Come acquistare i buoni pasto per i dipendenti

Tramite: O2O 21/09/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se avete un'azienda con un certo numero di dipendenti che vi chiedono l'introduzione dei buoni pasto, non è difficile accontentarli; infatti, non si prevedono oneri fiscali aggiuntivi nè tantomeno incidono sul TFR. Inoltre vi evitano di allestire una mensa aziendale, e quindi vi sollevano da sovraccarichi di lavoro e dall'obbligo di ottemperare a normative igienico-sanitarie e contributive del personale addetto al servizio. I buoni pasti si possono ottenere direttamente presso le aziende erogatrici distribuite sul territorio nazionale, ma anche online tramite i siti di alcuni brand specializzati nella produzione e consegna di questi ticket. A tale proposito, ecco una guida su come acquistare i buoni pasto per i dipendenti.

26

Occorrente

  • Buoni pasto cartacei
  • Contattare i brand
  • Account di posta elettronica
36

Inserire i buoni pasto nel bilancio aziendale

I buoni pasto dal punto di vista del trattamento fiscale e previdenziale si rivelano particolarmente vantaggiosi, poiché permettono alle aziende di spendere meno rispetto all'erogazione di un budget mensile in danaro da introdurre nella busta paga. I buoni pasto tra l'altro rientrano nel bilancio aziendale sotto la voce costo del personale, e non influiscono sul TFR se l'importo di ognuno non supera 5,29 euro. Infine va sottolineato che l'aliquota IVA è agevolata e si attesta al 4% per le aziende e al 10% per liberi professionisti, ed in entrambi i casi la detrazione fiscale è del 100%.

46

Contattare i brand preposti alla distribuzione

Per acquistare i buoni pasto, basta contattare i brand preposti alla produzione e distribuzione che possono inviarli mensilmente tramite corriere previo pagamento con bonifico bancario. La maggior parte di questi enti erogatori agisce online, per cui una volta entrati nel loro sito web basta inserire il numero di partita IVA per l'indirizzo della fatturazione, ed una mail per eventuali comunicazioni e per la ricezione della conferma del buon esito dell'ordine stesso. Una volta individuato il brand che distribuisce online i buoni pasto per i dipendenti, è opportuno verificare se sia affidabile.

Continua la lettura
56

Pagare i buoni anticipatamente

Infatti è importante sottolineare che questi ticket sono dei veri e propri assegni circolari, il che significa pagarli anticipatamente per intero a tutela dell'esercente (mensa, ristorante, bar eccetera) che li accettano come da convenzione stipulata con l'erogatore stesso. Inoltre molti dei brand più rinomati del settore, ai buoni pasto aggiungono anche delle coperture assicurative a maggior tutela di coloro che ne fanno uso, il tutto all'insegna della massima trasparenza visto che sul territorio nazionale i buoni rappresentano dopo l'euro la moneta cartacea più utilizzata per pasti ed acquisti ad essi correlati.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliere siti web affidabili

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come redarguire i dipendenti

Per un datore di lavoro non è facile dover rimproverare un proprio dipendente, ma purtroppo spesso è necessario. Un lavoratore inadempiente necessita di una strigliata, è un diritto del datore di lavoro che ha bisogno di tutelarsi, e allo stesso tempo...
Lavoro e Carriera

Le 5 cose che un buon capo non deve dire

Dirigere, organizzare avere delle responsabilità mette ogni individuo di fronte a delle scelte non sempre facili, ne comode; ma, purtroppo, il lavoro di responsabilità e la dirigenza che spetta ad un capo non sono una cosa semplice. Comunque sia, un...
Lavoro e Carriera

Prestazioni occasionali: quali sono i limiti da rispettare

Con il termine prestazione occasionale si definisce una prestazione lavorativa non continuativa, cioè non prolungata nel tempo ma che può invece ripetersi occasionalmente a intervalli di tempo più o meno regolari o essere limitata ad una singola volta....
Lavoro e Carriera

Come scrivere un annuncio per offrire un lavoro

Il mondo del lavoro ci vede quotidianamente alle prese con assunzioni, offerte e contratti di ogni tipo. Se dirigiamo un'azienda, sicuramente avremo bisogno di uno o più dipendenti per svolgere le varie mansioni. Per poter avere un gruppo di persone...
Lavoro e Carriera

Come calcolare l'indennità di buonuscita

L’indennità di buonuscita o trattamento di fine servizio, viene liquidata ai dipendenti pubblici in caso di cessazione del servizio per inabilità o decesso dopo 105 giorni, dopo 6 mesi per raggiungimento dei limiti di età e dopo 24 mesi per dimissioni...
Lavoro e Carriera

Come licenziarsi da un contratto a progetto

I contratti a progetto sono delle tipologie di accordi tra lavoratori e datori di lavoro molto frequenti ma nello stesso tempo costituiscono dei contratti che non danno molte garanzie al lavoratore che presta servizio presso l'azienda a tempo determinato...
Lavoro e Carriera

Aspettativa: i motivi per chiederla

Chi non ha mai pensato ad un periodo di evasione dal lavoro? Stress, noia, gravi motivi di carattere familiare o desiderio di migliorare la propria formazione aggiungendo un titolo di studio agognato ma fino ad oggi mai preso.La legge n.53 del 2000 norma...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la retribuzione in maternità

Il congedo per maternità è un periodo di assenza obbligatoria della lavoratrice dal lavoro retribuito, durante il quale la donna riceve una retribuzione economica da parte dell'INPS, in sostituzione di quella abituale. Normalmente l'assenza obbligata...