Come accettare un rimprovero dal capo

Tramite: O2O 02/07/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sul posto di lavoro è assolutamente normale commettere degli errori e di conseguenza ricevere dei rimproveri da parte del capo. Quello che può dare veramente fastidio è il fatto che questi richiami in determinati casi non sono del tutto meritati, ma talvolta risultano essere frutto anche di una tensione nervosa che può essere accumulata nel tempo. Tuttavia, in occasione di questi rimproveri esistono principalmente due metodi di reagire: il primo è quello di chinare il capo ed accettare senza alcuna discussione che la lavata di testa sia meritata o meno. L'altro modo, invece, potrebbe essere quello di far valere le nostre ragioni, cercando possibilmente di dimostrare che nonostante tutto, il nostro capo si sta sbagliando. Anche in quest'ultimo caso, dovremo mantenere sempre la calma e comportarci con rispetto ed educazione. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come accettare un rimprovero dal capo.

26

Occorrente

  • Calma
  • Rispetto
  • Temperanza
  • Autocontrollo
36

Capire il motivo del rimprovero

Teniamo sempre presente che anche all'interno dell'ambiente lavorativo è possibile che si generino delle emozioni del tutto contrastanti tra loro, che possono andare dalla rabbia in caso di un litigio, alla frustrazione per una mancata promozione tanto agognata, fino a degli episodi di vera e propria amicizia. Ad ogni modo, prima di accettare il rimprovero che abbiamo ricevuto dal nostro capo, dobbiamo analizzate la motivazione per la quale è scaturito. Cominciamo facendo immediatamente mente locale, per capire se abbiamo veramente commesso un errore tale da farci subire la ramanzina. Nel caso in cui abbiamo involontariamente commesso un errore di valutazione o pratico, cerchiamo di spiegare al nostro datore di lavoro che si è trattato effettivamente di una pura svista, che siamo ovviamente dispiaciuti per l'accaduto e che cercheremo di non commettere più altri sbagli del genere in futuro.

46

Non accettare il rimprovero senza reazione

A prescindere dalla motivazione che ha determinato il rimprovero, non dobbiamo mai dare l'impressione al nostro capo di averlo accettarlo senza esternare alcuna reazione. In questo modo, infatti, faremo capire al nostro datore di lavoro che abbiamo meritato il rimprovero o comunque di essere in certo qual modo la sua valvola di sfogo in qualsiasi momento. Se invece il rimprovero che ci viene rivolto è solamente il frutto di uno scaricamento dei nervi su di noi, allora il discorso cambia in maniera radicale. In questo caso, infatti, effettuiamo un rapido esame di coscienza, in modo da accertarci ed escludere il fatto di aver commesso un errore, facendolo capire anche al nostro capo. In questo modo, eviteremo di diventare a tutti gli effetti il suo capro espiatorio e probabilmente ci guadagneremo anche il suo rispetto.

Continua la lettura
56

Prendere le proprie difese

Una volta che abbiamo ripercorso la scena del rimprovero nella nostra mente ed aver dunque capito che da parte nostra non c'è stato alcun tipo di errore, prendiamo subito le nostre difese cercando con i dovuti modi di spiegare che purtroppo è in corso un'ingiustizia a discapito nostro e che il rimprovero non è affatto giustificato. Non è da escludere, infatti, che dietro ad un rimprovero ci possa essere anche qualcosa di diverso, ovvero un modo più subdolo per umiliarci davanti a tutti o, peggio ancora, per fornire un valido pretesto per licenziarci. Dobbiamo essere totalmente consapevoli se meritiamo o meno quel tipo di sgridata ed agiamo quindi di conseguenza. Manteniamo sempre la calma, senza mai alzare la voce e non dimentichiamoci mai che se parleremo civilmente potremo arrivare in ogni caso ad una giusta e gradevole conclusione della questione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

10 modi per farsi stimare dal capo

A tutti piacerebbe che il nostro impegno sul lavoro venga subito riconosciuto ed apprezzato dal capo, che rimanga colpito dal nostro lavoro a tal punto da non mettere più in discussione la fiducia e la stima che ha nei nostri confronti. Nel mondo reale...
Lavoro e Carriera

Come affrontare il capo senza avere paura

Quante volte vi è capitato di voler comunicare qualcosa al vostro capo per poi tenervi tutto dentro e lasciar correre? Questo, però, è un atteggiamento che non fa affatto bene a voi stessi: in primo luogo perché continuerete a rimuginare per ore e...
Lavoro e Carriera

5 segnali per capire se il tuo capo si è innamorato di te

Da qualche tempo noti dei segnali strani che vengono dal tuo capoufficio o dal tuo datore di lavoro? Ti è venuto il vago sospetto che forse tu gli piaci e che vorrebbe provarci con te... Ma non sai come comportati! Se l'interesse non è ricambiato, rifiutare...
Lavoro e Carriera

Cosa fare se il capo si innamora di te

Quando si lavora alle dipendenze di un uomo per una donna la vita non è mai facile. Tra le varie evenienze che si potrebbero venire a creare bisogna mettere in conto anche la possibilità che il capo si prenda una sbandata per la sua dipendente, e che...
Lavoro e Carriera

Lavoro: come andare d'accordo col capo

Lavorare in un ambiente sereno ed essere in sintonia con il capo e i colleghi è fondamentale per assicurare prestazioni efficienti e raggiungere gli obiettivi prefissati. La persona con cui si deve costruire un rapporto di stima e amichevole è soprattutto...
Lavoro e Carriera

Le 5 cose che un buon capo non deve dire

Dirigere, organizzare avere delle responsabilità mette ogni individuo di fronte a delle scelte non sempre facili, ne comode; ma, purtroppo, il lavoro di responsabilità e la dirigenza che spetta ad un capo non sono una cosa semplice. Comunque sia, un...
Lavoro e Carriera

Come sopravvivere al proprio capo

In un mondo ideale, tutti noi avremmo dei fantastici capi che ci aiutano a crescere, che ci fanno sentire apprezzati e che ci fanno sentire degli "eletti" scelti tra decine di altre persone per le nostre capacità.Purtroppo non è sempre esattamente ciò...
Lavoro e Carriera

Come scegliere il regalo di Natale per il tuo capo

Durante il periodo natalizio si è alle prese con i regali da fare ai propri amici e parenti. Una volta che avrete comprato i regali, ci si rende conto frequentemente di essersi dimenticati di acquistare qualcosa che potrete donare al vostro capo. Non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.