Come aprire una ditta di pulizie

Tramite: O2O 09/04/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un'impresa di pulizie è un'attività piuttosto redditizia e ricercata, perché sempre più spesso gli esercizi commerciali e le imprese subappaltano i lavori di pulizia a ditte esterne ed è quindi probabile ottenere facilmente una buona parte di mercato. Il compito che spetterà all'impresa di pulizie sarà quello di riordinare e pulire i locali aziendali dopo l'orario di chiusura o, secondo il contratto stipulato, anche durante lo svolgimento dell'attività commerciale. Questo servizio viene richiesto da uffici, negozi, agenzie o anche da cittadini privati e non richiede nè grandi competenze, nè particolari attrezzature, quindi è un tipo di lavoro che può essere intrapreso tranquillamente da chiunque. Cimentarsi in questa attività non è particolarmente complicato, basterà seguire i passi successivi. In questa guida andremo infatti a vedere come aprire una ditta di pulizie.

27

Occorrente

  • Conto corrente, partita Iva, requisiti richiesti
37

Requisiti di onorabilità

I primi requisiti che ci verranno richiesti per l'apertura di una impresa di pulizie saranno quelli di onorabilità. Per questo motivo dovremo assicurarci che nessun dipendente, compresi noi stessi, abbia ricevuto una condanna penale o sia sottoposto ad un procedimento penale, che non sia coinvolto in una procedura fallimentare, che non sia coinvolto in un reato di matrice mafiosa e che non abbia a carico misure restrittive di prevenzione. Ogni lavoratore, inoltre, dovrà dichiarare di non aver mai violato le norme sul lavoro, sull'assicurazione obbligatoria, sulla previdenza e sulle malattie professionali, pena il decadimento della domanda di apertura dell'attività.

47

Requisiti tecnico-professionali

Il secondo gruppo di requisiti che ci verranno richiesti saranno quelli tecnico-professionali. Se la nostra ditta si occuperà esclusivamente di pulizia e disinfezione, non dovremo presentare nessuna carta particolare. Se però pensiamo di lavorare anche nel campo della sanificazione e della disinfestazione, dovremo nominare una persona che si occupi di gestire l'attività. Tale persona dovrà essere in possesso di un diploma di laurea conseguito in una materia inerente all'attività stessa. In alternativa, sarà necessario frequentare un corso che rilasci un attestato di qualifica tecnica che la abiliti all'esercizio. La persona nominata dovrà anche dimostrare di aver lavorato almeno tre anni nello stesso settore, ad esempio alle dipendenze di un'altra ditta di pulizie o di essere in possesso di referenze rilasciate dai precedenti datori di lavoro.

Continua la lettura
57

Requisiti commerciali

Fatto ciò, il titolare dovrà aprire un conto corrente, se non ne possiede già uno. Dovrà poi recarsi da un commercialista e chiedere di aprire una partita Iva presso l'Agenzia delle Entrate e di essere iscritto al registro delle imprese come ditta artigiana. Sempre il responsabile dovrà impegnarsi ad iscrivere all'Inail e all'Inps sia sé stesso che tutti in dipendenti, eventualmente delegando anche tale operazione al suddetto commercialista. Bisognerà poi stipulare regolari contratti di lavoro con ogni dipendente, inviare al comune una dichiarazione DIA (una dichiarazione che attesta l'inizio dell'attività) e comunicare all'ufficio rifiuti l'ubicazione del locale adibito ad ufficio e/o magazzino.

67

Consigli utili

Una volta risolti tutti gli impegni burocratici verrà il momento di farsi un po' di pubblicità e di farsi conoscere dal potenziale pubblico interessato. A questo scopo è necessario o quantomeno consigliato aprire un proprio sito internet contenente la descrizioni dei servizi offerti e i numeri di telefono e gli i ndirizzi e-mail per poter contattare la nostra azienda. Anche stilare un listino prezzi e metterlo a disposizione degli utenti si rivelerà una mossa utile e qualche promozione aiuterà l'azienda a decollare, soprattutto nel primo periodo. Dovremo inoltre individuare una sede fisica della nostra ditta dotata di una stanza per ricevere il cliente e di un magazzino per conservare i vari prodotti e attrezzi.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Puntate molto sulla pubblicità gratutita, dato che vi farà risparmiare molti soldi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviare un'impresa di pulizie

Decidere di avviare una impresa di pulizie può rappresentare un'ottima idea da realizzare, anche perché presenta un rischio economico piuttosto limitato. Infatti la richiesta per questo genere di servizio è sempre molto elevata, pertanto esso possibilità...
Aziende e Imprese

Come costituire una ditta individuale

Quando dobbiamo avviare una nuova attività, le pratiche che dovremo essere in grado di redigere sono veramente tantissime e in questi casi ci si rivolge al proprio commercialista di fiducia, che saprà consigliarci sicuramente tutto l'iter da seguire....
Aziende e Imprese

Come liquidare una ditta individuale

La ditta individuale rappresenta una delle forme più semplici per tutti coloro che desiderano lavorare in totale autonomia; Inoltre, rispetto ad altre tipologie di società, questa è anche quella meno onerosa in quanto non richiede particolari adempimenti...
Aziende e Imprese

Come chiudere una ditta individuale con debiti

La crisi che sta aggredendo già da un decennio buona parte del pianeta, sta facendo in modo che gli italiani debbano ricorrere davvero ai ripari. Oltre ai privati, anche le aziende temono molto questo problema, infatti, i primi a risentirne di tutto...
Aziende e Imprese

Come trasformare una ditta individuale in società

Quando si parla di ditta individuale si fa riferimento a quel tipo di attività svolta da un solo imprenditore, che al contempo è l'unico responsabile della sua gestione. Nulla vieta all'imprenditore di avvalersi della collaborazione di altre persone...
Aziende e Imprese

Come inserire il nome della propria ditta sull'auto

Molto spesso infatti sulle auto sono apposti anche i contatti e i recapiti dell'azienda o ditta in questione. Per poter utilizzare questa forma di pubblicità, occorre però seguire delle regole precise. Questo per non andare incontro a pesanti sanzioni...
Aziende e Imprese

Come trasformare una snc in ditta individuale

Come vedremo nel corso di questo tutorial, una società in nome collettivo (c.d snc) è una società di persone che a causa del venir meno dei soci può, a partire da un certo momento, risultare costituita da un unico socio intenzionato a proseguire l'attività....
Aziende e Imprese

Come trasformare una ditta individuale in srl

Nel corso della vita professionale e lavorativa talvolta può capitare di prendere la decisione di trasformare una ditta individuale in srl. I motivi che possono portare una persona a voler mettere in pratica questo cambiamento possono essere innumerevoli,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.