Come accogliere un nuovo collega

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il lavoro spesso si trasforma in un luogo in cui nascono amicizie e collaborazioni fruttuose, ma anche un luogo in cui è presente uno spiccato senso di condivisione e talvolta purtroppo di competizione. Ciò che determina il tipo di rapporto che si instaura tra le vari persone è fortemente influenzato dall'ambiente di lavoro stesso, ed anche dal carattere soggettivo di ogni individuo. Di sicuro però, un luogo di lavoro in cui regna condivisione e collaborazione sarà più produttivo, creativo e armonioso. Vediamo insieme come accogliere un nuovo collega ed iniziare sin da subito ad instaurare un buon rapporto di amicizia e collaborazione proficuo per se stessi e per l'azienda.

27

Occorrente

  • Empatia
  • educazione
  • collaborazione
  • rispetto
37

Quando un nuovo collega entra a far parte del comparto tecnico o amministrativo di un ufficio o di un'azienda, la prima reazione degli altri membri è quasi sempre quella di forte curiosità associata spesso ad una nota di diffidenza. In realtà non si deve vedere il nuovo arrivato o la nuova arrivata come una minaccia, ma come un utile valore aggiunto dell' azienda. Quindi è consigliabile non essere mai prevenuti ma cercare di conoscere il nuovo collega e di farlo sentire a suo agio sin da subito.

47

La prima cosa da fare è quindi quella di dar luogo alle comuni presentazioni chiedendo quale ruolo occuperà il nuovo arrivato e spiegando con serenità, quali sono invece le vostre mansioni. Considerate sempre che ogni persona sarà migliore di voi in qualcosa e peggiore in qualcos'altro. Non dimenticate quindi che la collaborazione può dar vita ad una crescita e ad un confronto utile ad ogni membro dello staff.

Continua la lettura
57

Dopo i convenevoli e le dovute presentazioni, sarà gentile spiegare al collega quali sono i luoghi che compongono gli uffici o la struttura, come ad esempio i bagni, gli spogliatoi (qualora vi siano), la mensa, le peculiarità caratteriali dei propri superiori e così via, in modo da preparare il nuovo arrivato, con naturalezza e spontaneità avviandolo serenamente al suo lavoro. Essere empatici vi aiuterà in questo compito. Basterà che, ritornando indietro negli anni, vi ricordiate di come è stato per voi il primo giorno di lavoro, la prima settimana, ed anche il primo mese, questo per capire cosa andrà fatto di positivo per accogliere il vostro collega, e cosa evitare di fare per non contrariarlo, mortificarlo, o farlo sentire a disagio. Se si tratta di una bella ragazza e siete degli uomini evitate di essere invadenti e siate gentili e discreti, se siete una donna evitate le invidie e le gelosie fuori luogo.  

67

Se invece si tratta di un uomo, accoglietelo come fosse un nuovo amico, probabilmente lo diventerà a breve e, se siete una donna, evitate le civetterie o i commenti inadeguati con le altre colleghe. Empatia dunque, sana condivisione e accettazione di un valore aggiunto che probabilmente si rivelerà, a breve, anche un ottimo acquisto sia sul piano lavorativo che sociale e relazionale.  

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di mettere a suo agio il nuovo collega, i primi giorni di lavoro sono difficili e pieni di ansie per lui

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Messico: come cercare lavoro

Da quando ci è subentrata la grave crisi economico/finanziaria mondiale colpendo anche l'Italia facendo perdere in produzione e posti di lavoro, la gente che espatria si è multiplicata. Oltre gli studenti in erasmus, o persone che prendono "l'anno sabbatico"...
Lavoro e Carriera

Come diventare cameramen sportivo

Chiunque sia appassionato di sport, sicuramente avrà avuto il desiderio di viverlo da vicino non essendo uno sportivo, ma essendo un cameramen. Veniamo a questo lavoro, un mestiere dinamico, creativo e non del tutto semplice. Bisogna imparare tramite...
Aziende e Imprese

Come aprire un nido famiglia

In tedesco sono note sotto la denominazione di "Tagesmutter", ossia madri di giorno, e rappresentano delle donne che accolgono nella propria abitazione alcuni bambini per farli giocare e per prendersene cura, mentre i genitori sono al lavoro. Nei Paesi...
Aziende e Imprese

Come avviare un maneggio

I cavalli sono animali che affascinano molte persone. La passione per i cavalli può anche portare a all'avvio e alla gestione di un maneggio. Magari per dedicarsi a questi meravigliosi animali e renderne partecipe anche gli altri. Vediamo alcuni consigli...
Aziende e Imprese

Come valorizzare un'azienda

Ogni tipo di impresa è formata dal proprio nucleo lavorativo e il proprio responsabile che, valutando con decisione e attenzione, trasmette ai suoi dipendenti il rispetto del valore del lavoro, in modo da motivare questi ultimi ed ottenere il massimo...
Richieste e Moduli

Come Fare Domanda Per Accedere A Una Casa Di Riposo

Quando si diventa anziani purtroppo molto spesso non si è più in grado di gestire la propria vita in maniera autonoma. Questo può avvenire a causa di una malattia mentale, una malattia fisica oppure semplicemente a causa del trascorrere del tempo....
Richieste e Moduli

Come prolungare visto turistico per l'Italia

Districarsi tra la burocrazia del nostro Paese non è per niente facile, e lo è ancora meno se si tratta di immigrazione e documenti relativi. In questa guida vi spiegherò come fare per poter prolungare il visto turistico per l'Italia per non più di...
Lavoro e Carriera

Come realizzare un asilo in casa

Se date un'occhiata al mondo del lavoro, vi accorgete immediatamente che per poter andare avanti, al giorno d'oggi, occorre sì buona volontà, ma anche una grande dose di spirito di iniziativa e inventiva. Inventarsi, infatti, un lavoro completamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.