Come aprire un centro per l'infanzia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Siete in cerca di lavoro? Sapete comportarvi nella maniera migliore con i più piccoli? Avete la pazienza e la capacità di gestirne un gran numero in contemporanea? Potete proporvi come assistenti di scuola per l'infanzia. Oppure, se possedete una grande ambizione, potete aprire un centro per l'infanzia da voi gestito in prima persona. Molti genitori richiedono un servizio di questo genere, soprattutto negli ultimi tempi. Se fissate un prezzo abbastanza contenuto e dimostrate le vostre attitudini nella gestione dei bimbi, potete ricevere grandi soddisfazioni in questo settore. Nel tutorial seguente, vi forniamo una serie di informazioni e consigli utili per aprire un centro per l'infanzia al meglio delle vostre possibilità.

26

Occorrente

  • autorizzazione
  • corredo e arredamento
36

I titoli di studio necessari

Volete aprire un centro per l'infanzia? Prima di tutto, dovete possedere i titoli di studio e professionali necessari. La prima possibilità riguarda l'acquisizione del diploma di Maturità Magistrale. Vanno bene anche il diploma di abilitazione all'insegnamento di grado preparatorio, la qualifica di assistente all'infanzia e la maturità tecnico-femminile riservata ai dirigenti di comunità. Se avete una di queste licenze, o una simile, rivolgetevi prima al Dirigente dei servizi educativi dell'infanzia e della famiglia del comune nel quale volete aprire il centro per l'infanzia.

46

La scelta della location

Proseguite richiedendo tutte le autorizzazioni necessarie. Quindi, selezionate la location più adatta al vostro progetto. In questo ambito, vi consigliamo di non lasciare troppo spazio all'improvvisazione. I bambini devono infatti trovarsi in un ambiente giusto. Non dimenticate mai le vostre responsabilità e curate tale aspetto nei minimi dettagli. Se non avete la massima condizione sull'organizzazione della vostra scuola, chiedete aiuto ad un tutor più esperto. Se richiedete contenuti statali per aprire un centro per l'infanzia, avrete un tutor assegnato in maniera automatica.

Continua la lettura
56

Le pratiche burocratiche

I contributi vi serviranno a sostenere le spese per lo start up dell'attività. Potete aprire un centro per l'infanzia direttamente a casa vostra, o magari in un appartamento privato, o ancora in un locale da affittare. In tutte le circostanze, dovete ricevere l'imprescindibile abilitazione. Dopo aver sbrigato le varie pratiche burocratiche, acquistate l'arredamento e la mobilia necessari per consentire un corretto funzionamento del centro. Dovreste spendere circa trenta/quaranta mila euro. Non dimenticatevi di seggiolini, lettini, tavolini e giochi di ogni genere. Ecco dunque come aprire un centro per l'infanzia.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di produzione di alimenti per la prima infanzia e dietetici

L'idea di aprire un negozio, mettersi in proprio e diventare autonomi a livello economico, senza dover dipendere da nessun datore di lavoro, passa per la mente di molte persone. A riforma del commercio ha modernizzato il settore adeguando la normativa...
Lavoro e Carriera

Come diventare maestra d'asilo

Lavorare con i bambini è sempre molto bello e stimolante, si possono fare davvero tante cose con loro e soprattutto imparare molto da loro. Molte ragazze hanno nel cassetto il sogno di diventare maestra d'asilo, per realizzarlo, è bene però considerare...
Lavoro e Carriera

Come diventare pediatra

Il lavoro di medico dell'infanzia è uno dei più belli che ci possano essere e che aiuta a conciliare l'amore per i bambini e la così chiamata vocazione di aiutare gli altri. Non è una strada facile, si deve studiare per parecchi anni e ci si deve...
Lavoro e Carriera

Come ottenere l'abilitazione per insegnare presso la scuola elementare

Un maestro di scuola elementare si specializza nell'insegnamento a bambini e ragazzi che hanno un'età compresa tra i 6 e gli 11 anni. Ciascun insegnante può dare lezioni in una specifica materia, come italiano, storia, geografia, matematica, inglese...
Lavoro e Carriera

Come diventare insegnante

Quella dell'insegnante è una bellissima professione, di grande importanza per lo sviluppo della società. Si ha la fortuna di esercitare continuamente la cultura e di essere a contatto con giovani menti. Dal punto di vista umano il contatto con i propri...
Aziende e Imprese

Come aprire un asilo nido

In questo articolo vedremo come aprire un asilo nido. I bambini sono quanto di più magnifico ci possa essere e vedere la loro crescita è una gioia enorme. Tante persone che hanno una passione immensa verso i bambini vogliono aprire un asilo nido, proprio...
Lavoro e Carriera

Come scoprire se si ha un talento

Il talento è una capacità innata che si ha nel fare qualcosa, nello svolgere un compito o un'attività. Esso solitamente emerge fin da piccoli: si può eccellere nelle arti, nella musica o nello sport o magari avere una particolare predisposizione per...
Lavoro e Carriera

Come diventare assistente educativo

L'assistente educativo rappresenta un operatore che lavora nel settore sociale, con la finalità di collaborare e di fornire ausilio ad giovanissimi individui (nello specifico infanti), all'interno di strutture adibite alla loro educazione ed al loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.