Come agire se un inquilino non paga le spese condominiali

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I proprietari di un appartamento sanno bene che una spiacevole situazione in cui spesso si incorre è quella di avere a che fare con un inquilino che non paga le spese condominiali. Se siamo possessori di una casa, per evitare di incappare in questa circostanza, dovremo agire nel modo giusto. Prima di affittare l'immobile, stipuliamo il contratto in modo che possiamo far valere i nostri diritti e ottenere quello che ci spetta se avremo a che fare con inquilini morosi. Tuttavia pur avendo seguito una procedura corretta nella stipula del contratto di affitto, potremo ritrovarci in questa spiacevole situazione e per capire come riuscire a risolverla, potremo seguire le indicazioni presenti in vari guide disponibili su internet. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come agire se un inquilino non paga le spese condominiali.

26

Occorrente

  • Contratto di locazione
36

Inviare un sollecito e informare l'amministratore

Il contratto, se formulato nel modo giusto, contiene delle clausole che l'affittuario è tenuto a rispettare, se non vuole che contro di lui sia aperto un procedimento ai sensi di legge. Se l'inquilino non paga le spese condominiali, per regolamentare la sua posizione il primo passo da fare è l'invio di un sollecito, da spedire per via postale mediante raccomandata con ricevuta di ritorno. Nell'attesa della risposta, che l'affittuario è tenuto a dare entro due mesi, è bene informare l'amministratore del condominio dell'avvenuto invio per posta del sollecito di pagamento, fornendogli la fotocopia della raccomandata.

46

Contattare un avvocato

Se trascorsi i due mesi, non riceviamo risposta di alcun tipo da parte dell'inadempiente, bisognerà contattare un avvocato, che procederà a inviare all'inquilino un'ulteriore lettera di sollecito. Un'altra difficoltà legata alle norme di legge deriva dal fatto che un inquilino che dimostri di essere nullatenente difficilmente potrà essere in grado di saldare la somma dovuta, anche se contro di lui sono state avviate azioni legali.

Continua la lettura
56

Attivare un atto ingiuntivo di sfratto per morosità

Nel caso non si riesca a ottenere il pagamento delle somme dovute, una strada da perseguire è suggerita dalle norme che si trovano scritte nel contratto di locazione, generalmente alle ultime righe. Tali norme fanno riferimento a un articolo di legge in base al quale il mancato pagamento, sia del canone d'affitto, sia delle spese condominiali, prevede lo sfratto immediato dell'inquilino, da attivare mediante un atto ingiuntivo di sfratto per morosità, che prevede anche un'ingiunzione di pagamento delle spese amministrative. A questo punto sapremo finalmente come comportarci nel caso in cui un inquilino non dovesse pagare le spese condominiali. In caso di difficoltà, rivolgiamoci subito presso un avvocato specializzato in questo settore, che saprà sicuramente indicarci la procedura migliore che dovremo seguire per riuscire a risolvere questo fastidioso problema.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come ripartire le spese tra proprietario e inquilino

Ora andremo a occuparci del classico contratto di locazione, dove si vanno a stabilire i diritti e gli obblighi delle parti. Il titolo della guida lo dice molto chiaramente: dovremo andare a spiegare a voi lettori come ripartire le spese tra proprietario...
Case e Mutui

Come si dividono le spese tra inquilino e padrone di casa

Quando si decide di affittare una casa o di prenderne una in affitto è molto importante sapere che sia il proprietario, ovvero il locatore, sia l'inquilino, sono tenuti a rispettare determinati diritti e doveri, che riguardano non solo vincoli di tipo...
Case e Mutui

Come fare se l'inquilino non paga l'affitto

La guida che andremo a impostare si occuperà di una tematica che potrebbe interessare diverse persone. Infatti, come abbiamo indicato già dal titolo della nostra guida, ci occuperemo di spiegarvi, passo dopo passo, come fare se l'inquilino presente...
Case e Mutui

Come ripartire le spese condominiali in base ai millesimi

In questo tutorial vedremo come ripartire le spese condominiali in base ai millesimi. Il fatto di abitare in condominio, permette il pagamento delle spese condominiali sia da parte di chi è in affitto, sia da parte di dei proprietari delle abitazioni....
Case e Mutui

Come verificare la divisione delle spese condominiali

In base alle normative vigenti tutte le abitazioni che contano più di quattro unità immobiliari devono nominare un amministratore di condominio.Una volta presa la carica, l'amministratore dovrà occuparsi non solo della gestione contabile dello stesso,...
Case e Mutui

Come sfrattare un inquilino moroso irreperibile

Negli ultimi anni, a causa anche della crisi economica che sta attanagliando il nostro paese, sono sempre di più gli inquilini che non riescono a pagare regolarmente il pigione. Tuttavia, ci sono molte persone che, approfittando di questa situazione,...
Case e Mutui

Motivi validi per mandare via un inquilino

Quando si stipula un contratto di affitto, viene effettuato un accordo tra proprietario (locatore) e inquilino (conduttore): quest'ultimo, con il pagamento di un canone mensile può usufruire dell'immobile per il tempo indicato. La nostra legge prevede...
Case e Mutui

Come fare quando vengono violate le norme condominiali

Le violazioni delle norme condominiali rappresentano un fenomeno molto diffuso nella società attuale. Normalmente queste infrazioni consistono in una sottrazione di beni in comune dalla loro naturale funzione condominiale. Ma possono esservi anche ragioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.