Come analizzare un bilancio bancario

Di: Puff Guo
Tramite: O2O 21/10/2020
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si parla di analisi di bilancio è importante utilizzare una tecnica precisa che non ammette eccezioni, ai fini del risultato. È per questo motivo che la sua descrizione appare abbastanza complicata. In questa guida viene spiegato in modo preciso e molto dettagliato come analizzare senza alcun margine di errore un bilancio bancario. La comprensione dello stesso risulta di vitale importanza per diversi soggetti che, per motivi di prassi lavorativa quotidiana, sono costretti ad averne a che fare ogni giorno. Stiamo parlando delle autorità di vigilanza, tutte le società di revisione, le numerose agenzie di rating oltre ai numerosi analisti finanziari. Il bilancio consolidato che prenderemo in considerazione descrive quella che è l'esatta situazione economica, di patrimonio ed anche finanziaria della banca di referenza. Vediamo insieme come analizzare un bilancio bancario.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
  • Dati
36

Rapporto del patrimonio

Il punto da cui si deve sempre partire per la valutazione precisa di un bilancio bancario è senza dubbio il "Return on Equity" (ROE), ovvero il rapporto che viene instaurato tra il cosiddetto utile d?esercizio e ciò che va a comporre il patrimonio netto. Quest'ultimo definisce essenzialmente quello che è il rendimento dei capitali che vengono direttamente investiti. Esso è quasi sempre caratterizzato da diversi limiti, come ad esempio la mancanza di sensibilità al rischio, ( il più frequente), l'attività che deve essere consumata in un breve lasso di tempo e l'influenza esercitata dalle stime degli accantonamenti e delle correzioni del suo valore specifico. Ci sono due schemi assolutamente perfetti che possono aiutarvi nella definizione della riclassificazione dello stato patrimoniale.

46

Schemi in esame

Gli schemi presi in esame, usufruendo dei canoni all'attivo o al passivo, definiscono i capitali interni ad un azienda o nucleo familiare che sia, i quali risultano in ogni caso in entrata o in uscita. Nel primo caso le attività quasi sempre possono essere di stampo fruttifero e non fruttifero ( in casi minori), in relazione alle componenti di reddito specifiche del carattere finanziario. In questo caso, come anche in quello delle passività, dovete inserire l'importo specifico economico seguito poi dal peso percentuale relazionato al totale di tutte le attività. Questa regola è molto rigida e non ci sono eccezioni. Lo schema da seguire, come già visto in precedenza, comprende la cassa e le totali disponibilità liquide, le attività finanziarie detenute per la negoziazione avvenuta, le eventuali attività finanziarie valutate alla luce del fair value, le attività finanziarie relazionate alla vendita, quando questa è avvenuta entro l'anno in corso, eccetera. Questi rami sono in tutti i casi legati al contesto fruttifero.

Continua la lettura
56

Attività in dismissione

Diversi da quelli analizzati in precedenza sono quindi, per forza di cose, i rami non fruttiferi: cassa e disponibilità liquide, quando presenti, attività materiali ed attività immateriali, attività fiscali di avviamento (correnti, anticipate), attività non correnti e gruppi di attività in via di dismissione, nel caso sussistano ancora, ed altre attività che non rientrano nelle precedenti categorie. Per quanto riguarda invece la definizione dei caratteri tipici del patrimoniale passivo, la distinzione deve sempre avvenire tra onerose e non onerose di costi finanziari. Lo schema di riclassificazione del passivo di stato, per quanto concerne spese onerose, analizza i debiti che avvengono o devono avvenire verso le banche, i debiti verso la clientela, i titoli di circolazione, le passività finanziarie di negoziazione, la passività finanziarie valutate al fair value, i derivati di copertura, l'adeguamento di valore delle passività finanziarie oggetto di copertura generica e le riserve tecniche. Per terminare, è molto importante ricordare che l'analisi del bilancio bancario non può mai prescindere da una giusta riclassificazioni di tutte le voci poste in bilancio, in modo da poter intervenire con solerzia in caso dovessero presentarsi delle cause di inattendibilità dei valori osservati, dovute quasi sempre al mutamento dei criteri precedenti di valutazione del bilancio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'analisi di bilancio è molto importante perchè contribuisce a determinare il merito creditizio
  • Analizzando un bilancio alcuni indici possono essere collocati in più raggruppamenti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come leggere un bilancio aziendale

Il bilancio è un documento che le aziende redigono alla fine di ogni anno con lo scopo di rappresentare la situazione patrimoniale e finanziaria dell'impresa: si tratta senza dubbio di un documento di estrema importanza, la cui lettura e interpretazione...
Aziende e Imprese

Come redigere l'analisi di bilancio

Il bilancio d'esercizio, dal punto di vista sostanziale, è un metodo tecnico e contabile finalizzato a conteggiare, in un periodo amministrativo, i risultati gestionali. Dal punto di vista formale può essere considerato un documento che rivela il capitale...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di bilancio

Ogni azienda al termine del proprio anno fiscale o esercizio deve redigere il bilancio, che riassume la situazione economica e quella finanziaria della propria attività. In particolare, il conto economico evidenzia l'utile o la perdita, calcolati dalla...
Aziende e Imprese

Come fare l'analisi di un bilancio di una società sportiva

Se operate nel settore sportivo da poco tempo e non siete ancora molto pratici di bilancio, sicuramente avete bisogno di qualche nozione tecnica che vi aiuti ad addentrarvi nei meandri di questo mercato. È molto importante specialmente per le società...
Aziende e Imprese

Come fare un bilancio di fine anno

Il bilancio è costituito da una serie di particolari documenti contabili prodotti periodicamente da un'impresa per verificare la situazione patrimoniale e finanziaria allo scadere del periodo amministrativo a cui si fa riferimento. Se siamo proprietari...
Aziende e Imprese

Quali sono le grandezze da osservare per capire un bilancio

ll bilancio è un documento di estrema importanza per il controllo dell'andamento di un'azienda, sia ai fini economici che finanziari e patrimoniali. Si redige sulla base dei dati contabili reali e veritieri in determinato periodo di riferimento. Questo...
Aziende e Imprese

Come fare un bilancio preventivo

La creazione di un bilancio preventivo può essere estremamente difficile e rischiosa se non fatta nella maniera corretta. Tant'è che soltanto il 40% circa delle famiglie decide di eseguirlo e di affidarsi ad esso. Ad ogni modo, è bene sapere sin da...
Aziende e Imprese

Come Redigere Un Bilancio Annuale Aziendale

Se siete titolari di un'azienda, di un'impresa, di un'attività commerciale oppure di un qualsiasi negozio gestito imprenditorialmente con dei ricavi (guadagni) e dei costi (spese), il Codice Civile ed il Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) vi...