Come accendere un mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per acquistare casa o più in generale un immobile, si sarà costretti solitamente a ricorrere ad un prestito, o più in particolare ad un mutuo, visti i costi piuttosto considerevoli del settore immobiliare. Negli ultimi anni, anche a causa della crisi economica globale, molti istituti di credito, in primis le banche, hanno reso più restrittive le condizioni per ottenere un prestito, scoraggiando e persino escludendo molte persone dall'accedere a tale possibilità. In questa breve guida spiegheremo come accendere un mutuo, compreso tutto l'iter burocratico che bisognerà seguire.

24

I tassi d'interesse

Il primo passo da intraprendere saràconsultare vari istituti di credito per confrontare le condizioni ed i tassi d'interesse applicati ai mutui. Questa fase sarà sicuramente molto stressante, ma necessaria per riuscire a scegliere la migliore soluzione possibile adatta alle proprie specifiche esigenze. Bisognerà anche tener presenti altri fattori come la durata del prestito ed il tipo di tasso. I principali sono il tasso fisso e quello variabile, da cui sono poi nate numerose variazioni come il tasso variabile con rata costante, il tasso variabile con tetto massimo e molti altri. Il tasso fisso permetterà di mantenere costante nel tempo la rata, mentre con quello variabile la rata potrà subire dei cambiamenti in base all'andamento del mercato economico. Per questo motivo, il tasso variabile presenta possibili rischi di aumento durante il lasso di tempo del prestito, sebbene possa risultare inizialmente più conveniente.

34

La fase istruttoria

Una volta stabilita la banca a cui affidarsi, si potrà procedere al primo step che viene definito "fase istruttoria", durante la quale la banca passerà in rassegna tutta la documentazione necessaria per capire se il richiedente sarà in grado di assolvere al proprio debito nel tempo. I documenti che saranno richiesti sono i seguenti: copia del documento di riconoscimento, codice fiscale, stato di famiglia, atto contestuale, copia delle ultime 3 o 4 buste paga o dei cedolini della pensione, cud o 730 per i lavoratori dipendenti, modello unico con versamenti irpef, compromesso di vendita, copia ccia (iscrizione camera di commercio, solo per lavoratori autonomi).

Continua la lettura
44

La stipula del mutuo

Dopo che la banca avrà effettuato tutti i dovuti controlli finanziari con esito positivo, si passerà a sottoporre l'immobile da acquistare a perizia. Un esperto professionista effettuerà un sopralluogo per stabilire il valore dell'immobile che dovrà essere maggiore dell'importo del mutuo stesso. All'atto della stipula verrà iscritta un'ipoteca sull'immobilie così acquistato, in modo che in caso di insolvenze nei pagamenti, la banca potrà chiedere la vendita forzata all'asta del bene per recuperare il denaro prestato. Al contrario, l'ipoteca sarà regolarmente estinta insieme al mutuo una volta pagate tutte le rate previste dal piano dei pagamenti, o in caso di estinzione anticipata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Requisiti indispensabili per ottenere un mutuo

Il sogno di tutti gli italiani è avere una casa propria ma purtroppo non tutti hanno la possibilità economica di comprarla. Per questo le banche istituiscono dei prestiti di denaro ai richiedenti chiamati ''mutuo''. Chi richiede un mutuo deve dimostrare...
Case e Mutui

Mutui: 5 buone ragioni per scegliere il tasso fisso

Negli ultimi anni, complice la crisi economica, sono aumentate le richieste per la concessione di un mutuo. Il mutuo è un finanziamento a lungo o breve termine, erogato da una banca o da un intermediario autorizzato, per l'acquisto di un immobile o di...
Case e Mutui

Come cambiare il tasso del tuo mutuo

Può succedere che molte volte il tasso del mutuo sia troppo oneroso per chi lo sta pagando e ci sia necessità di cambiarlo, specie in periodi come questo caratterizzati da crisi economica che ha colpito in particolare le famiglie. Proprio queste ultime...
Case e Mutui

Come calcolare le rate del mutuo

Per molte famiglie l'acquisto della casa è importante, in quanto ottima forma di investimento. Inoltre molte persone ritengono che sia molto più conveniente pagare una rata fissa mensile di un mutuo, per un periodo di tempo determinato, piuttosto che...
Case e Mutui

Mutuo: pro e contro del tasso variabile

Quando ci troviamo a comprare casa, molte volte siamo costretti a ricorrere ad un prestito fornito in genere da una banca che prende il nome di mutuo. Il tasso che normalmente viene applicato ad un mutuo rappresenta un elemento molto importante da tenere...
Case e Mutui

Come stipulare un mutuo senza ipoteca immobiliare

Sappiamo tutti che avere un immobile è un sogno che ci perseguita sino a quando non lo realizziamo prima o poi ognuno di noi, avrà a che fare con la scelta e poi l'acquisto di: case, locali commerciali, terreni o altro genere di "mattone" o bene durevole,...
Case e Mutui

Come funziona il mutuo con stato di avanzamento dei lavori

Il mutuo con stato di avanzamento dei lavoro è un prestito di media-lunga durata, pensata soprattutto per la persona privata e per le aziende e che serve a ricostruire o a ristrutturare un'abitazione, un condominio o un locale ad uso ufficio. Il prestito...
Case e Mutui

Mutuo: come sceglierlo

Pur essendo un periodo di crisi, sempre più italiani compiono il grande passo di "andare a vivere da soli". E sempre più persone optano per comprare una casa, piuttosto che affittarla. Comprare una casa però, richiede necessariamente il dover stipulare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.