Come aprire un banco dei pegni

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

I banchi di pegno sono state le prime forme di istituti di credito: esse risalgono a tempi piuttosto antichi, tanto che esistevano sin dai coloni in America. Le persone provenienti da tutti i ceti sociali hanno usato un banco dei pegni in diversi modi: alcuni erano mutuatari e alcuni erano degli acquirenti alla ricerca di un buon affare. Un banco dei pegni è un'attività esistente da tempo e può efficacemente inserirsi nel panorama delle necessità che un qualsiasi sistema bancario non riesce a sopperire. Il vantaggio del ricorrere ad esso è che si possono evitare tutte le lungaggini burocratiche e processuali bancarie. Per questo motivo molte persone preferiscono rivolgersi a tale attività, in quanto il denaro viene ottenuto con molta più facilità rispetto a quanto accade con un servizio bancario normale. Il funzionamento è molto semplice: in sostanza il proprietario del banco offre dei prestiti a breve termine a interessi molto alti. Andiamo quindi a vedere, passo dopo passo, come aprire un banco dei pegni.

27

Occorrente

  • Documentazione specifica
  • Autorizzaioni
  • Licenze
37

Compilare i moduli

La prima operazione che bisogna compiere è quella di compilare il modulo apposito per richiedere l'autorizzazione ad aprire. Quest'ultima vi dovrà essere concessa dalla Banca d'Italia. Se la stessa vi darà la concessione, allora dovrete procedere al pagamento di una determinata tassa, applicata per ogni ramo, che vi sarà riferita direttamente dagli operatori della Banca d'Italia. A questo punto dovrete solamente compilare e inviare tutta una serie di documenti necessari allo svolgimento dell'attività in questione.

47

Presentare la dichiarazione finanziaria

I moduli che vengono richiesti hanno come obiettivo quello di verificare la vostra situazione finanziaria, ma soprattutto serviranno a controllare la vostra fedina penale. I documenti che è necessario presentare sono rappresentati essenzialmente da una dichiarazione finanziaria debitamente verificata e preparata direttamente dal vostro commercialista, in cui si possa dimostrare il valore totale e la liquidità che potrà soddisfare l'importo minimo fissato necessario per l'apertura del banco.

Continua la lettura
57

Effettuare una relazione

Dovrete quindi dimostrare, per mezzo di una prova scritta, che avete un minimo di esperienza finanziaria. Inoltre, dovrete avere sempre a portata di mano una relazione di credito del business. Abbiate quindi cura di procurarvi un rapporto giudiziario della polizia del comune in cui siete residenti. È importante procurarsi delle lettere di riferimento che siano preferibilmente provenienti dal deposito di istituzioni finanziarie.

67

Ottenere le licenze

Infine, è importante sapere che online esiste anche un programma chiamato "Pawnbroker di successo", che vi insegnerà esattamente tutto quello che c'è da sapere sull'apertura e la gestione di un negozio di pegni. In primo luogo è necessario controllare le leggi locali per il business. Assicuratevi quindi di avere tutte le licenze necessarie e a tale proposito è bene ricordare che ogni Stato può avere diverse leggi in materia, riguardanti i banchi di pegno. Probabilmente avete bisogno di una licenza sull'imposta delle vendite.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Verificate di avere tutta la documentazione richiesta

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come creare un banco alimentare

Prima di spiegare come creare un banco alimentare è giusto spiegare di cosa si tratta e conoscere anche un po' della sua storia. Il banco alimentare è un'iniziativa di solidarietà, la cui storia comincia negli anni '60. Più esattamente negli Stati...
Aziende e Imprese

Consigli per allestire un banco pescheria

La pescheria, come tutti noi sappiamo, è il posto dove viene venduto il pesce. Questa, ovviamente, possiamo trovare i pesci appena pescati tipici del posto. Allestire un banco di una pescheria è una delle azioni fondamentali per poter vendere il pesce,...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro collaudi auto

Il centro collaudo auto è un'officina che viene utilizzata per eseguire la revisione periodica a cui devono essere necessariamente sottoposti tutti i veicoli. Se il nostro sogno è quello di aprire un'officina di questo tipo, dovremo necessariamente...
Aziende e Imprese

Come aprire una rosticceria

Se vi piacerebbe entrare a far parte del mondo del commercio, ma non sapete come fare, in questa guida potrete trovare qualche dritta. Specialmente se la vostra intenzione è quella di aprire una rosticceria, quindi di aprire un'attività di tipo alimentare....
Aziende e Imprese

Come aprire una yogurteria

In questo articolo vi spiegherò come aprire una yogurteria. Sempre più gente e soprattutto i giovani, oltre al gelato preferiscono anche gustare lo yogurt. E allo stesso tempo, però, moltissima gente, soprattutto i giovani, che magari sono alla ricerca...
Aziende e Imprese

Come aprire una ciclofficina

Quando si parla di ciclofficina si intende un locale dove si riparano le biciclette. In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come aprire una ciclofficina. Questo tipo di attività, se intrapresa in luoghi strategici può...
Aziende e Imprese

Come aprire un fruttivendolo

In Italia abbiamo una lunga tradizione culinaria e facciamo largo consumo di prodotti freschi come frutta e verdura. Non a caso, le attività che hanno più successo sono quelle alimentari. Aprire un fruttivendolo è una delle attività più consigliate...
Aziende e Imprese

Come aprire un circolo Aics

Come aprire un circolo AICS? Qui trovate un elenco di tutte le documentazioni necessarie, nelle procedure burocratiche, per avere tutti i permessi, per aprire questa associazione privata. Si può usufruire di finanziamenti, proponendo iniziative e servizi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.