Come aprire una casa famiglia per disabili

Tramite: O2O 31/03/2020
Difficoltà: media
18

Introduzione

Una scelta di grande consapevolezza e di grande senso di responsabilità è quella di decidere di aprire una casa famiglia per disabili. Pur essendo una decisione magari sofferta e sicuramente provata, può dare grandi soddisfazioni. I soggetti più sfortunati che devono ogni giorno confrontarsi con la loro disabilità hanno diritto come tutti gli altri (ed anzi di più) di condurre una vita serena, il più possibile lontana dai disagi ed il più possibile vicina a quella che potremmo definire "normalità". Nel senso che essi devono avere a disposizione tutti gli strumenti necessari, atti ad evitare ulteriori ed inutili difficoltà e malesseri. Ecco perché bisogna possedere in questa scelta dell'empatia, ma anche una vera e propria "vocazione", per potersi dedicare al meglio a questa onorevole attività. Dal punto di vista tecnico sapere come aprire una casa famiglia per disabili è importante, per poter espletare correttamente tutte le procedure burocratiche, che, in realtà, non sono troppo complicate. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come aprire una casa famiglia per disabili.

28

Occorrente

  • Modulo di richiesta Asl
  • Modulo di Autorizzazione Comunale
38

Conoscere il sistema dei contributi statali

Quali, dunque, le cose da sapere prima di dedicarsi a questa attività? Innanzitutto occorrerà individuare i finanziamenti, i contributi a fondo perduto e le agevolazioni pubbliche che sono necessarie ai fini del finanziamento di una casa famiglia o di una qualsiasi comunità alloggio. Poi bisognerà avere la conoscenza esatta e non approssimativa delle leggi e delle norme che regolano il settore. Infine, bisognerà conoscere le licenze, le autorizzazioni e stabilire se si hanno tutti i requisiti necessari per aprire una casa famiglia per minori, disabili o adulti che si trovano in situazioni di difficoltà. Un'analisi dovrà necessariamente essere effettuata anche riguardo alla previsione del reddito che si può realizzare avviando una casa famiglia oppure una qualsiasi comunità alloggio.

48

Inoltrare la richiesta all'Azienda Sanitaria Locale

Vediamo ora, nel dettaglio, le modalità necessarie per richiedere le varie autorizzazioni. Una casa famiglia per disabili è una struttura adibita all'alloggio di persone con disabilità fisiche, mentali o sociali. La famiglia che desidera prendere in carico la sua apertura deve farne richiesta scritta all'azienda sanitaria locale del proprio comune di appartenenza. Nel caso in cui il numero degli ospiti da accogliere superi le 6 unità, sarà necessaria un'autorizzazione rilasciata del Comune, il quale effettuerà tutte le necessarie ispezioni, assieme alla ASL ed ai vigili del fuoco, per verificare l'effettiva messa a norma dei locali, nonché sulle varie certificazioni relative alla sicurezza (legge 626) ed alla verifica della messa a norma di tutti gli impianti di esercizio.

Continua la lettura
58

Organizzare le attività socio assistenziali

Per le famiglie alla loro prima esperienza, è consigliabile aprire una casa famiglia che non superi le sei unità come presenza di ospiti, in modo da poter gestire il quotidiano in modo tranquillo, agevole e senza particolari momenti di criticità. È importante che all'interno della struttura abitativa non vengano eseguite attività socio assistenziali, che comunque possono essere effettuate, a patto che l'erogazione del servizio provenga dalla ASL territoriale di riferimento, o da un'ente sanitario dotato di regolare accreditamento per l'espletamento di queste attività.

68

Promuovere il reinserimento sociale degli ospiti

Le attività che si possono svolgere all'interno di una casa famiglia sono molto variegate e di norma sono quelle di una normale famiglia. Le attività lavorative ed i momenti di socializzazione e condivisione si fondono attraverso l'accoglienza del prossimo. Di norma gli ospiti di una casa famiglia rimangono dai sei mesi ad un anno, per poi cambiare la loro residenza. Le case famiglia rappresentano un valido strumento che l'azienda sanitaria nazionale incentiva e promuove. Anche sul piano sociale, sono un ottimo strumento di reinserimento di persone con vissuti personali spesso drammatici o difficili e consentono di aiutare i soggetti svantaggiati o con problematiche sociali marcate, al normale reinserimento all'interno del tessuto sociale. Il coordinamento costante dei responsabili della casa famiglia coi servizi sociali territoriali, permetterà di offrire un servizio prezioso e molto significativo per l'intera comunità di appartenenza.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dotatevi di uno staff che sia esperto e ben organizzato, per prevenire i bisogni degli ospiti e per seguirli amorevolmente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come ottenere l’esenzione bollo auto per disabili

Il bollo auto, come tutti ben sappiamo, è una tassa di possesso legata ad ogni genere di veicoli a motore. In Italia è obbligatorio per legge pagarlo anche nel caso in cui il veicolo non cammini, o non sia assicurato. I portatori di handicap sono...
Richieste e Moduli

Come Richiedere I Permessi Per Assistenza Ai Familiari Disabili

Quando si ha una condizione di disabilità, si assiste ad una perdita della capacità di svolgere in modo autonomo qualunque attività della vita quotidiana (alimentarsi, lavarsi, vestirsi, spostarsi, camminare, utilizzare i servizi igienici). La disabilità...
Richieste e Moduli

Le agevolazioni dell'Agenzia delle Entrate per i disabili

Le persone disabili sono coloro che sono state toccate da una situazione fisica, in seguito alla quale hanno dovuto ridurre le capacità d'interazione, causate da una o più menomazioni che li costringono ad essere meno autonomi nello svolgimento delle...
Richieste e Moduli

Come ottenere la carta bianca per disabili

La "Carta Bianca" per disabili è un progetto partito in alcune regioni italiane, e che sta riscuotendo un notevole successo. Il progetto si propone di fornire un aiuto concreto alle persone portatrici di handicap. La Carta Bianca, in sostanza, consiste...
Richieste e Moduli

Come cambiare stato di famiglia

Lo Stato di Famiglia è un documento che attesta quali sono i componenti di un determinato nucleo familiare che abitano nello stesso luogo e hanno la stessa residenza. Se un soggetto della famiglia va a vivere fuori casa allora deve cambiare il suo stato....
Richieste e Moduli

Come fare l'autocertificazione dello stato di famiglia

L'autocertificazione consiste in una dichiarazione sostitutiva di certificazione, e può essere utilizzata sotto la propria responsabilità da tutti i cittadini, nei rapporti con la Pubblica Amministrazione. L’autocertificazione può essere scritta...
Richieste e Moduli

Come richiedere il certificato di stato famiglia

Molto spesso, per il disbrigo delle più disparate formalità ed adempimenti, si ha necessità di ottenere vari tipi di certificati.Uno dei più richiesti ed importanti è sicuramente il certificato di stato di famiglia. Il certificato di stato di famiglia...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della L.104/92 per i lavoratori dipendenti

La legge 104/92 contiene norme e agevolazioni dirette a garantire l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate. Essa rientra tra le politiche di welfare del governo italiano e ha come obiettivo quello di tutelare i...