Come aprire un'attività commerciale in Francia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'apertura di un'attività commerciale in Francia, soprattutto per uno straniero, potrebbe sembrare un'impresa a dir poco impossibile. In realtà, però, questo grande Paese consente e favorisce la nascita di una gestione commerciale a chiunque sia interessato, senza fare distinzioni tra cittadini natali o 'acquisiti'. L'unica posizione che esige, infatti, consiste nel rispetto di un iter molto preciso, ma al contempo semplice, estremamente diverso da quello previsto dal sistema giuridico italiano. In questa guida, quindi, tratteremo tutti i passaggi fondamentali che vi consentiranno di aprire un'attività commerciale in Francia. Come? Facile: seguendo la procedura fissata dalla normativa francese vigente.

25

Il punto d'inizio, che è anche quello più importante, consiste nel definire il genere di attività che si intende avviare e il nome che le si vuole attribuire. Di conseguenza, sarà necessario accertarsi che il suddetto nome sia unico in Francia, e che quindi non si rifaccia in modo totale o parziale a quello di altre firme già esistenti. La registrazione di un nome già conosciuto, infatti, può comportare seri problemi legali. È sempre bene, quindi, effettuare un apposito accertamento chiedendo consulenza all'istituto della proprietà industriale che fornisce un supporto adeguato a simili richieste.

35

In seguito, dovrete provvedere a depositare il vostro capitale sociale iniziale, rivolgendovi a un notaio di fiducia che vi agevolerà nel disbrigo delle relative pratiche. Il deposito del capitale non richiede alcun costo aggiuntivo ed è un dato da effettuare obbligatoriamente, in quanto componente primaria per l'avvio dell'attività e per l'espletamento delle maggiori operazioni riguardanti la sua apertura.

Continua la lettura
45

Successivamente dovrete chiedere la registrazione della vostra attività commerciale presso la CFE (centre de formalités), sostenendo una spesa di 140 euro circa. Ovviamente anche gli inventari e in generale i libri sociali dovranno essere timbrati dall'addetto del servizio commerciale al fine di garantirne la certificazione e la loro validità. Visitando il sito del centre de formalités avrete la possibilità di ottenere maggiori delucidazioni e informazioni utili sugli orari di assistenza e di apertura al pubblico.

55

Qualora l'iter procedurale qui descritto sia stato correttamente eseguito, sarà immediatamente possibile avviare l' attività desiderata in Francia. Facendo così, infatti, otterrete la certificazione che vi consentirà di rendere concreto il vostro progetto lavorativo e di disporre, perciò, del capitale precedentemente depositato.  

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a Barcellona

In questo periodo di grave crisi economica che sta colpendo l'Italia, sono sempre di più le persone che pensano di trasferirsi all'estero per avviare un'attività commerciale, per garantire un futuro migliore a se stessi e/o ai loro figli. In particolare...
Lavoro e Carriera

Come aprire un centro commerciale

I centri commerciali, sono strutture importanti per accogliere famiglie e persone, il servizio offre non solo l'utilità della spesa ma anche intrattenimento e piacere, in questa guida cercheremo di vedere come aprire un centro commerciale, non è facile...
Lavoro e Carriera

Come rispondere correttamente al telefono di un'attività commerciale/azienda

Ecco una guida, tramite il cui aiuto poter imparare come e cosa fare per rispondere correttamente, al telefono di un'attività commerciale/azienda, in modo tale da non rischiare di sbagliare, commettere errori e mettere a rischio la stessa riuscita de...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività negli U.S.A.

Quando si vuole aprire un'attività commerciale in uno Stato, bisogna attenersi alle regole che sono in vigore in esso, e seguirle in maniera attenta per evitare di commettere errori che potrebbero portare alla sua chiusura. Per quanto riguarda gli Stati...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività di autonoleggio

Ormai sono anni che la crisi economica sta creando numerosi problemi al mondo del lavoro in molti paesi del mondo, e certamente l'Italia non è esente. Il danno maggiore viene arrecato ai migliaia di giovani, in cerca di un futuro, che ogni giorno girano...
Lavoro e Carriera

come aprire un'attività a Parigi

Una delle più belle e visitate città del mondo è l'incantevole Parigi, ricca di magia, emozioni e poesia. È un luogo dai mille volti, la Città delle luci (in francese 'la Ville Lumière'), indimenticabile e meravigliosa da visitare in ogni stagione....
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a Berlino

La Germania è la patria di decine di migliaia di imprese: dalle piccole imprese individuali ai grandi conglomerati. Nella realtà, il principale fattore della potenza economica della Germania sulla scena mondiale è da ricondursi alle piccole e medie...
Lavoro e Carriera

Aprire un'attività: 8 errori da non fare

Sicuramente aprire un'attività è una scelta importante, ma che al tempo stesso si può rivelare insidiosa. Infatti, gestire un'attività implica il fatto di incorrere in numerosi rischi, imprevisti e sbagli, ma con un minimo di attenzione è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.