Come accettare l'eredità con beneficio di inventario

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'eredità con beneficio di inventario è una procedura legale che permette di distinguere il patrimonio di colui che eredita da quello del defunto e consente al presunto erede di saldare eventuali debiti utilizzando esclusivamente il denaro ereditato ed evitando di intaccare il proprio patrimonio personale. Questo tipo di procedura è consigliabile quando non si è propriamente a conoscenza di cosa e quanto si andrà ad ereditare, ovvero se c'è il rischio che il defunto abbia lasciato più debiti che beni. Inoltre questa operazione prevede che l'erede non sia tenuto a pagare debiti che superino l'ammontare di quanto si è ricevuto in eredità. Attraverso questa breve guida vi spiegherò come fare per accettare l'eredità con beneficio di inventario.

24

Presentazione davanti a un notaio

La prima cosa da fare è presentarsi davanti a un notaio per fare una dichiarazione di accettazione. In alternativa è possibile anche recarsi alla cancelleria del tribunale purché quest'ultimo faccia parte della circoscrizione che comprende l'ultimo domicilio del defunto. In occasione del primo colloquio con il notaio sarà necessario esibire il certificato di morte, il certificato di residenza storica, il codice fiscale e la carta d'identità del defunto, oltre che dell'erede. Minori e interdetti, fondazioni e enti sono obbligati ad accettare l'eredità con beneficio d'inventario.

34

Compilazione dell'inventario

Una volta fatta la dichiarazione sarà necessario che l'erede provveda alla compilazione dell'inventario per conoscere attività e passività di quanto si è ereditato. Anche questo passaggio deve essere redatto da un notaio o dal cancelliere del tribunale. Questa pratica va effettuata entro tre mesi dalla data in cui è stato notificato a un individuo di essere beneficiario di un'eredità. Se dopo i tre mesi non si è concluso l'inventario è possibile ottenere una proroga di altri tre mesi. Dopo aver fatto questa operazione colui che eredita ha quaranta giorni di tempo per decidere se accettare o meno. Se il defunto aveva debiti, una volta pagati questi ultimi, l'erede può disporre liberamente di quanto ha ricevuto.

Continua la lettura
44

Pagamento della marca da bollo

Qualora ci si rivolga al cancelliere del tribunale la procedura prevede il pagamento di alcune spese: sarà necessario pagare tre marche da bollo e fare un versamento di circa 250/300 euro al tribunale. In caso invece si scelga di rivolgersi a un notaio sarà egli stesso a svolgere queste mansioni, dietro pagamento, di una parcella che varia ed è a discrezione dello studio notarile scelto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come ottenere l'autorizzazione a vendere i beni di eredità accettati con beneficio di inventario

Nel caso in cui un erede abbia accettato con beneficio d'inventario un'eredità e voglia procedere alla vendita o ad atti d'amministrazione straordinaria dei beni, ha l'obbligo, entro e non oltre cinque giorni dall'accettazione della successione, di chiederne...
Richieste e Moduli

Eredità: guida all'accettazione o alla rinuncia

Nel corso della vita è possibile che ci di ritrovi nelle condizioni di ricevere delle eredità da parte dei nostri cari. L'eredità, a seconda dei casi, può prevedere un lascito di denaro o di beni mobili ed immobili di varia natura che non sempre possono...
Richieste e Moduli

Quando rinunciare all'eredità

Quando un soggetto muore e lascia un patrimonio questo si trasmette ai suoi eredi secondo le regole del diritto successorio. La morte del de cuius porta alla successione ereditaria che può essere di tre tipi: testamentaria, necessaria e legittima. Qualsiasi...
Richieste e Moduli

Come Evitare Di Pagare I Debiti Del Defunto

L'argomento sulla successione ereditaria ha da sempre generato parecchi interrogativi, soprattutto, inerenti la tutela degli eredi. Può succedere che gli eredi ricevono in successione, dal proprio caro defunto, onerosi debiti da dover pagare, ritrovandosi...
Richieste e Moduli

Testamento olografo: cos'è e come si fa

La vita di ognuno di noi può essere più o meno ricca di esperienze e averi. Al termine del nostro percorso possiamo scegliere di lasciare in eredità ciò che è nostro a terzi. Per farlo possiamo redigere il testamento. La validità è tale, infatti,...
Richieste e Moduli

Come richiedere i benefici della L.104/92 per i lavoratori dipendenti

Se sei stato riconosciuto, dalla commissione incaricata, soggetto portatore di Handicap in base alla L. 104/92 art. 33, oppure lo stesso riconoscimento l'ha avuto un tuo familiare, e tu sei un lavoratore dipendente, puoi usufruire dei benefici previsti...
Richieste e Moduli

Come Sapere Se Esiste Un Testamento Di Persona Defunta

Accade sovente che, passata l'ora dell'estremo saluto alla persona cara, i familiari del "de cuius" arrivino a porsi le fatidiche domande: "Ma l'avrà fatto il testamento? L'avrà depositato da un notaio? Se sì, quale? Come facciamo a scoprirlo?". Sapere...
Richieste e Moduli

Come redigere una dichiarazione di successione

Quando una persona viene a mancare, bisogna adempiere a vari obblighi. Se la persona in questione possedeva diritti reali su beni immobili e mobili, i suoi eredi hanno l'obbligo di presentare la Dichiarazione di Successione entro un anno dalla sua data...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.