Come aprire partita Iva e gestirla senza commercialista

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Questa guida, offre semplici suggerimenti a chi vuole cimentarsi in una nuova attività produttiva. In alcuni casi, aprire una partita IVA, e gestirla senza oneri, è possibile evitando il commercialista, il cui costo sicuramente inciderebbero  sul fatturato. Di seguito alcune esaurienti indicazioni sui passi da fare.

26

Per aprire  una partita IVA occorre recarsi in una sede dell'Agenzia delle Entrate e presentare, compilato, il modello di inizio attività (entro 30 giorni dal primo giorno di effettivo inizio attività): nel caso di ditta individuale o di lavoratori autonomi il modello da compilare è quello AA9/7, nel caso di società è il modello AA7/7. Entrambi i modelli sono disponibili per il download sul sito dell'Agenzia sul quale troverete anche l'indirizzo della sede più vicina a voi. Una volta presentato il modello, vi sarà assegnato il numero di partita IVA che dovrà essere riportato su tutti i documenti, contabili e non, emessi dalla neo costituita impresa.

36

A questo punto è necessario stabilire quale regime contabile è più opportuno per l'attività intrapresa: se il fatturato previsto non supererà i 30.000 euro annui, non si hanno dipendenti e non si acquistino beni strumentali per un valore superiore a 15.000 euro, si ricade nella fattispecie dei regimi dei contribuenti minimi. Tale regime non comporta l'osservanza di alcuni obblighi legati alla: tenuta dei libri contabili, liquidazione e versamenti periodici dell'IVA, imposta regionale sulle attività produttive.

Continua la lettura
46

Per particolari tipi di attività questo regime agevolato tuttavia non può essere applicato, infatti: agricoltura, editoria, intrattenimenti e giochi, gestione di telefonia pubblica, rivendita di documenti di trasporto pubblico o sosta, agenzie di viaggio e/o turismo agriturismo, vendite a domicilio, rivendita di beni usati, oggetti d'arte o antiquariato, sono attività regolamentate da norme contabili fiscali speciali e particolari.

56

Nell'altro caso (superamento dei 30.000 euro annui di fatturato), è consigliabile invece usufruire dei servizi di un consulente, o assumere un dipendente incaricato. La continua variazione delle disposizioni normative inerenti l'impresa infatti potrebbe costituire un onere troppo elevato per l'imprenditore in termini di tempo e soprattutto aumenterebbe le possibilità di essere sottoposti a sanzioni per inadempienze o errori nella gestione contabile.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il modello di inizio attività può essere anche inviato con raccomandata con ricevuta di ritorno (con allegata fotocopia di un documento di riconoscimento) o telematicamente dal sito dell'Agenzia delle Entrare

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire partita iva

La partita IVA è una serie di cifre utili a identificare in maniera univoca il contribuente: è costituita da 11 numeri, di cui i primi 7 identificano lo specifico contribuente, mentre i successivi 3 servono ad identificare il codice dell’Ufficio delle...
Aziende e Imprese

10 cose da valutare prima di aprire partita IVA

Molto spesso i benefici di una partita IVA vengono superati dai lati negativi della stessa. Con la nuova legge di Stabilità sopratutto i giovani dovrebbero decidere accuratamente prima di aprirne una poiché proprio per gli under 30 i rischi sono non...
Aziende e Imprese

Come aprire una partita Iva on line

Non tutti sanno che per aprire una Partita Iva, indispensabile per esercitare un lavoro autonomo, non è più necessario recarsi presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate e sottoporsi ad estenuanti file. Oggi, infatti, si può effettuare questa operazione...
Aziende e Imprese

Come aprire la partita IVA agevolata

Aprire un'attività e una Partita Iva in tempo di crisi può sembrare azzardato, ma se si possiedono capacità imprenditoriali e validi progetti su cui investire può diventare la formula di riscatto per aggirare la dilagante disoccupazione. Molte società,...
Aziende e Imprese

Come Controllare La Partita Iva Comunitaria

Colore che effettuano operazioni intracomunitarie, devono necessariamente diventare titolari di partita iva, i quali possono verificare la correttezza del numero di identificazione iva (partita iva) dei propri clienti accedendo al sistema di controllo...
Aziende e Imprese

Metodi di verifica della validità di una partita IVA

Come vedremo nel corso di questa guida, la partita Iva (rilasciata dall'agenzia dell'entrate), è una peculiare sequenza di numeri, ovvero un insieme di cifre, idonee ad identificare in modo univoco l'esercente di una certa attività (ad esempio un commercialista,...
Aziende e Imprese

Come vendere su internet senza partita IVA

Negli ultimi anni, l'avvento di internet e la sempre maggiore globalizzazione dei mercati, ha portato ad uno sviluppo sempre più massiccio di una particolare forma di commercio, sconosciuta ai più, prima dell'avvento della tripla W, ovvero il commercio...
Aziende e Imprese

Come trovare online la partita IVA di un’azienda

La partita iva di un'azienda equivale, in poche parole, a ciò che è il codice fiscale per un privato cittadino. Essa viene rilasciata dall'Agenzia delle Entrate nel momento in cui si avvia un'attività e serve ad identificare un'impresa ai fini del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.