Come aprire un conto corrente internazionale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Al giorno d'oggi sempre più persone si trasferiscono all'estero per la ricerca di un nuovo posto di lavoro ma le difficoltà da affrontare per questa nuova esperienza non sono poco. Bisognerà infatti per prima cosa imparare la nuova lingua, trovare una abitazione e cercare di capire come gestire i soldi guadagnati. Su internet potremo trovare moltissime guide che i illustreranno come fare per riuscire a superare queste iniziali difficoltà. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad aprire correttamente un conto corrente di tipo internazionale.

27

Occorrente

  • Passaporto.
  • Permesso di soggiorno.
  • Attestazione di domicilio.
37

Innanzitutto, prima di aprire un conto si deve avere a disposizione una piccola somma di denaro da potervi versare. Questo è necessario per coprire le piccole spese di apertura e di gestione del conto fin dall'inizio. In seguito, si dovrà scegliere l'istituto bancario più adatto per il proprio conto. Grazie ad internet, ci si può fare un'idea dei costi e delle condizioni comodamente dal proprio pc. Se sono necessari maggiori chiarimenti, non si deve far altro che recarsi direttamente in sede.

47

Una volta scelta e definita la filiale con cui si vorrà aprire il conto internazionale in loco, si deve preparare tutta la documentazione necessaria per poterlo fare. Si tratta del passaporto, del visto di soggiorno che ha valore di permesso di soggiorno e l'attestazione di domicilio. Quest'ultimo documento potrà essere una semplice bolletta del gas oppure una quietanza d'affitto.

Continua la lettura
57

A questo punto, l'istituto di credito prescelto ci aprirà un conto in maniera istantanea. Ci fornirà tutte le coordinate del caso e si potrà iniziare fin da subito ad utilizzarlo per versamenti oppure prelievi. In alcuni casi, la procedura potrebbe essere più difficoltosa e lunga. Questo dipende dal tipo di paese in cui ci si trova, infatti, in alcuni casi, sono richieste delle lettere di referenza da parte della banca italiana di provenienza. Dopo aver superato questo scoglio, però, si potrà avere il conto sperato. È bene sapere che non tutti i conti correnti internazionali prevedono dei costi di apertura e di chiusura. Per questo è fondamentale ricercare bene gli istituti di credito più vantaggiosi nella fase iniziale di ricerca.

67

A questo punto simo giunti al termine della nostra guida. Leggendo con attenzione tutte le indicazioni riportate nei passi precedenti, sapremo finalmente come fare per riuscire ad aprire correttamente un conto corrente di tipo internazionale. In questo modo potremo finalmente iniziare a versare e successivamente a gestire i nostri guadagna pur trovandoci al di fuori del nostro paese di origine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Sudafrica

Spesso si sente parlare di banche svizzere o paradisi fiscali dove molti decidono di depositare il proprio denaro in modo da ottenere dei vantaggi fiscali. Chiariamo subito qualsiasi dubbio: anche se si ha la propria residenza fiscale in Italia, è possibile,...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente postale in 5 mosse

Da qualche tempo è possibile aprire un conto corrente postale che risulta essere conveniente soprattutto per i signori risparmiatori italiani. In effetti il conto corrente postale permette ai cittadini che lo possiedono di effettuare delle manovre finanziarie...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente a Londra

Il conto corrente è importantissimo, per non dire primario, nel caso in cui si cercasse lavoro in qualunque regione italiana, ma riveste un ruolo ancora più importante all'estero e nelle città ricche di opportunità come Londra. Questo perché il datore...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Georgia

In questo articolo vorrei spiegarvi come aprire un conto corrente in Georgia. Bisogna sapere che esistono molte differenze tra le banche della Georgia e le banche dei principali stati europei. Le banche della Georgia guardano moltissimo le vecchie abitudini...
Banche e Conti Correnti

Aprire un conto corrente: i requisiti

Ormai quasi tutti coloro che lavorano possiedono un conto corrente, che è un servizio bancario che agevola la gestione del denaro, quindi consente per esempio il pagamento automatico di bollette, o l'accredito dello stipendio mensile del lavoratore.Se...
Banche e Conti Correnti

Giovani: come aprire il primo conto corrente

Il conto corrente è uno strumento che ci permette di prelevare e depositare in qualsiasi momento e in tempo reale dei soldi. Essi vengono gestiti da un istituto bancario o da un ente che li gestisce, consentendone sempre la loro disponibilità. Se siamo...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Irlanda

Ultimamente molte persone emigrano in Irlanda, poiché è un paese che offre molto soprattutto ai giovani, infatti è possibile aprire un conto corrente con molta facilità. L'Irlanda oltretutto, è un paese ricco sia a livello economico, che a livello...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Lussemburgo

In teoria, tutto il necessario per aprire un conto bancario in Lussemburgo è il vostro passaporto (o un altro documento d'identità) ed un sorriso. Ovviamente, portarsi appresso una valigia piena di contanti è anch'esso un ottimo modo per rompere il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.