Come applicare il Ddm

Tramite: O2O 17/02/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nonostante le azioni siano lo strumento più venduto e acquistato in assoluto nel mercato finanziario, non è sempre facile determinare il loro valore. La principale metodologia di calcolo del valore effettivo delle azioni è detta Dividend Discount Model (DDM) e si basa sulla futura distribuzione dei dividendi. Poiché questo metodo utilizza la stessa logica che sta dietro la valutazione delle obbligazioni, può essere applicato in modo corretto solo agli investimenti che hanno un orizzonte temporale definito. Qui subentra la prima complicazione, perché la caratteristica chiave delle azioni è la scadenza indeterminata. Per definire il valore di un'azione su un periodo di tempo definito usando il DDM, si dovrà quindi procedere per prima cosa alla stima del prezzo dell'azione atteso alla fine del suddetto periodo. Questo è un forte limite teorico per il DDM, infatti il valore corrente dell'azione che andiamo a valutare si basa su una stima approssimata del prezzo a termine, che peraltro è il valore che tentiamo di stimare. Comunque, questo metodo rimane il più efficiente. In questa guida, troverete la spiegazione passo dopo passo per applicare correttamente il DDM.

26

Nel mercato azionario corrente, le azioni sono i titoli finanziari più scambiati. Per questo è importante saperne determinare il valore e il rendimento in modo preciso. Esistono diverse strategie per farlo, ma il calcolo non è immediato. Questo perché il valore dell'azione non corrisponde quasi mai al suo prezzo attuale nel mercato, il quale è costantemente influenzato dalla domanda e dall'offerta, che a loro volta sono definite da elementi spesso scollegati dal valore dell'impresa proprietaria del titolo finanziario. Frequentemente, il valore reale dell'azione, e di conseguenza il suo prezzo, sono quindi determinati dall'andamento del titolo stesso.

36

Lo strumento usanto in finanza per stimare il valore effettivo di un'azione è il DDM, un metodo di calcolo che ci guida nella scelta dei titoli da acquistare. Il DDM determina il valore dell'azione basandosi su tre elementi distinti, ovvero: il valore atteso dei dividendi (D), il tasso atteso di crescita dei dividenti (g) e infine il tasso di attualizzazione (k) che permette di valutare il valore corrente dei dividendi. Dati questi tre elementi, per calcolare il valore dell'azione si deve dividere D per la differenza fra K e g. Ovvero D/(K-g).

Continua la lettura
46

Il rendimento dell'azione (R) è determinato da due fattori: il primo è il rendimento dei dividendi, ottenuto dal rapporto fra il valore di questi (D) e il prezzo di acquisto (P); il secondo è il rendimento (oppure in alcuni casi la perdita) dettata dal Capital Gain, ovvero dall'aumento di valore del titolo riscontrato al momento della rivendita, che equivale a P1-P. Facendo un esempio concreto, se l'azione che si era acquistato al costo di ?100 viene rivenduta trascorso un anno al prezzo di ?105, e se durante l'anno il possessore del titolo ha ricevuto un dividendo pari a 5, il valore dell'azione R corrisponderà a D/P + (P1-P)/P, ovvero R = 5/100 + (105-100)/100 = 10%

56

Al contrario, il rendimento T, stabilito in base al modello T, è determinato dalla somma fra il rapporto D/P, il rapporto XCF/P, e il rapporto (P1-P)/P. Nella pratica, se un'azione acquistata al prezzo di ?100 viene rivenduta al passare di due anni al costo di ?110, i dividendi percepiti durante i due anni equivalgono a ?10 con un XCF pari a ?2. Quindi il rendimento T corrisponderà a: (D/P) + (XCF/P) + [(P1-P)/P] = 10/100 + 2/100 + (110 - 100)/100 = 10% + 2% + 10%. In totale, sarà quindi pari al 22%.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Postepay: come contestare gli addebiti in caso di truffa

La Postepay, è una peculiare carta elettronica prepagata, che normalmente permette al titolare di effettuare i suoi acquisti con sicurezza e con facilità (anche online). È risaputo che nei tempi odierni, l'avvento della tecnologia ci permette di effettuare...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento medio di un investimento

Dovete calcolare il rendimento medio di un investimento che avete fatto, ma non sapete come fare?In questa guida vi aiuterò a calcolare il RENDIMENTO di un investimento. Le nostre fonti di rendimento possono includere i dividendi, i rendimenti di capitale...
Finanza Personale

Come calcolare Imu e Tasi

Secondo la legge di bilancio in vigore, le aliquote Imu e Tasi del 2018 rimangono invariate rispetto all'anno scorso, essendo stato confermato il blocco degli aumenti, secondo le relative delibere comunali. Prima di sapere come calcolare Imu e Tasi è...
Finanza Personale

Come calcolare un importo senza IVA

Quando si apre un'attività commerciale, la cosa più importante da sapere è quanto si spenderà per la merce che dovrà essere poi venduta. Purtroppo l'IVA è arrivata ad una percentuale molto alta e questo fa si che i prezzi lievitino parecchio. Per...
Finanza Personale

Le diverse forme di progressività delle imposte

Molto spesso quando trattiamo la materia tributaria abbiamo delle problematiche di comprensione. Questo perché purtroppo è molto tortuosa a ricca di diversi punti oscuri ai non addetti ai lavori. Lo scopo di questa guida è quello di chiarire al meglio...
Finanza Personale

Come calcolare la rivalutazione locazioni

Purtroppo può avvenire che i versamenti dei contratti di locazione richiedono un incremento poiché si riscontra che tali canoni sono soggetti a rivalutazione. Infatti il canone viene sottoposto ad una sorta di revisione ricalcolando i prezzi in base...
Finanza Personale

Come ottenere l'esenzione della tassa sui rifiuti urbani

Le Amministrazione Comunali prevedono ogni anno delle facilitazioni nei pagamenti per chi ha delle difficoltà economica. Queste persone possono quindi avvalersi dell'esenzione dal pagamento della TARSU (tassa per i rifiuti solidi urbani). Per richiedere...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Macedonia

Il sistema fiscale è un argomento alquanto complicato che non è di facile comprensione a tutti, in esso infatti ci sono diverse cose da sapere e per tale motivo è stato deciso di realizzare questa guida. Essa parlerà quindi della Macedonia e del suo...