Come aprire un conto corrente bancario all'estero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

A partire dagli anni '90, aprire un conto corrente bancario in uno Stato estero è diventata un'operazione legale, in quanto il parlamento italiano abolì il reato riguardante l'esportazione di valuta. Allo stesso tempo è stato elaborato un sistema di controlli, che avevano lo scopo di limitare e sopratutto impedire l'evasione fiscale nei confronti dello Stato Italiano. Questi controlli sono rivolti, tutt'ora, alle transazioni monetarie da e verso l'estero, alle azioni finanziarie e al patrimonio posseduto all'estero.
All'interno di questa guida, andremo a scoprire come poter aprire un conto corrente bancario in uno Stato estero. Buona lettura.

27

Occorrente

  • Carta di identità e codice fiscale.
  • Passaporto.
  • Quadro RW
37

Le cause che portano ad allocare i propri capitali al di fuori dell'Italia possono essere le più svariate, di solito non è mai una scelta che mira ad occultarli al fisco, ma semplicemente legata a motivi lavorativi e/o personali.
Il primo passo sarà quello di valutare il paese più adatto, in cui trasferire il danaro. Scegliere un paese con una politica economica forte e stabile, e un governo solido è la mossa giusta, senza sottovalutare i costi e i tassi d'interessi applicati.
In determinati Stati, è possibile aprire un conto corrente bancario anche attraverso internet, ciò specialmente per quanto riguarda gli Stati europei. In altri casi, invece, è obbligatorio recarsi personalmente affrontando un viaggio internazionale ove prescelto.

47

Le condizioni principali che devono esserci per poter aprire un conto corrente all'estero riguardano l'identificazione della persona che sarà titolare del medesimo, e poi riguarderanno specifiche interne alla legislazione dello Stato ove voi vogliate aprire lo stesso. Potrete usare la carta d'identità qualora restiate all'interno dell'UE, in alternativa, potrebbe servirvi il passaporto.
Prima di partire per un lungo viaggio, sarà opportuno accertarsi, contattando la Banca a cui si vorrà trasferire il capitale, e chiedendo l'elenco di tutti i documenti necessari.
Anche, l'Italia richiede delle certificazioni in merito. Infatti se il il deposito estero va da 10.000 euro in su, sarà necessario compilare il "quadro RW", della dichiarazione dei redditi. In esso dovranno essere menzionati non solo i capitali economici in danaro, ma anche gli immobili e i metalli preziosi in possesso all'estero, nonché attività finanziarie come investimenti, assicurazioni, obbligazioni.

Continua la lettura
57

Il "Quadro RW" è comunque un documento descrittivo, che rende noto allo Stato Italiano, le attività economiche del contribuente, e che serve per il calcolo dei suoi obblighi fiscali.
Per quanto riguarda i cosiddetti "paradisi fiscali", il discorso è diverso. In genere si tratta di paesi che richiedono una tassazione ridotta del capitale. Alcuni Stati, come per esempio l'Uruguay o il Costa Rica sono inseriti in una sorta di lista nera, stilata dall'OCSE, in quanto essi non rispettano le normative fiscali imposte a livello internazionale. È per molti contribuenti rappresentano una via d'uscita per eludere il fisco. Tuttavia, molti paesi presenti nella lista dell'OCSE, stanno avviando un cambiamento strutturale della loro legislazione specifica, in modo da potersi adeguare al resto degli Stati.
Vi consiglio vivamente di visitare anche il seguente link, concernente il medesimo argomento trattato all'interno di questa guida: http://www.aprireunconto.it/estero/come-aprire-un-conto-allestero-guide-e-consigli-utili/.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Seguite attentamente la guida
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Sudafrica

Spesso si sente parlare di banche svizzere o paradisi fiscali dove molti decidono di depositare il proprio denaro in modo da ottenere dei vantaggi fiscali. Chiariamo subito qualsiasi dubbio: anche se si ha la propria residenza fiscale in Italia, è possibile,...
Finanza Personale

Come aprire un conto bancario a Malta

A causa dell'attuale crisi economica, sempre più cittadini prendono la decisione di aprire un conto corrente all'estero, in modo da sfruttare un sistema finanziario eventualmente più stabile e incorrere in tassazioni inferiori rispetto a quelle presenti...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Libano

Il Vicino Oriente ha come stato il Libano. Esso ha come capitale Beirut. Sorgono lì le attività principali di produzione, economiche e finanziarie maggiormente importanti di tutto lo Stato. Una politica scambista e libera favoriscono tali attività....
Banche e Conti Correnti

Come cambiare un assegno non trasferibile

Un metodo utilizzato per poter pagare grosse somme di denaro, senza alcuna carta di credito, è sicuramente l'assegno. Questo sistema di pagamento è un foglio rilasciato dalla banca dove si ha il proprio conto corrente, e da qui vengono ritirati i soldi...
Lavoro e Carriera

Come diventare trader bancario

Con il termine 'trader bancario' si fa riferimento alle persone impiegate dalle banche e dalle società finanziarie, che vengono assunti in qualità di dirigenti (junior, di medio livello e senior). Ai fini del presente articolo, il termine verrà utilizzato...
Banche e Conti Correnti

Conto corrente: 5 cose da non fare

Il fisco è ormai ufficialmente autorizzato ad entrare nel conto corrente bancario o postale, per controllare i cittadini che fanno diversi movimenti e non li dichiarano. Si tratta infatti, di una manovra dell'Anagrafe tributaria, che controllerà entrate...
Finanza Personale

Come cancellare un protesto di un assegno postale o bancario

Nel momento in cui si va ad emettere un assegno di pagamento, sia bancario e sia postale, c'è la necessità di assicurarsi che la somma che dovrà essere prelevata sia subito a disposizione all'interno del proprio conto corrente personale. Nella guida...
Finanza Personale

Assegno circolare invalido: 5 cose da sapere

In materia e nell'ambito dei titoli di credito, l’assegno circolare è pagabile a vista (ovvero, all'atto della presentazione del titolo) e contiene la promessa da parte di un istituto bancario (denominato emittente) di pagare un determinato importo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.