Come applicare il principio di competenza economica

Tramite: O2O 03/03/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il principio di Competenza Economica è fondamentale per capire come costruire un Conto Economico. Infatti, è solo applicando questo principio che si può capire come imputare temporalmente costi e ricavi nel documento. Nella sostanza è proprio questo principio che ci permette di distinguere l'ottica Economica da quella Finanziaria. In questa guida, in particolare vi indicherò come applicare correttamente questo importante principio.
Ecco, quindi, come fare.

26

Il Principio di Competenza Economica afferma, in pratica, che, dal punto di vista economico, un costo (o ricavo) deve essere imputato a quel periodo temporale su cui ha effetto; a prescindere, quindi, dalla sua effettiva manifestazione finanziaria che può verificarsi in un diverso momento. In parole povere non conta quando il costo (o ricavo) si manifesta finanziariamente ma a che periodo questo fa riferimento.

36

Cerchiamo di capire meglio il Principio di Competenza Economica con un esempio. Un'impresa paga un affitto trimestrale all'inizio del primo mese del trimestre. La rata di 90 euro va coprire i mesi di Dicembre, Gennaio e Febbraio. In questo caso, la manifestazione finanziaria si ha dai primi di Dicembre. Dal punto di vista economico come andrà, invece, imputato il costo? L'affitto come si vede si distribuisce in parte di due anni.

Continua la lettura
46

Il costo per l'affitto dovrà essere inserito all'interno dei Conti Economici di entrambi gli anni per la relativa parte di Competenza Economica. In particolare, dato che l'affitto copre un mese dell'anno e due mesi di quello successivo dovrà essere imputato un costo pari a 30 euro (per dicembre pari a 90 euro / 3) nel conto economico del primo anno e un costo pari a 60 euro (Gennaio - Febbraio) nel Conto Economico dell'anno seguente.

56

Quindi, seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, potremmo finalmente capire come applicare correttamente il principio di competenza economica. Per chi è alle prime armi con il mondo dell'economia, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie volte, sarà in grado di ottenere un risultato perfetto. A questo punto, non ci resta che leggere attentamente tutte le indicazioni della guida per poter subito provare ad applicare questo importante principio magari svolgendo qualche semplice esercizio facilmente reperibile su internet.

Ecco un link che potrebbe fornire ulteriori informazioni utili sull'argomento appena trattato in questa guida ------?https://www.commercialistatelematico.com/documenti/competenza.htm (IL PRINCIPO DELLA COMPETENZA).

Ecco un altro link da leggere solo a titolo informativo ------?https://doublentry.it/il-principio-di-competenza/ (Il principio di competenza).

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come applicare il cost plus nell'ambito del Transfer Pricing

Nell'ambito del Transfer Pricing si può ricorrere a diverse metodologie per determinare il valore di mercato delle transazioni. Il Cost Plus Method (CPM) o Metodo del Costo Maggiorato ne è un esempio. Esso valuta il mark up di profitto nel prezzo di...
Aziende e Imprese

Come calcolare il reddito d'esercizio

Obbligatoria per qualunque società quotata in Borsa è la tenuta della contabilità generale. Questa fornisce informazioni quantitative destinate agli stakeholders e consiste nella rilevazione dei fatti esterni di gestione con il metodo della partita...
Aziende e Imprese

Come Applicare il TNMM Nell'Ambito Del Transfer Pricing

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su Come Applicare il TNMM Nell'Ambito Del Transfer Pricing. Quando si parla di TNMM, si intende esattamente il transactional net margin method, il quale di solito viene scelto dal fatto...
Aziende e Imprese

Come applicare il CUP nell'ambito del Transfer Pricing

Chiunque di noi effettua ogni giorno diversi tipi di transazioni economiche, soprattutto societa' importanti ed affermate, ma anche piccole aziende. Conoscere le procedure ed i costi relativi a queste transazioni è molto importante, per una corretta...
Aziende e Imprese

Come contabilizzare le rettifiche alle vendite

Tra le poste di bilancio maggiormente rappresentative di un'impresa deve essere senza dubbio annoverata, nel conto economico, la voce "Ricavi di vendita" facente parte del gruppo A- Ricavi della produzione, del conto, che accoglie i componenti positivi...
Aziende e Imprese

Come determinare le rimanenze finali da inserire all'interno dello Stato Patrimoniale

Quando si parla di rimanenze di magazzino sostanzialmente si intendono quei prodotti comperati da un'azienda che devono essere venduti oppure che servono all'attività dell'azienda. Le rimanenze di magazzino sono costituite dalle materie prime, dalle...
Aziende e Imprese

Come rilevare e registrare i risconti attivi in partita doppia

Cominciamo col precisare che i risconti attivi sono scritture legate a operazioni economiche che si manifestano a cavallo tra due esercizi amministrativi; sono, in pratica, dei costi sospesi riguardanti alcuni fattori produttivi, in particolare servizi...
Aziende e Imprese

Come si quietanza una fattura

Quando un soggetto riceve una prestazione da un altro soggetto è obbligatorio per legge emettere una fattura, per provarne l'effettivo adempimento. In questo caso si parla di quietanza. Tale documento contabile deve essere emesso in modo contestuale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.