Come aprire un conto bancario aziendale

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Aprire un conto bancario aziendale costituisce un'operazione necessaria nel caso in cui siate titolari di una ditta, di un'azienda o di un esercizio commerciale, ma comunque è un'operazione abbastanza semplice da realizzare. Avrai bisogno di alcuni documenti fondamentali da consegnare al momento del contratto e niente più. Attraverso questa guida potrai imparare come aprire un conto bancario aziendale!

25

Innanzitutto prepara insieme al contratto una adeguata soluzione di piano aziendale da presentare al momento dell'apertura del conto. Con questo documento indicherai in modo esplicito quali saranno quegli individui autorizzati ad agire per la società in ambito bancario, anche solo a titolo di delegati. Tali persone potranno quindi firmare assegni, agire su conti aperti, trasferire denaro, investire fondi ed eseguire tutte le transazioni del caso. Puoi concedere loro una totale libertà di azione, o autorizzare solamente una o più operazioni specifiche e ben definite, perché preferisci magari per quelle più importanti provvedere tu stesso. Questo piano aziendale perciò metterà al corrente la tua banca di tutte le responsabilità a cui intendi prendere parte, sia direttamente in prima persona che tramite terzi. Porta tutti i dati delle persone da te indicate e falle inserire nel tuo conto commerciale. La loro autorità sarà valida con l'apposizione delle loro firme certificate, che saranno in vigore fino a quando la società non presenterà eventualmente un altro piano di risoluzione aziendale che vi apporti modifiche. Infine ti consiglio di sincerarti come poter visionare il conto comodamente on-line, per tenere la situazione sempre sotto controllo, poiché spesso questo tipo di consultazione permette di risparmiare in commissioni sull'invio a domicilio di documentazione periodica ed estratti conto.

35

Quindi recati presso la filiale della banca da te scelta, portando con te codice fiscale e Partita IVA che l'Agenzia delle Entrate ti ha precedentemente rilasciato nel momento in cui hai effettuato la registrazione per il riconoscimento della tua attività. Con questi documenti infatti stai dimostrando che svolgi un'attività legale agli occhi dello Stato. Richiedi quindi un appuntamento con un consulente bancario esperto del settore, che ti rilascerà un codice identificativo a testimonianza del fatto che che stai aprendo un conto come ente commerciale. Non è necessario possedere interamente una società, basta anche essere solo un partnership, una società a responsabilità limitata o una impresa privata.

Continua la lettura
45

L'impiegato bancario con cui effettuerai questo iter burocratico ti richiederà poi una carta d'identità valida con foto, il tuo codice fiscale personale e tutti gli altri dati personali e aziendali quali indirizzi, recapiti telefonici, ragioni commerciali, data di apertura, fatturazione etc. Ti verranno rilasciate delle copie che varranno a titolo di garanzia dell'avvenuta operazione e dovrai conservare accuratamente, in quanto ti verranno richieste ad ogni operazione importante che effettuerai in banca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come associare un conto bancario a Paypal

In questo tutorial vedremo come associare un conto bancario a PayPal. Quest'ultima è una società che propone servizi online di pagamento e di trasferimento di denaro mediante Internet e, oggigiorno è il metodo maggiormente diffuso per ricevere ma anche...
Banche e Conti Correnti

Come ricaricare Postepay da conto corrente bancario

Le carte Postepay sono delle carte emesse da Poste Italiane sulle quali è possibile caricare somme di denaro ed adempiere così in modo semplice e diretto a transazioni, pagamenti e operazioni varie, ivi comprese le ricariche telefoniche. Questo tipo...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Georgia

In questo articolo vorrei spiegarvi come aprire un conto corrente in Georgia. Bisogna sapere che esistono molte differenze tra le banche della Georgia e le banche dei principali stati europei. Le banche della Georgia guardano moltissimo le vecchie abitudini...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Lussemburgo

In teoria, tutto il necessario per aprire un conto bancario in Lussemburgo è il vostro passaporto (o un altro documento d'identità) ed un sorriso. Ovviamente, portarsi appresso una valigia piena di contanti è anch'esso un ottimo modo per rompere il...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Svizzera

Da un momento all'altro, tutti sentiamo la necessità di aprire un conto corrente in banca, dove poter depositare i nostri risparmi. Il problema si presenta quando dobbiamo decidere quale banca può fare al nostro caso e quella che ha le maggiori percentuali...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente estero

Trasferirsi all'estero in questi ultimi anni è diventata non solo una necessità, ma una vera e propria esigenza, soprattutto di molti giovani, che una volta arrivati nel paese designato devono far fronte ad alcune problematiche non indifferenti, come...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Albania

Di questi tempi, aprire un conto corrente all'estero conviene, perché i costi di gestione sono nettamente inferiori rispetto a quelli italiani, specie in paesi come l'Albania. Potrebbe sembrare un'operazione complicata, ma non è affatto così, vi basterà...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Sudafrica

Spesso si sente parlare di banche svizzere o paradisi fiscali dove molti decidono di depositare il proprio denaro in modo da ottenere dei vantaggi fiscali. Chiariamo subito qualsiasi dubbio: anche se si ha la propria residenza fiscale in Italia, è possibile,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.