Come accettare un rimprovero dal capo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sul posto di lavoro è normale a volte ricevere dei rimproveri da parte del capo. Quello che può dare veramente fastidio è il fatto che questi richiami in certi casi non sono del tutto meritati, ma risultano essere frutto di una tensione nervosa accumulata nel tempo. In occasione di questi rimproveri ci sono due modi di reagire, il primo è quello di chinare il capo e accettare senza discussioni che la lavata di capo sia meritata o meno. L'altro modo invece potrebbe essere quello di far valere le vostre ragioni, cercando di dimostrare che nonostante tutto, il nostro capo si sbaglia. Nella seguente guida vi daremo dei suggerimenti su come accettare un rimprovero dal capo.

25

Dare spiegazioni al datore di lavoro

Tenete sempre presente che anche nell'ambiente lavorativo è possibile dare vita ad emozioni del tutto contrastanti tra loro, che possono andare dalla rabbia in caso di litigio, alla frustrazione per la mancata promozione tanto agognata, fino ad episodi di vera e propria amicizia. Prima di tutto analizzate il tipo di rimprovero a cui siete stati sottoposti. Cominciate facendo immediatamente mente locale, per capire se avete veramente commesso un errore. Nel caso in cui avete involontariamente commesso un errore di valutazione o pratico, cercate di spiegare al vostro datore di lavoro che si è trattato di una pura svista, che siete dispiaciuti per l'accaduto e che cercherete di non commettere altri sbagli del genere in futuro.

35

Effettuare in esame di coscienza

Non date mai la parvenza di accettare senza reagire un rimprovero. In questo modo infatti dareste modo di pensare di poter fare da valvola di sfogo in qualsiasi momento. Se invece il rimprovero che ci viene rivolto è solamente il frutto di uno scaricare i nervi su di noi, in questo caso le cose cambiano in maniera repentina. Effettuate un rapido esame di coscienza, in modo da escludere il fatto di aver commesso un errore.

Continua la lettura
45

Prendere le proprie difese

Una volta che avrete percorso la scena mentalmente e capito che da parte vostra non c'è stato alcun tipo di errore, prendete le vostre difese, cercando con i dovuti modi di spiegare che purtroppo è in corso un'ingiustizia a discapito vostro. Non è da escludere che dietro ad un rimprovero ci possa essere qualcosa di diverso, ovvero un modo più subdolo per umiliarvi o, peggio ancora, per fornire un pretesto per licenziarci. Dovete essere totalmente consapevoli se meritate o meno quel tipo di sgridata ed agite quindi di conseguenza. Mantenete sempre la calma, senza mai alzare la voce. Non dimenticate mai che se parlate civilmente si può arrivare in ogni caso ad una giusta conclusione dei fatti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come accettare il licenziamento

In questo tutorial, abbiamo pensato di scrivere pensando a tutte quelle persone che purtroppo hanno perso il proprio lavoro, cercando di dare una mano concreta. Non è sicuramente piacevole trovarsi in una situazione del genere, però in tali casi si...
Lavoro e Carriera

Motivi per accettare un'offerta di lavoro

Ricevere un'offerta di lavoro può essere gratificante e soddisfacente. È sempre una bella sensazione sapere che un colloquio è andato per il meglio. A volte, tuttavia, può essere difficile riconoscere quando un lavoro è giusto per te. Per fortuna...
Lavoro e Carriera

10 regole per essere un buon capo

Nel mondo del lavoro la figura del capo è fondamentale a fini del raggiungimento di determinati obiettivi. Non esiste una specifica ricetta per essere un buon capo. Piuttosto esistono alcuni accorgimenti che possono favorire il consolidamento della propria...
Lavoro e Carriera

10 modi per farsi stimare dal capo

A tutti piacerebbe che il nostro impegno sul lavoro venga subito riconosciuto ed apprezzato dal capo, che rimanga colpito dal nostro lavoro a tal punto da non mettere più in discussione la fiducia e la stima che ha nei nostri confronti. Nel mondo reale...
Lavoro e Carriera

Come migliorare i rapporti con il proprio capo al lavoro

Avere dei buoni rapporti di lavoro con i propri colleghi e soprattutto con il proprio capo è veramente fondamentale. Lavorando in un contesto armonioso, l'attività professionale diventa maggiormente efficiente e divertente. In un luogo sereno e non...
Lavoro e Carriera

10 consigli per essere un buon capo

Il mondo del lavoro racchiude una serie di persone e di competenze molto diverse tra loro. Dall'operaio all'alto dirigente, svolgono tutti mansioni fondamentali allo sviluppo dell'attività d'impresa. Spesso questo punto viene sottovalutato da chi detiene...
Lavoro e Carriera

Come affrontare il capo senza avere paura

Quante volte vi è capitato di voler comunicare qualcosa al vostro capo per poi tenervi tutto dentro e lasciar correre? Questo, però, è un atteggiamento che non fa affatto bene a voi stessi: in primo luogo perché continuerete a rimuginare per ore e...
Lavoro e Carriera

10 errori da evitare per fare colpo sul proprio capo

Quando si lavora in un luogo come ad esempio una ditta o un ufficio, bisogna sapersi destreggiare per poter ottenere i favori del vostro capo ma a volte si commettono degli errori grossolani che potrebbero sortire l'effetto contrario. Alcune volte si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.