Come aprire una bottega di commercio equo e solidale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le botteghe di commercio equo e solidale, ancora poco diffuse in Italia, rappresentano una valida alternativa al commercio tradizionale. Lo scopo principale di questo tipo di attività è quello di promuovere modelli di giustizia sociale ed economica. Infatti, non si tratta solo di commercializzare articoli artigianali o alimentari. Prevede, anche, tutta una serie di attività volte a sensibilizzare ed informare i clienti sugli squilibri economici esistenti nelle diverse zone del mondo. Si tratta di una attività in cui i guadagni sono posti in secondo piano. Ciò che conta è l'etica e l'altruismo.
Hai in mente di aprire una bottega di commercio equo e solidale e non sai come fare? Continua a leggere questa breve guida per saperne di più.

27

Occorrente

  • Corso di preparazione alla vendita equo e solidale
  • Partita Iva
  • Modello COM 1
  • Iscrizione Camera di Commercio
37

Il primo passo da compiere per aprire una bottega di commercio equo e solidale è quello di frequentare uno specifico corso. In Italia i corsi vengono organizzati da Fairtrade Italia. Si tratta di una organizzazione che si è posta l'obiettivo di assicurare migliori condizioni di vita dei produttori dei Paesi sottosviluppati promuovendo condizioni di scambio più eque. Durante il corso verranno date sia nozioni storiche sul commercio equo e solidale, sia informazioni tecniche e burocratiche per l'apertura e gestione dell'attività.

47

Una volta acquisite tutte le competenze teoriche procedere all'apertura della P. IVA. Successivamente presentare il modello COM 1, già compilato in ogni sua parte, presso lo sportello Unico del proprio Comune di residenza o presso il comune in cui si intende aprire l'attività. Il modello COM 1 è quello relativo all'esercizio di commercio al dettaglio di vicinato.
Acquisito tale modello da parte del Comune è necessario fare una copia. Entro 30 giorni presentata al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industri, Artigianato ed Agricoltura (CCIAA) della provincia di competenza del luogo in cui sorgerà la bottega di commercio equo e solidale.

Continua la lettura
57

Oltre al modello COM 1 devono essere presentati altri importanti documenti:
- fotocopia del documento d'identità;
- la planimetria dei locali in cui sarà svolta l'attività. Da questa deve risultare la superficie di vendita che deve essere almeno di 50 m.
- se prevista l'installazione di macchinari rumorosi si deve presentare anche la dichiarazione sull'impatto acustico ambientale.
Verrà fatto, successivamente, un sopralluogo da parte delle autorità competenti per verificare l'idoneità dei locali allo svolgimento dell'attività di commercio equo e solidale ed il rispetto delle norme igienico-sanitarie previste.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come funziona un gruppo di acquisto solidale

Se un gruppo di consumatori decide di comprare un prodotto le quantità crescono e di conseguenza il potere di acquisto aumenta. In questo modo si ha la possibilità di pagare un prezzo inferiore e di poter usufruire di conseguenza di un risparmio economico...
Aziende e Imprese

Come Aprire Una Sartoria

Siete degli appassionati del cucito e vorreste aprire una sartoria tutta vostra, così da sfoggiare le vostre abilità e magari guadagnare qualcosa? Se la risposta è si e non sapete come fare ad aprirne una allora questa guida farà sicuramente al caso...
Aziende e Imprese

Come aprire una rosticceria

Se vi piacerebbe entrare a far parte del mondo del commercio, ma non sapete come fare, in questa guida potrete trovare qualche dritta. Specialmente se la vostra intenzione è quella di aprire una rosticceria, quindi di aprire un'attività di tipo alimentare....
Aziende e Imprese

Come aprire una pelletteria

Se ti piace la pelle e la sai lavorare potresti aprire una pelletteria, in modo da proporre ai clienti i tuoi manufatti. Per fare ciò, non è necessario avere delle particolari conoscenze in materia, ma solo buone capacità manuali ed un ottimo fiuto...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di vendita pneumatici

In questo periodo è sempre più difficile trovare un lavoro, spesso la soluzione migliore consiste nell'aprirsi un'attività in proprio. Possiamo sfruttare moltissime idee per creare un'attività che sia a misura delle nostre idee, ma pochi hanno in...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di calzolaio

La forte crisi economica che ha colpito il nostro paese in questi ultimi anni, ha portato alla chiusura di moltissime aziende con il conseguente aumento della disoccupazione. In questo periodo, moltissime persone si sono ritrovate improvvisamente senza...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio

Oggigiorno il lavoro è difficile da trovare e qualora si riuscisse ad ottenere non è detto che duri per sempre. Ecco che allora potremmo pensare di diventare i nostri stessi datori di lavoro. Come da titolo, quello di cui stiamo parlando è di aprire...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di serramenti

L'idea di aprire un negozio in proprio per acquisire un'autonomia a livello economico viene in mente a molti di noi. Attualmente poi la riforma del commercio ha eliminato le licenze e snellito l'iter burocratico relativo all'apertura di un esercizio commerciale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.