Come aprire un centro per l'infanzia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Siete in cerca di lavoro? Sapete comportarvi nella maniera migliore con i più piccoli? Avete la pazienza e la capacità di gestirne un gran numero in contemporanea? Potete proporvi come assistenti di scuola per l'infanzia. Oppure, se possedete una grande ambizione, potete aprire un centro per l'infanzia da voi gestito in prima persona. Molti genitori richiedono un servizio di questo genere, soprattutto negli ultimi tempi. Se fissate un prezzo abbastanza contenuto e dimostrate le vostre attitudini nella gestione dei bimbi, potete ricevere grandi soddisfazioni in questo settore. Nel tutorial seguente, vi forniamo una serie di informazioni e consigli utili per aprire un centro per l'infanzia al meglio delle vostre possibilità.

26

Occorrente

  • autorizzazione
  • corredo e arredamento
36

I titoli di studio necessari

Volete aprire un centro per l'infanzia? Prima di tutto, dovete possedere i titoli di studio e professionali necessari. La prima possibilità riguarda l'acquisizione del diploma di Maturità Magistrale. Vanno bene anche il diploma di abilitazione all'insegnamento di grado preparatorio, la qualifica di assistente all'infanzia e la maturità tecnico-femminile riservata ai dirigenti di comunità. Se avete una di queste licenze, o una simile, rivolgetevi prima al Dirigente dei servizi educativi dell'infanzia e della famiglia del comune nel quale volete aprire il centro per l'infanzia.

46

La scelta della location

Proseguite richiedendo tutte le autorizzazioni necessarie. Quindi, selezionate la location più adatta al vostro progetto. In questo ambito, vi consigliamo di non lasciare troppo spazio all'improvvisazione. I bambini devono infatti trovarsi in un ambiente giusto. Non dimenticate mai le vostre responsabilità e curate tale aspetto nei minimi dettagli. Se non avete la massima condizione sull'organizzazione della vostra scuola, chiedete aiuto ad un tutor più esperto. Se richiedete contenuti statali per aprire un centro per l'infanzia, avrete un tutor assegnato in maniera automatica.

Continua la lettura
56

Le pratiche burocratiche

I contributi vi serviranno a sostenere le spese per lo start up dell'attività. Potete aprire un centro per l'infanzia direttamente a casa vostra, o magari in un appartamento privato, o ancora in un locale da affittare. In tutte le circostanze, dovete ricevere l'imprescindibile abilitazione. Dopo aver sbrigato le varie pratiche burocratiche, acquistate l'arredamento e la mobilia necessari per consentire un corretto funzionamento del centro. Dovreste spendere circa trenta/quaranta mila euro. Non dimenticatevi di seggiolini, lettini, tavolini e giochi di ogni genere. Ecco dunque come aprire un centro per l'infanzia.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un negozio in un Centro Commerciale

Aprire un negozio all'interno di un Centro Commerciale non è assolutamente semplice. Da centralizzato, il locale attira molta clientela e fattura di più. Ma al tempo stesso, richiede maggiori spese. In un Centro Commerciale vanno rispettate delle regole...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro collaudi auto

Il centro collaudo auto è un'officina che viene utilizzata per eseguire la revisione periodica a cui devono essere necessariamente sottoposti tutti i veicoli. Se il nostro sogno è quello di aprire un'officina di questo tipo, dovremo necessariamente...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro benessere

Prendersi cura del proprio corpo regalandosi momenti di relax e benessere, è un’esigenza sempre più diffusa. Oggi anche gli uomini stanno riscoprendo il gusto di concedersi del tempo da dedicare a se stessi, lontani dal lavoro e dallo stress di ogni...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro estetico

L'estetica rappresenta una parte fondamentale della propria immagine ed è proprio per questo che, negli ultimi anni, i centri estetici si sono moltiplicati a dismisura. Al giorno d'oggi non è soltanto la donna che ambisce a preservare il più possibile...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro scommesse

Il gioco d’azzardo è soprattutto in Italia una realtà consolidata: a giocare non sono solo scommettitori incalliti, ma padri di famiglia, casalinghe e giovani. Quello delle scommesse è un settore che muove cinque milioni di euro al giorno: sono quindi...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro sportivo

Molto spesso, si pensa ad un centro sportivo come ad una palestra ma in realtà, per legge, esso rappresenta a tutti gli effetti un'associazione senza scopo di lucro composta da persone che hanno in comune interessi sportivi e che sostengono l’operato...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro nail art

Quella di prendersi cura delle proprie unghie e decorarle per renderle ancora più belle e attraenti è una mania che è diventata negli ultimi tempi molto diffusa fra le ragazze, che ogni giorno si riversano in centri appositi per la cura delle loro...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro elaborazione dati (CED)

Una delle attività che in questi anni che sta vedendo un forte sviluppo e che può costituire un'ottima opportunità lavorativa è sicuramente rappresentata dai centri di elaborazione dati (CED). Si tratta di un lavoro adatto soprattutto a coloro che,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.