Come aprire un'attività di Falegnameria

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Se sei stato dipendente di una falegnameria per molto tempo e hai maturato nel campo una buona autonomia lavorativa, se lavorare il legno è la tua passione e hai voglia di scommettere su te stesso, allora è il momento giusto per scendere in campo ed aprirne una tua. Realizzare il sogno di aprire una falegnameria in proprio, se hai l'esperienza sufficiente per farlo, potrebbe rivelarsi un ottimo investimento. Come aprire un'attività di falegnameria? Lo vedremo in questa guida, passo dopo passo, ti darò i miei consigli su come affrontare questo grande ed entusiasmante salto.

28

Occorrente

  • Tanto coraggio e un buon gruzzoletto da investire nel tuo sogno.
38

Prima di tutto devi decidere il tipo di forma imprenditoriale che vuoi intraprendere, o aprire una società oppure una ditta individuale. Ovviamente quest'ultima è quella più vantaggiosa sotto ogni punto di vista: ti consentirà, non avendo soci, di avere campo libero su ogni tipo di decisione, ma, non meno importante ti darà l'esclusiva su tutti gli utili. Potrai decidere una volta iniziato se assumere un dipendente, il guadagno sarà certamente maggiore.

48

Secondo passaggio obbligato è quello di aprire una partita IVA. È molto semplice, la falegnameria fa parte del settore artigianato quindi recati alla camera di commercio e richiedi l’iscrizione della tua attività nel registro delle imprese artigiane, a quel punto ti verrà assegnata automaticamente una partita iva.

Continua la lettura
58

Ti consiglio inoltre di individuare i locali dove voler svolgere la tua attività di falegname. Una falegnameria necessita di spazi abbastanza grandi per poter alloggiare macchinari e legname: cerca magari un capannone molto ampio situato un po’ in periferia così da non avere problemi per: carico e scarico del materiale con i camion e non avrai vicini che si potrebbero lamentare per i rumori. È indispensabile che la tua falegnameria disponga di un piccolo ufficio dove conservare fatture, schedari, documenti e quant’altro, nonché dove puoi ricevere i clienti e discutere con loro di eventuali lavori.

68

Sarebbe l'ideale avere due locali separati: uno spazio dove lavorare il legno e una cabina per operare la verniciatura e la laccatura finale dei prodotti. Se non avete due locali a disposizione, il mio suggerimento è quello di provvedere alla separazione tramite per esempio finte pareti di cartongesso o tendaggi professionali. È fondamentale questa divisione per mantenere ben separati l’ambiente polveroso che inevitabilmente si viene a creare nella zona di taglio del legno, dall’ambiente in cui vengono rifiniti i prodotti artigianali che andrebbero a rovinarsi. Senza contare che in ogni caso respirare i vapori della vernice non fa bene.

78

È molto importante che tu sappia che per ogni dubbio o domanda puoi rivolgerti alle associazioni artigiane presenti in tutto il territorio nazionale. La falegnameria infatti rientra nel settore dell’artigianato e queste associazioni nascono appositamente per tutelare e assistere gli imprenditori nel loro percorso.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non smettere mai di credere in te stesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

i green jobs del futuro

Il lavoro nel mondo delle energie rinnovabili è una prospettiva che ha preso piede negli ultimi anni ed è cresciuta notevolmente. I green jobs sono ormai una realtà che porta non solo vantaggi per l'ambiente e per la qualità della vita, ma anche un...
Finanza Personale

Come tutelarsi dalla crisi economica

L'attuale crisi economica che ci ha coinvolto è stata riconosciuta come una delle peggiori degli ultimi secoli. È paragonabile soltanto a quella del 1929. Ovunque, purtroppo, nel mondo si assiste a dei fallimenti aziendali, ad una situazione di crisi...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di artigianato del legno

L'artigianato è da sempre un'attività molto ambita ed apprezzata inquanto si occupa di realizzare degli oggetti interamente a mano o con l'ausilio di semplici mezzi. Negli ultimi decenni, questo mestiere ha subito un notevole declino, con l'aumento...
Lavoro e Carriera

Come diventare elettrauto

Quando si presenta un malfunzionamento dell'automobile, la prima cosa alla quale si pensa è il meccanico. Abbastanza spesso, il professionista che può formulare la diagnosi migliore è un elettrauto, specialmente oggi con l'incremento della componentistica...
Aziende e Imprese

Come iscriversi all'Albo delle Imprese Artigiane

Prima di avviare una nuova attività che avrà tutte le caratteristiche di un'impresa, è necessario conoscere come e quando iscriversi all'Albo delle Imprese Artigiane e, di conseguenza, quando può essere definita "artigiana" la propria impresa. Attraverso...
Aziende e Imprese

Come aprire una rosticceria

Se vi piacerebbe entrare a far parte del mondo del commercio, ma non sapete come fare, in questa guida potrete trovare qualche dritta. Specialmente se la vostra intenzione è quella di aprire una rosticceria, quindi di aprire un'attività di tipo alimentare....
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività artigianale

Hai deciso di cambiare lavoro, facendo del tuo hobby un mestiere? Le soddisfazioni che possono derivare da un'attività del genere sono impagabili, poiché si valorizzano le capacità manuali e tecniche individuali, spesso relegate all'ambito del tempo...
Aziende e Imprese

Come aprire un centro nail art

Quella di prendersi cura delle proprie unghie e decorarle per renderle ancora più belle e attraenti è una mania che è diventata negli ultimi tempi molto diffusa fra le ragazze, che ogni giorno si riversano in centri appositi per la cura delle loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.