Come aprire la partita iva

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se è nelle vostre intenzioni aprire una qualsiasi attività economica, sia essa un'attività di servizi o di vendita al privato o all'ingrosso o avete intenzioni di istituire una società con altra gente dovrete necessariamente aprire una partita IVA. Essa è composta da una serie di cifre che identificano l'azienda o la persona fisica. Precisamente sono 11 numeri: i primi 7 identificano il contribuente, i successivi 3 identificano l'Ufficio delle Entrate e l'ultimo è un numero di controllo. Aprire la partita IVA non comporta alcun costo iniziale e oltretutto non passa molto tempo per poterla ottenere. Per ulteriori informazioni su come aprire la Partita Iva seguite attentamente i passi a seguire.

26

Aprirla è veramente semplice. Innanzitutto l'azienda o la persona che ne fa richiesta deve compilare alcuni moduli scaricabili on line dal sito dell' Agenzia delle Entrate o richiederle presso l'ufficio competente del proprio paese, presso gli uffici regionali o direttamente rivolgendosi ad un commercialista. La partita IVA deve essere obbligatoriamente aperta entro 30 giorni dall'apertura della propria attività o dalla costituzione della società.

36

I modelli da compilare sono 2: modello AA9/11 per le persone fisiche (ditta individuale, lavoratore autonomo) modello AA7/10 per i soggetti diversi da persona fisica (attività in forma societaria). Una volta compilati, questi due moduli possono essere presentati presso l'Ufficio dell'Agenzia delle Entrate, esibendo un documento di riconoscimento e codice fiscale. Tale modulo va presentato in duplice copia. Possono essere anche presentati in via telematica preferibilmente da un consulente del lavoro o dal vostro commercialista mediante un software scaricabile del sito dell'Agenzia delle Entrate. Al momento della compilazione si dovrà scrivere nel campo "Codice attività" un numero di sei cifre che identifica la propria attività. Esso non viene preso a caso ma è inserito in un preciso elenco: elenco ATECO predisposto dall'agenzia delle entrate.

Continua la lettura
46

Subito dopo aver presentato tutti i documenti verrà assegnato il numero identificativo della propria azienda che resterà lo stesso fino alla chiusura dell'attività. Dovrà sempre essere indicata nei documenti fiscali quali fatture, ricevute, scontrini. Una volta assegnata la partita IVA potrete scegliere tra i regimi fiscali in base a ciò che avete dichiarato nei moduli nonchè al tipo di attività ed al volume di affari. Si va da un regime fiscale semplificato (intorno a 300 euro annuali da pagare in 4 rate) a regimi più complessi.

56

Guarda il video

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come aprire una partita Iva on line

Non tutti sanno che per aprire una Partita Iva, indispensabile per esercitare un lavoro autonomo, non è più necessario recarsi presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate e sottoporsi ad estenuanti file. Oggi, infatti, si può effettuare questa operazione...
Aziende e Imprese

Come aprire partita Iva e gestirla senza commercialista

Questa guida, offre semplici suggerimenti a chi vuole cimentarsi in una nuova attività produttiva. In alcuni casi, aprire una partita IVA, e gestirla senza oneri, è possibile evitando il commercialista, il cui costo sicuramente inciderebbero  sul fatturato....
Aziende e Imprese

10 cose da valutare prima di aprire partita IVA

Molto spesso i benefici di una partita IVA vengono superati dai lati negativi della stessa. Con la nuova legge di Stabilità sopratutto i giovani dovrebbero decidere accuratamente prima di aprirne una poiché proprio per gli under 30 i rischi sono non...
Aziende e Imprese

Come aprire la partita IVA agevolata

Aprire un'attività e una Partita Iva in tempo di crisi può sembrare azzardato, ma se si possiedono capacità imprenditoriali e validi progetti su cui investire può diventare la formula di riscatto per aggirare la dilagante disoccupazione. Molte società,...
Aziende e Imprese

Come trovare online la partita IVA di un’azienda

La partita iva di un'azienda equivale, in poche parole, a ciò che è il codice fiscale per un privato cittadino. Essa viene rilasciata dall'Agenzia delle Entrate nel momento in cui si avvia un'attività e serve ad identificare un'impresa ai fini del...
Aziende e Imprese

Come Controllare La Partita Iva Comunitaria

Colore che effettuano operazioni intracomunitarie, devono necessariamente diventare titolari di partita iva, i quali possono verificare la correttezza del numero di identificazione iva (partita iva) dei propri clienti accedendo al sistema di controllo...
Aziende e Imprese

Come verificare l'esistenza di una partita iva

La partita iva è rappresentata da una sequenza di 11 numeri, che identifica univocamente un soggetto o un'impresa che esercita un'attività rilevante dal punto di vista dell'imposizione fiscale indiretta. È molto importante verificare l'esistenza e...
Aziende e Imprese

Metodi di verifica della validità di una partita IVA

Come vedremo nel corso di questa guida, la partita Iva (rilasciata dall'agenzia dell'entrate), è una peculiare sequenza di numeri, ovvero un insieme di cifre, idonee ad identificare in modo univoco l'esercente di una certa attività (ad esempio un commercialista,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.