Certificazione Unica: cosa fare se non arriva

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La Certificazione Unica, necessaria per la dichiarazione dei redditi, dev'essere recapitata al dipendente, dal proprio datore di lavoro, entro la fine di febbraio. Se ciò non dovesse accadere, si deve provvedere per vie alternative all'acquisizione del materiale. Lungo questa guida vi spiegherò in breve come ottenere la documentazione non pervenuta ed, eventualmente, come richiedere un sollecito al proprio datore di lavoro. Scopriamo dunque cosa fare quando non arriva la certificazione; seguite i prossimi passi per conoscere tutti i dettagli.

26

Occorrente

  • Raccomandata AR o PEC; sito dell'INPS, patronato o centro di assistenza fiscale
36

Nel caso in cui il soggetto che non ha ricevuto la documentazione in questione sia un pensionato, è bene sapere che la certificazione unica non viene più inviata su formato cartaceo per posta, come accadeva sino a qualche anno fa. Per questo motivo, grazie all'informatizzazione delle pratiche INPS, il pensionato può facilmente accedere alla propria area personale del sito dedicato alla previdenza sociale, semplicemente inserendo il proprio codice fiscale ed il pin associato. Una volta avuto accesso, si può tranquillamente scaricare la certificazione unica, ovvero quella che in passato prendeva il nome di CUD. In poche semplici mosse, e senza spostarsi da casa, sarà semplice acquisire tutta la documentazione del caso.

46

I pensionati possono altresì ricevere la documentazione anche recandosi presso un patronato o in un centro di assistenza fiscale, dove si può ricevere l'aiuto necessario a risolvere tutte le problematiche relative. Quest'ultima soluzione è adatta soprattutto a coloro che non dispongono di un computer o di una connessione ad internet presso la propria dimora. Nel caso in cui il soggetto che non ha acquisito la documentazione sia un dipendente, la situazione cambia, in quanto non è possibile, salvo alcune possibili eccezioni, avere il materiale in formato elettronico. Non resta che procedere ad un sollecito.

Continua la lettura
56

Il sollecito deve essere inviato tempestivamente al proprio datore di lavoro una volta superato il termine di consegna, previsto per l'ultimo giorno di febbraio. È sufficiente una comunicazione scritta con raccomandata AR o una e-mail certificata (PEC). Il datore di lavoro provvederà nel giro di pochi giorni a recapitare tutta la documentazione dovuta secondo le leggi fiscali del nostro paese. Il consiglio, qualora non dovesse pervenire la certificazione unica in tempo utile, è quello di prendere i provvedimenti sopraccitati al più presto possibile per evitare di incappare in problematiche ben più serie. Il datore di lavoro è soggetto a sanzioni dai 258 ai 2065 euro per la mancata consegna del documento in questione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non aspettate la scadenza prevista per sollecitare la certificazione unica
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere la certificazione versamenti polizza vita

Succede spesso che si svolge un'assicurazione sulla propria vita. Questa, per quanti siano i sacrifici ogni giorno, può tornare utile, sia alla persona interessata che alla famiglia nel caso in cui avvenga qualche disgrazia. Ecco una semplicissima guida...
Richieste e Moduli

Come ottenere una certificazione notarile

Quando su un immobile pende un’istanza di pignoramento o qualsiasi altro cavillo burocratico, è necessario poter disporre (per i creditori) di una certificazione notarile. Nello specifico si tratta di un documento che sostituisce il vecchio certificato...
Richieste e Moduli

Come compilare la dichiarazione sostitutiva unica INPS

Ci sarà sicuramente capitato di dover compilare alcune particolari pratiche e di rivolgerci ad appositi uffici per poterci riuscire, pagando in alcuni casi cifre elevate. La maggior parte di queste pratiche potremo compilarle con le nostre mani, ma spesso,...
Richieste e Moduli

Come Compilare La Certificazione Di Idoneità Dei Padrini Di Battesimo E Cresima

Battesimo e Cresima sono due tra i Sacramenti portanti della vita dei credenti cattolici e per entrambi è prevista la presenza di un padrino e/o una madrina che affianchino il battezzando o cresimando. Il loro impegno è quello di collaborare con i genitori...
Richieste e Moduli

Come richiedere il cud al datore di lavoro

Il Certificato Unico Dipendente, che riconosciamo con l'abbreviazione "CUD", è una certificazione che viene consegnata ai dipendenti da parte del loro datore di lavoro. Anche i lavoratori assimilati lo ricevono, purché abbiano un contratto a tempo determinato,...
Richieste e Moduli

Come fare un'autocertificazione carichi pendenti

Avere la fedina penale pulita è molto importante, soprattutto quando si vogliono svolgere determinate attività o si sta cercando lavoro. Per attestare che tutto sia regolare e apposto, possiamo presentare la certificazione carichi pendenti. La certificazione...
Richieste e Moduli

Come richiedere il Durc online

Il Documento Unico di Regolarità Contributiva è una certificazione che attesta la regolarità di un'impresa negli adempimenti contributivi, previdenziali, assistenziali ed assicurativi in conformità alla normativa vigente di riferimento nei confronti...
Richieste e Moduli

Come ottenere l'attestato di prestazione energetica (APE)

Le norme burocratiche sono in continuo aggiornamento e spesso rimaniamo dubbiosi su molti aspetti. Uno di questi è l'attestato di prestazione energetica della nostra abitazione, sintetizzato con la sigla APE. Questo è infatti un rimodernamento del vecchio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.