Come acquistare casa a Londra

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se intendiamo acquistare casa a Londra, per specializzarci negli studi che abbiamo intrapreso oppure per un trasferimento improvviso del lavoro, certamente bisogna tener conto che i prezzi sono aumentati notevolmente negli ultimi anni, e oggi si parla di circa 10.000 euro a metro quadrato nelle aree principali. Dopo questa doverosa premessa, sicuramente non trascurabile, vediamo dunque nel dettaglio come acquistare una casa a Londra.

26

Per l'acquisto di una casa a Londra ci sono spesso elevati oneri di servizio, ad esempio euro 6.000 ogni anno, anche se questo può includere acqua calda e riscaldamento. A Londra, gli appartamenti più economici sono disponibili nelle Docklands e a sud del fiume Tamigi, dove ci sono molti loft che possono essere acquistati a circa 4.000 euro a metro quadro.

36

Gli appartamenti nel centro città sono più venduti e spaziosi, con almeno due camere da letto e una bella vista su un giardino tipico inglese. Per queste zone, i proprietari devono pagare gli oneri di servizio per la manutenzione delle aree comuni e per quelli condivisi, con spese calcolate secondo la quota di ogni proprietario, quindi siamo in presenza di un vero e proprio regolamento condominiale. Una parte degli elementi comuni viene solitamente assegnato ad ogni proprietario dell'appartamento, a seconda del numero e delle dimensioni della struttura. Le spese possono anche includere il riscaldamento e l'acqua calda, mentre è da tener presente che l'assicurazione della casa è obbligatoria e viene gestita da compagnie private, che coprono danni vari come ad esempio inondazioni o incendi.

Continua la lettura
46

Tra le altre spese che bisogna mettere in preventivo se intendiamo acquistare una casa a Londra, è inclusa anche la rendita fondiaria ovvero un affitto simbolico del terreno su cui un condominio è stato costruito, ed è di solito di circa 150 euro annui. In Inghilterra se le case hanno dei giardini spesso sono di tipo condiviso, per cui ci sono regole severe e regolamenti da rispettare, non solo per questioni di vicinato, ma proprio per la salvaguardia di zone ad alto interesse storico, visto che molti di essi sono molto antichi e addirittura risalgono agli inizi del '900. Tra queste restrizioni ed obblighi, esiste quella sugli animali che non devono fare bisogni in aree comuni, per evitare il rischio di denunce della polizia locale. Per il resto, la prassi per l'acquisto è la stessa che si usa nel nostro paese, ovvero un pre-contratto seguito poi da un rogito notarile con annesse le spese di iscrizione all'albo degli immobili e di altre tasse locali.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come risparmiare sul mutuo in 5 mosse

L'acquisto di una casa, soprattutto se per la prima volta, è sicuramente uno dei passi più importanti della propria vita. Comprare una casa è ormai il desiderio di molti, e quando si sceglie di compiere un'operazione così importante, si devono anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.