Come aprire un ufficio postale privato

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Aprire un ufficio postale al giorno d'oggi è la scelta ideale per avviare una nuova impresa. Infatti, a partire dall'anno 2011, in Italia è possibile svolgere questo tipo di attività e sono sempre più numerosi gli imprenditori interessati a esplorare ed investire in questo settore. Tuttavia, prima di tuffarsi in un business del genere, è necessario conoscere tutti i dettagli che lo regolamentano. Un ufficio postale privato offre diversi e numerosi servizi, quali: la distribuzione della posta, il pagamento delle prestazioni, i servizi bancari ed altro ancora. Un ufficio postale privato è, in sostanza, un'impresa che offre servizi al pubblico. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come aprire un ufficio postale privato.

25

Informarsi

È importante sapere che la posta privata si occupa di gestire la raccolta e la distribuzione delle spedizioni, interessandosi anche della loro affrancatura, del loro imbustamento e del trasporto all'indirizzo prestabilito. I pacchi devono avere un peso compreso tra i 2 e i 20 kg. Sono esclusi dalla liberalizzazione tutti quei servizi che prevedono una Riserva di Garanzia, come ad esempio quelli raccomandati e assicurativi.

35

Richiedere l'autorizzazione

Aprire un ufficio postale privato non è un'operazione molto complicata, tuttavia è necessario seguire alcuni fondamentali accorgimenti per non sbagliare. La prima cosa da fare consiste nel fare richiesta dell'autorizzazione presso il Dipartimento Comunicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico. Essa consentirà di avere la licenza adatta a svolgere questo tipo di attività.

Continua la lettura
45

Chiedere la Partita Iva

Successivamente è necessario versare una somma di denaro ben precisa e seguire un lungo percorso burocratico che consentirà all'attività di iniziare a lavorare secondo le normative stabilite. Pertanto bisogna richiedere la Partita Iva presso la Camera di commercio, poi bisogna iscriversi al Registro delle Imprese e in ultimo bisogna iscriversi anche all'INPS (Istituto Nazionale della Previdenza Sociale).

55

Cercare un locale

È opportuno informarsi inoltre su eventuali permessi richiesti dal Comune in cui si intende avviare l'agenzia postale. Potrebbe essere ritenuto di estrema importanza l'ottenimento dello SCIA per l'inizio dell'attività. Tuttavia si tratta di una richiesta del tutto opzionale. Una volta completato tutto il processo, è possibile cominciare a cercare un locale idoneo nel quale dare avvio alla propria attività lavorativa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come estinguere un libretto postale

In questa guida ci occuperemo di un argomento molto attuale ed interessante richiesto da moltissimi risparmiatori che desiderano accedere alle varie forme di risparmio. Chi ha la possibilità di mettere qualche euro da parte, in genere, opta per un tradizionale...
Finanza Personale

Come riscuotere un assegno postale

Le Poste Italiane oggi sono diventate un vero e proprio operatore finanziario, e permettono di svolgere molteplici operazioni finanziare, oltre a quelle classiche postali come invio di lettere, raccomandate e via dicendo. Alle Poste oggi è possibile...
Richieste e Moduli

Come fare un vaglia postale

Il vaglia postale è un particolarissimo servizio offerto dall'Azienda di Poste Italiane. Questa pratica consente di far recapitare una determinata somma di denaro ad un altra persona, anche nel caso in cui sia sprovvista di un conto corrente bancario...
Finanza Personale

Come richiedere la carta libretto postale

Se siete già possessori di un Libretto Postale Nominativo Ordinario, dovete necessariamente sapere, che già da tempo, le Poste Italiane hanno offerto un servizio destinato ai detentori di tale libretto; infatti, è possibile richiedere, in maniera...
Finanza Personale

Vaglia postale circolare: cos'è e come funziona

Il vaglia postale circolare è un metodo di pagamento molto comune e di facile utilizzo. Attraverso di esso, è possibile inviare denaro a terze persone, anche se non si è titolari di un conto corrente postale. Per effettuare un vaglia, è necessario...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente postale in 5 mosse

Da qualche tempo è possibile aprire un conto corrente postale che risulta essere conveniente soprattutto per i signori risparmiatori italiani. In effetti il conto corrente postale permette ai cittadini che lo possiedono di effettuare delle manovre finanziarie...
Banche e Conti Correnti

Come denunciare lo smarrimento del libretto di risparmio postale

A volte sul libretto postale ci sono i risparmi di una vita e con essi i nostri sogni. Specialmente le persone anziane sono molto attaccate al loro libretto di risparmio e se lo perdono hanno giustamente paura che qualche malfattore possa appropriarsi...
Banche e Conti Correnti

Come trasferire un conto corrente postale

Tutti quanti abbiamo la necessita' di aprire un conto corrente dove depositare i nostri soldi. Ci sono moltissimi servizi ed istituti preposti a questo, e molti scelgono il conto corrente postale. Anche se molti decidono successivamente di chiuderlo per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.