Come aprire un conto corrente in Inghilterra

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se si risiede nel Regno Unito per meno di 6 mesi, è consigliabile continuare ad usare il proprio conto corrente nel proprio paese d'origine. Se invece, si intende risiedere nel Regno Unito per un tempo superiore ai 6 mesi è opportuno aprire un conto bancario in loco. I vantaggi di possedere un conto corrente britannico sono molteplici. Ecco come aprire un conto corrente in Inghilterra.

27

Occorrente

  • Risparmi o un lavoro.
37

La prima cosa da fare è informarsi sulle varie banche inglesi, visitandone i siti e consultandone l'offerta.
Per tutte le banche inglesi non è possibile aprire un conto corrente in Inghilterra prima di mettere piede sul suolo britannico, quindi non è possibile aprire un conto corrente online. Questo a causa delle leggi anti terrorismo post 11 Settembre 2001.

47

OraBisogna scegliere se aprire un Conto Corrente Il personale della banca solitamente incoraggia il cliente ad aprire un conto corrente. Questo ha un canone mensile e fornisce servizi extra, come il bancomat, la carta di credito, un fido bancario e anche un prestito/mutuo. Prima di aprire un conto corrente bisogna informarsi, in varie banche, sul costo delle commissioni: pagamento, prelievo e massimo scoperto, carta di credito.

Continua la lettura
57

I conti online, solitamente hanno i tassi di interesse più elevati (perché per gestirli la banca deve affrontare un costo più ridotto) e sono preferiti soprattutto dalla clientela più giovane, perché forniscono tutto ciò di cui si ha bisogno senza andare in filiale ma semplicemente online. Potete richiedere anche bancomat, carte di credito e carnet assegni che vi verranno spediti per posta e (per bancomat e carta di credito) vi verranno inviati separatamente i codici.
Inoltre è possibile usufruire degli stessi servizi che vi vengono offerti in filiale: addebiti RID, bonifici e in alcune banche è possibile richiedere un piccolo prestito online.

67

Per aprire un conto online basta recarsi sul sito della banca scelta e seguire le istruzione proposte sullo schermo e successivamente richiedere che vi siano spediti bancomat, carta di credito e il blocchetto degli assegni. Spesso, dato che non siete cittadini inglesi, vi verrà chiesto di mandare tramite fax o e-mail i dati citati nel prossimo passo.

77

Per un conto corrente in filiale, scegliete la banca vicino alla vostra abitazione o al vostro luogo di lavoro in modo da non dover fare chilometri e chilometri per arrivare alla vostra filiale.
È necessario provare il proprio indirizzo nel Regno Unito. Ci sono leggi molto severe che rendono difficile nascondere il denaro che è stato ottenuto da criminalità o terrorismo, ma queste disposizioni rendono più difficile per alcune categorie di persone, come gli studenti stranieri l'iter per aprire un conto bancario nel Regno Unito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente postale in 5 mosse

Da qualche tempo è possibile aprire un conto corrente postale che risulta essere conveniente soprattutto per i signori risparmiatori italiani. In effetti il conto corrente postale permette ai cittadini che lo possiedono di effettuare delle manovre finanziarie...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente cointestato

Sono tante le offerte di conto corrente che oggi propongono le banche. Ed è per questo che, molte volte, risulta difficile districarsi e scegliere quello più adatto a noi o ai nostri figli. Il conto corrente cointestato risolve molti problemi, il più...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Albania

Di questi tempi, aprire un conto corrente all'estero conviene, perché i costi di gestione sono nettamente inferiori rispetto a quelli italiani, specie in paesi come l'Albania. Potrebbe sembrare un'operazione complicata, ma non è affatto così, vi basterà...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Georgia

In questo articolo vorrei spiegarvi come aprire un conto corrente in Georgia. Bisogna sapere che esistono molte differenze tra le banche della Georgia e le banche dei principali stati europei. Le banche della Georgia guardano moltissimo le vecchie abitudini...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente a zero spese

Ultimamente sta aumentando da parte delle banche l'offerta di conto correnti a zero. Questa scelta da parte degli istituti di credito serve per incoraggiare i piccoli risparmiatori ad aprire un conto corrente. Inoltre, l'avvento dei conti online permette...
Banche e Conti Correnti

Aprire un conto corrente: i requisiti

Ormai quasi tutti coloro che lavorano possiedono un conto corrente, che è un servizio bancario che agevola la gestione del denaro, quindi consente per esempio il pagamento automatico di bollette, o l'accredito dello stipendio mensile del lavoratore.Se...
Banche e Conti Correnti

Giovani: come aprire il primo conto corrente

Il conto corrente è uno strumento che ci permette di prelevare e depositare in qualsiasi momento e in tempo reale dei soldi. Essi vengono gestiti da un istituto bancario o da un ente che li gestisce, consentendone sempre la loro disponibilità. Se siamo...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Irlanda

Ultimamente molte persone emigrano in Irlanda, poiché è un paese che offre molto soprattutto ai giovani, infatti è possibile aprire un conto corrente con molta facilità. L'Irlanda oltretutto, è un paese ricco sia a livello economico, che a livello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.