Come affrontare la perdita d'esercizio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un fenomeno che purtroppo si sta sempre più diffondendo tra le imprese di tutto il mondo, comprese purtroppo anche quelle italiane, riguarda la perdita d'esercizio a fine periodo. Questo è portatore di disoccupazione e malessere nel mondo dell'economia, sopratutto in un periodo di crisi come questo. Vediamo come affrontare questo grave problema attraverso dei metodi e delle soluzioni efficaci.

25

Utilizzare le risorse derivate dal bilancio degli esercizi

Il metodo più utilizzato è quello sull'utilizzo delle risorse derivate dal bilancio totale degli esercizi precedenti; la copertura di tali costi potrà essere parziale o completa, a seconda dell'importo della riserva, che può essere superiore o inferiore a quello della perdita. Un'altra opzione è rinviare la perdita al futuro, ovvero occuparsi del problema in un periodo successivo. I soci possono lasciare la perdita in sospeso, in attesa che la gestione seguente riesca a produrre quell'utile necessario per coprirla. Se l'esercizio susseguente si chiuderà con un risultato economico globale positivo, il ricavo sarà utilizzato prima di tutto per coprire gli utili distribuiti nella gestione aziendale.

35

Il valore in denaro delle quote dei soci

Ma esiste anche un'altra modalità che riguarda il capitale sociale iniziale, e cioè il valore in denaro delle quote apportate dai soci al momento della stipulazione del contratto aziendale. Tali quote potranno essere ridotte in proporzione alla gravità della perdita. Questa opzione viene utilizzata soprattutto quando non esistono altre riserve in grado di assorbire l'ammanco, oppure quando i soci non ritengono opportuno lasciarle in sospeso procedendo alla distribuzione degli utili in futuro.

Continua la lettura
45

Versamenti a fondo perduto e in conto capitale

Inoltre, esistono anche altri metodi per affrontare la perdita d'esercizio, come i versamenti a fondo perduto e i versamenti in conto capitale. Grazie ai primi è possibile contribuire alla salvezza della società in quanto è possibile richiederne la restituzione in un secondo momento. Con i versamenti in conto capitale, i contributi vengono versati in modo patrimoniale, fornendo così all'impresa un capitale aggiuntivo, senza alcun vincolo particolare. Infine, ci sono anche altre soluzioni più estreme, come la trasformazione completa della società, l'accertamento dello stato di scioglimento e la messa in liquidazione dell'impresa. Ma queste sono soluzioni che vengono adottate raramente perché significherebbe andare a modificare le condizioni di gestione in modo permanente ed irreversibile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come destinare l'utile d'esercizio

Al termine di ogni periodo amministrativo, se dopo aver effettuato le scritture di assestamento e di epilogo dei componenti di reddito, che si redigono al 31/12 di ogni anno, il conto economico generale presentasse un'eccedenza positiva, significa che...
Aziende e Imprese

Bilancio aziendale: le valutazioni fiscali di inizio esercizio

Avviare un'attività, perlomeno da un punto di vista fiscale, non rappresenta un compito gravoso. Una volta ottenuta una Partita IVA dall'Agenzia delle Entrate e determinato il regime contabile conforme alla tipologia di impresa prescelta, in via del...
Aziende e Imprese

Come risolvere un problema di massimo utile vincolato

La problematica principale di qualsiasi impresa è quello di raggiungere il più alto utile di esercizio, avendo però una capacità produttiva necessariamente limitata, perché non è infinita: nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei...
Aziende e Imprese

Come calcolare il reddito d'impresa con il procedimento sintetico

Il reddito d’impresa non è altro che la variazione che ha subito, in aumento o in diminuzione, il capitale di un’azienda grazie a quella che è stata la gestione aziendale in determinato intervallo. Il reddito d’impresa totale riguarda l’intera...
Aziende e Imprese

Come preparare il conto economico

Il Conto Economico è un documento di bilancio che ha come finalità quella di dare per ogni periodo una serie di informazioni ai soci o al titolare dell'azienda in questione. Il suddetto Conto rileva, inoltre, quelli che sono i punti di forza e le aree...
Aziende e Imprese

Come riaprire i conti del bilancio a inizio anno

È il primo gennaio, l'inizio di un nuovo esercizio! Quindi dobbiamo accingerci a riaprire i conti del bilancio che abbiamo da poco chiuso in questo modo. I conti accesi ai costi ed ai ricavi del precedente esercizio hanno creato il reddito d'esercizio,...
Aziende e Imprese

Come si utilizzano i fondi dei rischi e oneri

La vita di un'azienda è caratterizzata da eventi che non possono essere previsti e che impattano sull'andamento economico. Inoltre l'esercizio annuale può chiudersi con una perdita quando i costi sono superiori ai ricavi. In questi casi l'azienda per...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di bilancio

Ogni azienda al termine del proprio anno fiscale o esercizio deve redigere il bilancio, che riassume la situazione economica e quella finanziaria della propria attività. In particolare, il conto economico evidenzia l'utile o la perdita, calcolati dalla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.