Come aprire una pizzeria ad Amsterdam

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Desiderate aprire una attività commerciale ad Amsterdam? Volete mollare tutto e ricostruirvi una vita diversa, da un’altra parte del mondo? Molte nazioni europee (come Amsterdam) ed extra europee consentono, con maggiore facilità, di iniziare una nuova attività imprenditoriale perché presentano leggi molto più semplici ed una burocrazia molto più snella e rapida rispetto a quella italiana. Tuttavia, per diventare imprenditore all'estero e consentire la partenza di un'attività, bisogna conoscere tutte le procedure legali. In questa guida vi mostrerò, per esempio, le procedure per aprire una pizzeria ad Amsterdam.

25

L’Olanda consente una buona “spinta” commerciale e ciò è dimostrato dal fatto che negli scorsi anni, nei Paesi Bassi, oltre 800.000 persone sono state registrate come titolare di azienda. Ciò è dovuto soprattutto a leggi che facilitano l’imprenditoria e la libera iniziativa. Ovviamente la conoscenza della lingua è indispensabile per poter cominciare nel miglior modo possibile. Se non sapete parlare l'olandese, potete utilizzare la lingua più conosciuta al mondo ossia l'inglese.

35


Per quanto riguarda la tassazione, gli imprenditori saranno soggetti ad imposte governative e comunali. Dovremo perciò versare imposte sul reddito dichiarato, sul salario versato, oltre che, naturalmente, tutti i contributi assicurativi nazionali e quelli dei lavoratori dipendenti. Un po’ come succede in Italia. Sul sito del Belastingdienst (l’Ufficio delle Imposte olandese), potremo trovare molte informazioni utili sui vari adempimenti fiscali. Ricordiamo anche la possibilità di aderire alla MBK Nederland, la Federazione Olandese delle Piccole e Medie Imprese, che rappresenta in modo efficace gli interessi dei piccoli imprenditori.

Continua la lettura
45

È necessario che vi illustri anche alcuni svantaggi che potreste incontrare nell'iniziare una nuova attività ad Amsterdam. Qui noi siamo visti come dei furbetti, pronti a giocare sporco. Per tal motivo, potreste incontrare alcune difficoltà: ad aprire il conto in banca; ad affittare casa (dovete dare delle garanzie); ad aprire la società olandese (fanno molte verifiche, vogliono sapere da dove viene il denaro, le vostre credenziali, le vostre capacità imprenditoriali, ecc.)

55

Una volta pronti a cominciare, ricordatevi di insistere molto sulla “tipicità”. La pizza è un “bene nazionale” ed è direttamente collegata all'Italia. Insistete molto sulla provenienza del vostro prodotto e, soprattutto, sull'originalità delle materia prime. In linea di massima gli Olandesi, essendo un popolo molto aperto, sono attirati da tutto ciò che è “estero”, perciò giocate con intelligenza questa carta molto importante. Detto questo, un pizzico di fortuna e di "libera iniziativa" farà il resto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire una pizzeria biologica

Con questa crisi, pur di lavorare, si è anche capaci di inventarsi tante cose che possono sembrare particolari. Chi ha un piccolo orto, ultimamente pensa di coltivare da soli prodotti che poi mangerà e/o potrà anche regalerà a parenti oppure amici,...
Aziende e Imprese

Come aprire una pizzeria al taglio

Se stai cercando una idea per una attività in proprio perché non pensare ad Aprire Una Pizzeria Al Taglio? Le pizzerie al taglio sono una attività economica in forte crescita nel nostro paese. Non si tratta della solita pizzeria da asporto, che confeziona...
Aziende e Imprese

Come aprire una pizzeria all'estero

La pizza rappresenta certamente un simbolo della preziosa ed apprezzata gastronomia italiana, la quale è divenuta estremamente famosa anche all'estero, infatti, negli ultimi anni, sembra aver assunto una posizione di notevole importanza nel campo relativo...
Lavoro e Carriera

Come aprire una pizzeria da asporto

La pizza è da sempre il cibo che rappresenta gli italiani. In tutto il mondo ce la invidiano e in ogni città di qualunque nazione del pianeta troveremo delle pizzerie senza troppe difficoltà. Ma, fare la pizza è un'arte e avere una pizzeria di successo...
Lavoro e Carriera

Come aprire una pizzeria in franchising

A chi non piace la pizza? Uno degli alimenti più gustosi e, allo stesso tempo anche più pratici da consumare. Da gustare in pizzeria o da asporto, è una tra le prime opzioni che vengono in mente per svariate occasioni di ritrovo come rimpatriate tra...
Lavoro e Carriera

Come aprire una pizzeria a Sydney

Quando si ha il desiderio di avviare una propria attività in proprio si pensa a cosa cambiare e migliorare per cercare di superare gli altri che svolgono il vostro stesso lavoro. Ma perché invece di cambiare metodologia di lavoro non si pensa direttamente...
Lavoro e Carriera

Come aprire una pizzeria a Londra

Londra è una grande metropoli, meta indiscussa del capitalismo internazionale. Con i suoi 8 milioni e mezzo di abitanti, rappresenta la culla per nuove tendenze mondiali. Ogni anno diversi turisti si trasferiscono definitivamente in città, aprendo nuove...
Aziende e Imprese

Come avviare una pizzeria in Germania

Gli italiani sono rinomati per essere degli ottimi cuochi e dei perfetti pizzaioli. Quando all'estero si parla di pizza, il prodotto viene automaticamente associato all'Italia: siamo i "grandi campioni" in questa specialità culinaria e sebbene ci sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.