Come aprire una piccola emittente televisiva

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Per chi ha idee e la passione per lo spettacolo e vuole renderle reali è possibile aprire una piccola emittente televisiva. Oggi è piuttosto semplice far conoscere le proprie competenze presentative tramite il web, nella quale la trasmissione di video e di dati si esporta facilmente in tutto il mondo. Quindi per aprire un'emittente televisiva esistono due possibilità: creare una stazione satellitare o aprirne una via web. In entrambi i casi ci vorrà la giusta competenza, un sostegno finanziario, una programmazione intelligente e sponsor disposti a sostenere il progetto, quindi vediamo come fare.

27

Occorrente

  • Budget da poter investire
  • Gruppo di collaborazione efficiente
37

Per aprire una stazione satellitare bisogna recarsi all'Agenzia delle Entrate e richiedere la Partita Iva e il Codice Fiscale relativi alla vostra nuova attività. Pensate poi alla sede fisica della stazione. Valutate il vostro budget di partenza: ricordate che dovrà sostenere il prezzo non indifferente delle antenne per la distribuzione, il compenso dei dipendenti, la creazione di un sito web e i costi di progettazione. Scrivete una sintesi dettagliata del vostro piano. Includete i grafici per l'emittente televisiva, una programmazione accurata, la demografia del pubblico target e un piano previsionale di successo quinquennale.

47

Il progetto della vostra emittente televisiva dovrà essere lanciato dai venture capitalist, o meglio ancora, dai magnati dei media attuali. Provvedete quindi all'assunzione dei dipendenti. Puntate su una buona fonte di manodopera a basso costo che comprenda neolaureati desiderosi di entrare nel settore, o stagisti alla ricerca di esperienze. Avrete bisogno di assumere personale che si occupi del settore vendite, del marketing, del web, della produzione, della direzione generale, della reception e della contabilità. Costruite un sito web che illustri al grande pubblico i minimi dettagli circa la nuova emittente televisiva e una data di lancio. Dovrete decidere quanto del contenuto sarà originariamente creato da voi, quanto verrà acquistato dagli archivi e la percentuale proveniente da altre società di produzione.

Continua la lettura
57

È importante garantire la distribuzione per il canale su reti satellitari e via cavo. La via più semplice è firmare un contratto con una emittente di successo. Programmate una pubblicità intelligente ed incisiva, collaborando con l'ufficio marketing. In questo modo si potrà ottenere una garanzia di un pubblico: questo è sicuramente importante per mantenere attiva la propria emittente televisiva. Senza pubblico e quindi senza successo la trasmissione è destinata a chiudere.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Valutare attentamente le argomentazioni da esporre svolgendo una statistica sulla possibilità di successo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come diventare assistente di produzione televisiva

Lavorare nel mondo della televisione costituisce un sogno per molti giovani. L'ambiente televisivo affascina soprattutto per l'enorme varietà di produzioni. Le figure professionali necessarie per ogni produzione televisiva sono numerose. Il ruolo lavorativo...
Richieste e Moduli

Come ottenere l'esonero del pagamento canone RAI

Il canone RAI è quella tassa che consente a tutti i cittadini di poter vedere i canali della più conosciuta emittente televisiva. Tutti coloro che possiedono un televisore sono obbligati al pagamento di questa tassa, anche per non incorrere in sanzioni:...
Previdenza e Pensioni

Come controllare se la propria polizza vita è gestita correttamente

Chi decide di sottoscrivere una polizza sulla vita, ha bisogno in qualche modo di verificare che questa venga gestita nel modo più corretto dalla compagnia che offre questo servizio. L'accertamento dello stato della propria polizza, può essere effettuato...
Finanza Personale

Come estinguere la carta revolving

Quando si effettua un pagamento, l'emittente della carta, in generale, deve accreditare il conto il giorno in cui lo riceve. Ma ci sono delle eccezioni. Se la propria emittente può specificare i requisiti ragionevoli per il pagamento, ad esempio, l'emittente...
Aziende e Imprese

Come condurre un'intervista televisiva

Il mondo televisivo è pieno di spettacoli e talk show. Proprio durante questi ultimi, i talk show, vengono intervistati continuamente tantissime celebrità o personalità importanti per un pubblico di ogni età. Le interviste televisive possono essere...
Aziende e Imprese

Come avviare una società di produzione televisiva

Oggi vi spiegheremo quali sono i passi, principali, per avviare una società di produzione televisiva. Come prima cosa bisogna tenere conto delle nostre risorse e fin da subito è importante, avere un quadro ben definito di ciò che la nostra azienda...
Lavoro e Carriera

Come trovare lavoro in una redazione televisiva

Ci sono sempre più persone che seguono assiduamente film, serie tv e altro in quanto opere artistiche finite, ma c'è anche chi, anche se fa parte della minoranza, si interessa di cosa c'è dietro un film, quante persone hanno dovuto dare il proprio...
Banche e Conti Correnti

Carte di credito: come bloccarle in caso di furto

Ogni società emittente di carta di credito fornisce al cliente un servizio sicuro, veloce ed efficace in caso di smarrimento o furto della propria carta. Ma siamo sicuro di avere i numeri utili e soprattutto di conoscere la procedura che ci permette...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.