Come affrontare un pranzo di lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se volessimo fare un riassunto, uno sbrigativo vademecum su come affrontare un pranzo di lavoro e come comportarsi, potremmo farlo con una parola sola: "normalmente". Non si può essere qualcosa che non si è, ecco perché diventa fondamentale rimanere noi stessi. Educati, tranquilli, sereni e con la battuta pronta. Appunto, come un qualunque altro normale pranzo.

27

Occorrente

  • Buon senso e calma
37

Cibo

Alcune buone norme comportamentali, che per la verità non avrebbero nemmeno bisogno di essere ricordate, sono alla base di ogni pranzo. Non masticare a bocca aperta e non parlare mentre si mastica, non ingozzarsi. Questo premesso, il vero segreto è quasi insospettabile eppure ovvio: non mangiare troppo. Anzi, meglio mangiare poco. Per due motivi. Primo, a nessuno piace avere a che fare con un ingordo e, in secondo luogo, la digestione è un processo complicato dal punto di vista chimico, impegna il corpo e rallenta la mente. Si ragiona molto meglio a stomaco leggero che a stomaco appesantito.

47

Bevande

Bisogna bere quel che ci va di bere. Intestardirsi nel voler bere acqua quando tutti gli altri stanno bevendo vino può avere anche un effetto producente, si rischia di passare per snob, d'altro canto anche voler bere per forza alcolici quando tutti si accontentano di acqua non fa una buona impressione. Il segreto è trovare il giusto compromesso tra la regola uno, bere quel che ci va di bere, e la regola due, seguire il naturale svolgimento del pranzo. Per cui se in tavola scorre il vino, ben venga, ma con moderazione.

Continua la lettura
57

Conversazione

Una conversazione di un pranzo di lavoro non deve necessariamente riguardare solamente il lavoro. La priorità, in assoluto e senza dubbio, è evitare di parlare male di chiunque. Sparlare e screditare altri, uniti al chiacchiericcio, sono i perfetti ingredienti per un pessimo biglietto da visita. Niente preoccupazioni, ansie o dubbi. Non bisogna rivangare il passato, al limite celebrarlo, né fossilizzarsi su eventuali questioni lavorative in sospeso che possiamo e dobbiamo affrontare più tardi, in orario di lavoro. Bisogna cercare di essere brillanti e simpatici, con la battuta pronta, ma senza essere pesanti e senza rischiare di passare per buffoni. Bisogna essere convinti di quel che si dice e di essere in gamba in quel che si fa perché anche chi ci ascolta lo sia. Fiduciosi ma non arroganti, orgogliosi di eventuali risultati raggiunti ma umili. Un ultimo consiglio. Non bisogna mai esagerare, né con i silenzi né con le troppe parole, ma nel dubbio, è meglio rimanere zitti che spararla grossa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non screditare né parlare male di nessuno

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro in francese

Visto la situazione lavorativa italiana molto precaria, potrebbe capitarci di imbatterci in un colloquio di lavoro con un'azienda estera. Oggi sono cadute molte barriere che non molto tempo fa sembravano insormontabili. La voglia di cambiare, di trasferirci...
Lavoro e Carriera

Come affrontare il primo giorno di lavoro

Iniziare una nuova professione o esperienza lavorativa è sempre emozionante da affrontare e, e questa situazione può certamente intimorire molto, poiché dal primo momento, può dipendere tutta la carriera in quell'ambiente. In ogni caso, tutti almeno...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro in inglese

Al giorno d'oggi, avere la possibilità di risparmiare i propri risparmi è fondamentale, soprattutto a causa della grave e sempre più diffusa crisi economica. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere gli interessanti passi di questa guida...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro è un’esperienza importante in ogni individuo che inizia ad affacciarsi sul mondo del lavoro. In esso si gioca la buona o la cattiva impressione che passa di noi di fronte al selezionatore. Abbiamo già affrontato esami, magari...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un lavoro su turni

Il lavoro a turni solitamente impone ritmi e orari molto differenti da quelli delle altre persone. Per tale ragione il lavoro a turni può trasformarsi in un’esperienza traumatica, caratterizzata da poca produttività al lavoro, poche relazioni interpersonali,...
Lavoro e Carriera

5 modi di affrontare il mobbing sul posto di lavoro

Oggi per vivere è indispensabile lavorare e avere un impiego rappresenta un privilegio che non tutti hanno. Purtroppo, però, può accadere che il solo pensiero di recarsi sul posto di lavoro rappresenti un incubo da cui vorremmo svegliarci, perché...
Lavoro e Carriera

Come affrontare il colloquio di lavoro di gruppo

Le aziende utilizzano sempre più frequentemente, come strumento di selezione, il colloquio di gruppo, soprattutto per i lavori in cui è necessario collaborare in team. Molto spesso il colloquio collettivo rappresenta uno degli step obbligatori per il...
Lavoro e Carriera

Come affrontare un colloquio di lavoro di gruppo

Al giorno d'oggi al colloquio di lavoro individuale si affianca molto spesso quello di gruppo. Questa pratica viene svolta in maniera particolare dalle grandi aziende. Viene soprattutto utilizzato per preparare i candidati alle selezioni del personale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.