Come Aprire Un Wine Bar O Un'Enoteca

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Negli ultimi anni hanno riscosso un notevole successo le enoteche o wine bar. Complice l’atmosfera rilassante, la possibilità di degustare sempre nuovi vini magari accompagnati da qualche stuzzichino, questi locali sono diventati dei veri punti di incontro con gli amici, i colleghi di lavoro o per trascorrere una serata alternativa. Aprire un’enoteca o un wine bar può essere un’attività remunerativa e allo stesso appagante per chi ama il contatto con il pubblico e conosce bene i bini. Ecco dei consigli su come aprire un wine bar o un’enoteca.

25

Scelta dell'attività

Tra enoteca e wine bar vi sono delle differenza sul tipo di servizi offerti e sulle richieste amministrative utili per svolgere l’attività. Mentre l’enoteca effettua solo la vendita al pubblico delle bottiglie di vino e prodotti tipici, il wine bar si occupa anche della somministrazione e degustazione all’interno del locale. Per decidere se aprire uno o l’altro è utile fare un’analisi dei costi e delle possibilità di ricavo per valutare il tipo di percorso imprenditoriale da intraprendere. La redazione di un business plan dettagliato consente di individuare rischi e benefici offerti dalle due attività e individuare quella più adatta alle proprie capacità di investimento.

35

Scelta del locale

La scelta del locale e del luogo dove aprire un’enoteca o wine bar è fondamentale per il successo dell’attività. La soluzione ideale è trovare un locale che si trovi in una zona centrale ad alta intensità abitativa, con la presenza di negozi, altri locali di divertimento e comunque molto frequentate. Per quanto riguarda la dimensione, se si opta solo per la vendita delle bottiglie basta un locale di 50 mq. Mentre se si effettua anche la somministrazione è necessario un locale più grande, dove posizionare i tavoli. La struttura deve essere adatta alla conservazione del vino. È preferibile scegliere immobili dotati di un magazzino o di uno scantinato che garantiscano le condizioni di umidità e temperature ottimali per tenere le bottiglie.

Continua la lettura
45

Richiesta delle autorizzazione amministrative

Per aprire un’enoteca è necessario avere una partita Iva, l’iscrizione al registro delle imprese ed effettuare la comunicazione di inizio attività al Comune, oltre a richiedere a quest’ultimo eventuali autorizzazioni. Nel caso del wine bar, l’imprenditore deve rispettare le norme previste sulla somministrazione di alimenti e bevande. In particolare, deve avere effettuato un percorso di studi attinente, come la scuola alberghiera, in alternativa è necessario un certificato che attesti la frequenza di un corso professionale o un’esperienza biennale nel settore della ristorazione. Inoltre, bisogna presentare i requisiti richiesti dal sistema di autoregolamentazione HACCP.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un' enoteca

Nelle principali città italiane, ed adesso anche nei centri più piccoli, la movida è concentrata in particolari zone e quartieri. Precorrere i tempi aprendo un locale prima che gli spazi commerciali siano tutti occupati o rilevare un'attività e rilanciarla...
Aziende e Imprese

Come aprire un bar

Numerosi individui avranno sicuramente pensato di aprire un'attività commerciale, allo scopo di mettersi in proprio ed entrare nel mondo dell'imprenditoria. Attualmente risulta davvero complicato trovare un lavoro alle dipendenze. Molte persone cercano...
Aziende e Imprese

Come aprire un sushi bar

Se nei vostri piani c'è l'apertura di un esercizio che sia innovativo, particolare e di classe, potete pensare di mettere su un elegante sushi bar. Di gran moda, trendy e soprattutto redditizio, molti lo preferiscono perché è fuori dalle righe e soprattutto...
Aziende e Imprese

Come aprire un bar sulla spiaggia

Coniugare lavoro e vacanza è il sogno di chiunque, ecco una piccola guida per capire come aprire finalmente un bar sulla spiaggia. Intanto è bene sapere che serve una pianificazione concreta, con i tempi che corrono, non potete più improvvisarvi imprenditori...
Aziende e Imprese

Come calcolare i costi di gestione di un bar

Per avviare un determinato esercizio commerciale, bisogna assolutamente svolgere un'indagine di mercato. Così facendo si potrà valutare al meglio la tipologia di beni/servizi da fornire alla potenziale clientela del luogo analizzato. Le questioni principali...
Aziende e Imprese

10 consigli per rilanciare un bar

Quando abbiamo un'attività commerciale è essenziale il lavoro continuo per innovare ed aggiornare il proprio locale, i propri prodotti, ridefinire il proprio carattere in qualità di bar. Avere un bar è un lusso che pochi possono permettersi e tenerlo...
Aziende e Imprese

Cosa regalare all'inaugurazione di un bar

Avviare una nuova attività è sicuramente un'impresa stimolante, che può regalare tantissime soddisfazioni. Al giorno d'oggi, aprire un qualsiasi negozio, che sia un pub o un bar, comporta anche un rischio, ma è indubbiamente un fatto elettrizzante...
Aziende e Imprese

10 consigli per la gestione di un bar

Innanzitutto lo scopo di un bar è permettere alla clientela una breve pausa di relax accompagnata da un consumo di bevande e/o cibi leggeri. Per quanto da esterni possa sembrare semplice gestire un bar, non è proprio così. Il barista sa bene che non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.