come aprire un'attività a Parigi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una delle più belle e visitate città del mondo è l'incantevole Parigi, ricca di magia, emozioni e poesia. È un luogo dai mille volti, la Città delle luci (in francese 'la Ville Lumière'), indimenticabile e meravigliosa da visitare in ogni stagione. È anche un vasto centro di comunicazioni, ottimamente collegato col resto del mondo: dispone di due aeroporti principali, di linee ferroviarie ad elevata velocità e di sette stazioni di testa, comunicanti tra loro da un'eccellente rete metropolitana. Sono presenti bus in ampia quantità, una rete regionale ad alta velocità (la RER), treni per pendolari ed una valida rete autostradale. Nonostante la cavillosità della burocrazia francese (che è però molto efficiente), non è difficoltoso dare vita al proprio business: vi sono agevolazioni fiscali e sussidi e questo vale anche per uno straniero proveniente dalla Comunità Europea. Pensate alla possibilità di aprire un'attività a Parigi? Allora continuate a leggere per scoprire come fare.

25

Attività autonoma

Se opterete per un'attività autonoma, rientrerete in una di queste categorie: Freelance (consulenti, dottori, avvocati, architetti, traduttori ecc., senza dipendenti, eccetto segretario/a oppure assistente); artigiani (idraulici, falegnami, elettricisti ecc.); commercianti (negozianti, commercianti ecc.).

35

Documentarsi su alcuni aspetti per l'attività che volete aprire a Parigi

Ovviamente, prima di prendere una qualsiasi decisione, dovrete documentarvi correttamente su importantissimi aspetti: sistema fiscale, previdenza sociale, accesso agli aiuti finanziari ecc.; ma non affliggetevi: troverete molte informazioni consultando un'apposita agenzia per la crezione di imprese che saprà fornire su tali argomenti numerose e complete spiegazioni. Potrete inoltre rivolgervi alla Camera di Commercio e Industria di Parigi (molto attiva, come del resto lo sono tutte quelle appartenenti al territorio francese). Sul sito troverete molteplici chiarimenti e diversi consigli pratici.

Continua la lettura
45

Consigli per aprire un'impresa a Parigi

Per gli stranieri, dare il via ad un'impresa a Parigi non è complicato, forse è più difficile ottenere un permesso per un'assunzione! Per aprire un'attività in questa città, sappiate che il Paese prevede alcune norme studiate ad hoc per lo sviluppo delle imprese. Un esempio? Esiste un'ottima legge relativa alle società innovatrici (YIC): dedicando almeno il 15% del proprio budget a programmi di sviluppo e ricerca, scatta un esonero di 8 anni dal pagamento di imposte aziendali e sociali, inoltre, sono compresi diversi altri benefici. Si potranno avere ampie delucidazioni consultando un'utilissima e nota agenzia nazionale, che offre un aiuto relativo alle varie formalità da espletare per formare un'impresa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come aprire una pizzeria a Parigi

A causa della grave crisi che sta sulle spalle degli italiani è veramente difficile trovare un impiego stabile e dignitoso, anche mettersi in proprio è una vera e propria sfida perché, si sa, la burocrazia italiana mette i bastoni fra le ruote e scoraggia...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a Barcellona

In questo periodo di grave crisi economica sono sempre di più le persone che pensano di trasferirsi all'estero per avviare un'attività commerciale, e per garantire un futuro migliore a se stessi e/o ai loro figli. In particolare attraverso i consigli...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività di autonoleggio

Ormai sono anni che la crisi economica sta creando numerosi problemi al mondo del lavoro in molti paesi del mondo, e certamente l'Italia non è esente. Il danno maggiore viene arrecato ai migliaia di giovani, in cerca di un futuro, che ogni giorno girano...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a Madrid

Madrid è sicuramente una città, sia dal punto di vista turistico che climatico, splendida e caratterizzata dalla presenza di culture e popolazioni locali molto solari, una caratteristica che appartiene un po' a tutta la Spagna. Per questi ed altri motivi,...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a Tokio

Al giorno d'oggi risulta sempre più arduo trovare un lavoro in Italia ed anche all'estero la situazione non sembra essere migliore. Eppure, se ci rimbocchiamo le maniche e decidiamo di aprire un'attività, possiamo prendere in considerazione l'ipotesi...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a conduzione familiare

Per attività a conduzione familiare, si indicano quelle attività che sono gestite da un nucleo familiare, tra questi fratelli cugini e così via, in realtà questo tipo di attività può essere definita a conduzione familiare se si è imparentati...
Lavoro e Carriera

Come aprire un'attività a Shanghai

Il continuo aumento della crisi economica, porta una percentuale sempre maggiore di italiani a trasferirsi all'estero in cerca di condizioni di vita migliori. Shanghai è sicuramente una tra le mete più gettonate, in quanto essendo un territorio molto...
Lavoro e Carriera

Aprire un'attività: 8 errori da non fare

Sicuramente aprire un'attività è una scelta importante, ma che al tempo stesso si può rivelare insidiosa. Infatti, gestire un'attività implica il fatto di incorrere in numerosi rischi, imprevisti e sbagli, ma con un minimo di attenzione è possibile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.