Come aprire un centro elaborazione dati (CED)

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una delle attività che in questi anni che sta vedendo un forte sviluppo e che può costituire un'ottima opportunità lavorativa è sicuramente rappresentata dai centri di elaborazione dati (CED). Si tratta di un lavoro adatto soprattutto a coloro che, nel corso degli anni, hanno maturato e sviluppato tutta una serie di competenze in ambito fiscale e di contabilità e che vogliono trasformare la propria professionalità in una vera e propria attività imprenditoriale. A tale proposito, attraverso i passaggi seguenti ci occuperemo di spiegarvi come bisogna procedere e quali sono gli step da seguire per poter aprire un centro di elaborazione dati.

27

Occorrente

  • Partita iva
  • Iscrizione al registro delle imprese
  • Locale
  • Soci
37

L'iscrizione

Come prima cosa è bene sapere che l'attività dei CED si configura come una fornitura di servizi, pertanto, come tale, richiede che venga effettuata l'iscrizione al registro delle imprese. Un CED può occuparsi, per fare un esempio, del calcolo e della stampa di fatture oppure di buste paga: questo fa sì che i potenziali clienti possano essere rappresentati tanto dai privati, quanto da imprese più o meno grandi che desiderano una gestione completa ed efficiente della propria attività.

47

I costi

Qualora non si possedesse un buon capitale di partenza, tenendo conto del fatto che i costi di avviamento di un CED sono piuttosto elevati, l'ideale sarebbe quello trovare uno o due soci, così da poter suddividere le spese per poter acquistare gli elaboratori e i programmi specialistici che dovranno necessariamente essere adoperati per l'esecuzione e la raccolta dei dati. È preferibile, quindi, scegliere la formula di società di capitali: questa, infatti, limita notevolmente i rischi dei soci. Una volta che è stata stabilita la ragione sociale (impresa individuale o società) e dopo aver completato i dovuti passi per regolarizzare la società con l'apporto delle quote e l'atto pubblico redatto da un notaio, si può veramente dare il via all'attività, richiedendo la partita IVA e la registrazione presso il Registro delle Imprese.

Continua la lettura
57

L'IVA

La richiesta della partita IVA deve essere fatta presso l'Agenzia delle Entrate competente per territorio, mentre per quanto concerne l'iscrizione al Registro delle Imprese, questa deve essere presentata alla Camera di Commercio, Industria e Artigianato. Non si deve inoltre dimenticare di richiedere la posizione INPS, quindi, una volta che saranno ottemperati tutti questi obblighi, non rimane altro da fare che trovare i clienti e iniziare a lavorare. Bisogna tenere conto del fatto, inoltre, che i CED, spesso sono in possesso di dati sensibili e pertanto devono essere in possesso di un'apposita autorizzazione a trattare tali dati: si tratta di un'autorizzazione specifica, che deve essere rilasciata proprio da coloro che si rivolgono al Centro per avvalersi dei suoi servizi. Solamente in questo modo, infatti, si potrà garantire, oltre all'efficienza, anche la giusta tutela dei dati personali.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' consigliabile avere delle buone conoscenze in ambito fiscale, di contabilità e di informatica
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come presentare sollecito di una pratica al Registro Imprese

Dopo aver presentato al Registro delle Imprese una pratica riguardante le aziende artigiane, il repertorio delle notizie economiche e amministrative ovvero R. E. A., il deposito di bilanci ed alle attività regolate, può rendersi necessario richiedere...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio di Elettrodomestici

Gli elettrodomestici rappresentano degli apparecchi oppure degli utensili alimentati ad energia elettrica, destinati all'utilizzo domestico. Molti oggetti che al giorno d'oggi vengono comunemente definiti elettrodomestici, preesistevano all'elettrificazione....
Aziende e Imprese

Come aprire una fotocopisteria

La fotocopiatrice è una macchina in grado di effettuare copie di documenti cartacei per mezzo di tecniche ottiche o fotografiche. Le copie ottenute sono dette fotocopie. Tale processo fu introdotto dalla Xerox Corporation, negli anni sessanta e nell'arco...
Aziende e Imprese

Come vendere quote societarie

La società a responsabilità limitata è dotata di personalità giuridica; i soci sono responsabili per le obbligazioni verso terzi solo per la quota che hanno sottoscritto. La costituzione può avvenire con contratto o per atto unilaterale; in esso...
Aziende e Imprese

Come costituire una società in nome collettivo

L'ordinamento giuridico in Italia permette l'esistenza di vari tipi di imprenditoria: dalla singola ditta fino alle grosse società di capitali. Un importante esempio di società, il più diffuso per le attività economiche nel nostro paese è la società...
Aziende e Imprese

Come sciogliere una società di capitali

Lo scioglimento della società di capitali si compie attraverso una fattispecie a formazione progressiva, composta da tre fasi: il verificarsi di una causa di scioglimento; il compiersi dell’attività di liquidazione; la cancellazione della società...
Aziende e Imprese

Come costituire una Srl semplificata

In questo periodo di crisi lavorativa globale, a molti, purtroppo, è capitato di perdere il posto fisso di lavoro. Dopo un ovvio periodo di sconforto, però, tanti si sono sollevati pensando di aprire un’attività in proprio o in società con altri....
Aziende e Imprese

Come informatizzare un ufficio

I tempi sono ormai cambiati e, nel frenetico progresso del ventunesimo secolo, ciò che fino a pochi anni fa era considerato un ufficio funzionale è oggi visto come obsoleto. Il formato elettronico dei documenti ha ormai sostituito l'originale cartaceo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.