot machine

Il gioco d'azzardo ha preso sempre più piede in Italia, come negli altri paesi, vuoi per la crisi economica che stiamo attraversando che per il semplice piacere del brivido di molti giocatori. A giocare non sono solo i giocatori professionisti, ma anche...
Aziende e Imprese

Come gestire una sala festa

Una festa è sempre un buon motivo per incontrarsi con parenti e amici per trascorrere dei momenti in compagnia. In questa occasione possiamo divertirci e stare insieme mangiando, bevendo e chiacchierando. La cosa importante è avere una sala festa adeguata...
Aziende e Imprese

Come gestire una sala prove

La sala prove è l'ambiente in cui i musicisti, siano essi una band o anche un cantante solista, creano i loro pezzi, imbandiscono le musiche, gli arrangiamenti, per cui è possibile paragonarla ad un'alcova, in cui chi fa musica si rintana per trovare...
Aziende e Imprese

Come aprire uno studio medico privato

Lo studio medico privato offre grandi vantaggi. I tempi d'attesa per una visita specialistica sono minimi. Dietro compenso economico, si ottiene un servizio rapido ed efficiente. In genere, aprire una struttura di questo tipo non richiede l'autorizzazione...
Aziende e Imprese

Come aprire un circolo Aics

Come aprire un circolo AICS? Qui trovate un elenco di tutte le documentazioni necessarie, nelle procedure burocratiche, per avere tutti i permessi, per aprire questa associazione privata. Si può usufruire di finanziamenti, proponendo iniziative e servizi...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro scommesse

Il gioco d’azzardo è soprattutto in Italia una realtà consolidata: a giocare non sono solo scommettitori incalliti, ma padri di famiglia, casalinghe e giovani. Quello delle scommesse è un settore che muove cinque milioni di euro al giorno: sono quindi...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di parrucchiere

Avviare una qualsiasi attività richiede un grosso investimento iniziale sia per l'affitto (o per l'eventuale compravendita) del locale, sia per arredamento e soprattutto per acquistare i macchinari necessari. Inoltre, bisogna avere pazienza e determinazione...
Aziende e Imprese

Come aprire una friggitoria

Ecco una guida, molto pratica, attraverso il cui aiuto, sarà possibile imparare come e cosa fare per aprire, con le proprie mani, una friggitoria, evitando d'incorrere in errori e sbagli, a volte anche molto gravi e seri. Se desiderate aprire un'attività...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.