Come aprire un'impresa Di Pulizia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per fare le pulizie negli uffici generalmente ci si rivolge a delle imprese di pulizie con personale qualificato atti a svolgere tale ruolo. D'altronde questa attività è difficile che possa fallire perché si tratta di un lavoro che è da sempre esistito e che si presenta indispensabile soprattutto nei luoghi aperti al pubblico. Un ufficio, un negozio oppure uno stabilimento industriale deve essere infatti sempre pulito e curato per dare sempre una buona impressione. Sulla base di tale informazioni si potrebbe rivelare un buon metodo per fare un buon investimento e quindi affari. A seguire troverete tutte le possibili informazioni utili su come aprire un'impresa Di Pulizia.

26

Avere a disposizione una cospicua somma di denaro

Per aprire un'impresa di pulizia occorre innanzitutto avere una cospicua somma di denaro da investire, perché oltre ad essere un'attività imprenditoriale abbastanza redditizia è prima di tutto un investimento economico. La somma di denaro sufficiente per poter aprire un'impresa di pulizia può variare tra i cinque e i seimila euro. Il momento in cui si avrà il denaro necessario sarà importante fissarsi degli obiettivi da raggiungere al fine di determinare il tipo di attività da andare a svolgere e, pensare alle attrezzature necessarie per poter svolgere tale lavoro.

36

Aprire un conto corrente

Un'altra cosa fondamentale da non trascurare, per aprire un'impresa di pulizia, è quella di accertarsi ed escludere qualunque tipo di protesto cambiario che possa avvalersi sulla persona del titolare, dei soci, qualora si tratti di un'impresa collettiva, oppure degli amministratori della stessa. Per poter poi iniziare a svolgere questo tipo di attività è necessario aprire un conto corrente bancario che risponda al nome dell'impresa e poi, registrare tutti i dipendenti presso l'INPS e l'INAIL, oltreché provvedere anche alla messa in regola di tutti i dipendenti che via via saranno assunti con regolare contratto.

Continua la lettura
46

Offrire un buon servizio

La giusta strategia da adottare per portare avanti la propria attività con successo è quella di crearsi una buona clientela. La pubblicità più risolutiva in questo caso è decisamente il “passaparola”. Offrire un buon servizio e lasciare i propri clienti sempre più soddisfatti con un rapporto qualità-prezzo competitivo, farà sì che in poco tempo la nuova attività acquisisca una fetta di mercato sempre più ampia e si riesca a creare un proprio giro di clienti fissi. Una buona idea potrebbe essere quella di stampare dei volantini pubblicitari e distribuirli ovunque. Buona fortuna!

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Offrire un buon servizio e lasciare i propri clienti sempre più soddisfatti con un rapporto qualità-prezzo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come migliorare la formazione del personale

La formazione del personale, lo sviluppo e l'educazione dei lavoratori per migliorare le loro prestazioni sono fondamentali per le aziende che cercano di mantenere un vantaggio competitivo. Considerare questi suggerimenti per fornire una migliore formazione...
Aziende e Imprese

Come minimizzare costi e rischi di un investimento

Ogni investitore ha lo scopo principale di aumentare i propri investimenti. Un obiettivo raggiungibile tramite l'apprezzamento del capitale o dell'interesse composto. È possibile investire tramite numerose tecniche, su immobili, rendite, mercati valutari...
Aziende e Imprese

Come motivare il team a raggiungere un obiettivo

La motivazione gioca un ruolo fondamentale nel raggiungimento degli obiettivi all'interno di un business. Questa colpisce le prestazioni, sia per quanto riguarda le imprese che operano in ambiente di squadra, sia per quelle in cui i dipendenti lavorano...
Finanza Personale

Come e dove investire la liquidazione

La gestione della liquidazione -o TFR (trattamento di fine rapporto) o ancora buonuscita- a partire dal 2007, con la legge Finanziaria dello stesso anno, può essere svolta in modalità privata dal lavoratore subordinato qualora avesse attiva una cassa...
Aziende e Imprese

Strategie per migliorare la redditività aziendale

Quando i vostri soci non sono soddisfatti della percentuale di guadagno sull'investimento, probabilmente avete qualche piccolo problema all'interno dell'amministrazione della vostra redditività. Non scoraggiatevi, potrebbe essere soltanto un momento...
Aziende e Imprese

Come migliorare la comunicazione aziendale

Un'azienda per evitare di andare contro il fallimento deve saper trovare il giusto modo per comunicare, questo è alla base di ogni livello di evoluzione di trend del mercato. Occorre quindi investire delle risorse per rimanere al passo con i tempi per...
Finanza Personale

Come investire il capitale a rendimento garantito

Se siamo riusciti a mettere da parte un bel gruzzoletto di denaro, occorre valutare l'idea di investirli, in modo da conseguire un rendimento. Nell'ambito del mercato finanziario, le offerte sono molteplici e, a primo acchito, sembrano tutte vantaggiose....
Finanza Personale

Confronto tra azioni e obbligazioni

Sempre più persone al giorno d'oggi si appassionano di borsa e finanza, un po' per curiosita', un po' per la speranza di poter fare qualche investimento che gli frutti qualcosa. Ma per poter avere anche solo piccoli risultati è bene comprendere e conoscere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.