Come aprire un'impresa Di Pulizia

Tramite: O2O 31/10/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per fare le pulizie negli uffici generalmente ci si rivolge a delle imprese di pulizie con personale qualificato atti a svolgere tale ruolo. D'altronde questa attività è difficile che possa fallire perché si tratta di un lavoro che è da sempre esistito e che si presenta indispensabile soprattutto nei luoghi aperti al pubblico. Un ufficio, un negozio oppure uno stabilimento industriale deve essere infatti sempre pulito e curato per dare sempre una buona impressione. Sulla base di tale informazioni si potrebbe rivelare un buon metodo per fare un buon investimento e quindi affari. A seguire troverete tutte le possibili informazioni utili su come aprire un'impresa Di Pulizia.

26

Avere a disposizione una cospicua somma di denaro

Per aprire un'impresa di pulizia occorre innanzitutto avere una cospicua somma di denaro da investire, perché oltre ad essere un'attività imprenditoriale abbastanza redditizia è prima di tutto un investimento economico. La somma di denaro sufficiente per poter aprire un'impresa di pulizia può variare tra i cinque e i seimila euro. Il momento in cui si avrà il denaro necessario sarà importante fissarsi degli obiettivi da raggiungere al fine di determinare il tipo di attività da andare a svolgere e, pensare alle attrezzature necessarie per poter svolgere tale lavoro.

36

Aprire un conto corrente

Un'altra cosa fondamentale da non trascurare, per aprire un'impresa di pulizia, è quella di accertarsi ed escludere qualunque tipo di protesto cambiario che possa avvalersi sulla persona del titolare, dei soci, qualora si tratti di un'impresa collettiva, oppure degli amministratori della stessa. Per poter poi iniziare a svolgere questo tipo di attività è necessario aprire un conto corrente bancario che risponda al nome dell'impresa e poi, registrare tutti i dipendenti presso l'INPS e l'INAIL, oltreché provvedere anche alla messa in regola di tutti i dipendenti che via via saranno assunti con regolare contratto.

Continua la lettura
46

Offrire un buon servizio

La giusta strategia da adottare per portare avanti la propria attività con successo è quella di crearsi una buona clientela. La pubblicità più risolutiva in questo caso è decisamente il ?passaparola?. Offrire un buon servizio e lasciare i propri clienti sempre più soddisfatti con un rapporto qualità-prezzo competitivo, farà sì che in poco tempo la nuova attività acquisisca una fetta di mercato sempre più ampia e si riesca a creare un proprio giro di clienti fissi. Una buona idea potrebbe essere quella di stampare dei volantini pubblicitari e distribuirli ovunque. Buona fortuna!

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Offrire un buon servizio e lasciare i propri clienti sempre più soddisfatti con un rapporto qualità-prezzo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un'impresa online

Investire nel proprio futuro e farlo nel modo più economico possibile ma sfruttando tutte le potenzialità del mercato è il modo migliore per garantirsi un reddito sempre costante. Aprire un'impresa online è una soluzione che negli ultimi tempi, soprattutto...
Aziende e Imprese

Come aprire un'impresa edile

Deboli segnali di ripresa appaiono all'orizzonte e questo potrebbe indurre qualcuno ad aprire un'attività di impresa edile. Come per ogni nuovo progetto è fondamentale prima creare un proprio business plan che ci chiarisca i mezzi necessari per realizzarlo...
Aziende e Imprese

Come valutare un'impresa con il metodo reddituale ipotizzando una vita residua dell'impresa illimitata

In questa breve e semplice guida, vi spiegherò come valutare un'impresa con il metodo reddituale ipotizzando una vita residua dell'impresa illimitata. Prima di iniziare ad entrare nel vivo della questione, dovete sapere che cos'è il metodo di reddituale....
Aziende e Imprese

Come creare un'impresa di autotrasporto

Realizzare una fiorente società personale non è un'azione di poco conto, figuriamoci poi se abbiamo in mente un'impresa di autotrasporto. Durante questo percorso ci troveremo immediatamente a dover intraprendere un insieme di scelte decisive (come l'adibire...
Aziende e Imprese

Come avviare un'impresa di pulizie

Decidere di avviare una impresa di pulizie può rappresentare un'ottima idea da realizzare, anche perché presenta un rischio economico piuttosto limitato. Infatti la richiesta per questo genere di servizio è sempre molto elevata, pertanto esso possibilità...
Aziende e Imprese

Come avviare un'impresa da zero

Avviare un'impresa da zero è il sogno di tantissimi italiani che ogni giorno cercano di mettersi in proprio, nonostante le difficoltà finanziarie, una burocrazia rallentata e tutta una serie di tassazioni snervanti. La voglia di aprire qualcosa dal...
Aziende e Imprese

Come amministrare un'impresa edile

Quando si parla di impresa edile, si fa riferimento ad un insieme di ditte responsabili di costruzioni e ristrutturazioni. Ciascuna di esse si specializza in interventi di edilizia su strutture industriali o su abitazioni civili. Esempi di lavori svolti...
Aziende e Imprese

Come comprare una piccola impresa

Considerando la crisi economica che attanaglia il nostro Paese al giorno d'oggi, l'acquisto di un bene si rivela sempre una scelta rischiosa. Soprattutto se decidiamo di comprare un'impresa, prendere decisioni in merito diventa davvero difficoltoso. Una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.