Cercare lavoro: 10 errori da evitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

L'articolo 1 della Costituzione afferma che l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro. Tuttavia, oggigiorno anche coloro che possiedono una laurea, delle competenze specifiche e tanta buona volontà, hanno difficoltà a trovare un impiego. C'è chi si reinventa, riscoprendo vecchie passioni e trasformandole in lavoro, e chi sceglie di adattarsi a qualsiasi professione pur di riuscire a portare a casa uno stipendio. Ad ogni modo, quasi tutti ci troviamo in difficoltà quando dobbiamo dobbiamo intraprendere la ricerca del lavoro: cosa bisogna scrivere nel curriculum per renderlo accattivante? Come bisogna presentarsi? Nei passaggi seguenti ci occuperemo di darvi alcuni consigli per cercare lavoro e, in particolare, vedremo quali sono i principali 10 errori da evitare.

211

Presentare un curriculum incompleto

Innanzitutto è importante presentare un curriculum aggiornato, completo di tutte le informazioni e, soprattutto, adattato al tipo di lavoro per il quale ci si sta candidando. Infatti, bisogna dire che è inutile e controproducente presentate un curriculum troppo lungo ed eccessivamente ricco di informazioni che non sono indispensabili per un determinato impiego. Il consiglio è dunque quello di adattarlo al tipo di lavoro per cui ci si presenta, pur mantenendo la completezza delle informazioni.

311

Esasperare le proprie competenze

Per quanto sia importante mostrarsi sicuri di sè e delle proprie competenze, bisogna ricordarsi sempre di non esagerare: sia nella stesura del curriculum che durante un colloquio di lavoro è indispensabile mantenere un certo equilibrio. Esasperare le proprie competenze, infatti, può farci apparire poco predisposti a mettersi in gioco e ad apprendere.

Continua la lettura
411

Abbandonare l'attuale posto di lavoro

Chi già possiede un impiego, ma aspira a un posto migliore o a intraprendere una professione diversa, spesso si ritrova nella condizione di dover compiere una scelta. Questa è, forse, una delle situazioni più complesse, ad ogni modo il consiglio è quello di non lasciare l'attuale posto di lavoro prima di avere la certezza di essere stati assunti da un'altra parte perché si potrebbe rischiare di restare senza lavoro.

511

Arrivare in ritardo al colloquio

Quando ci si presenta a un colloquio di lavoro, a una selezione o a un periodo di prova, è indispensabile la puntualità. Arrivare per tempo o, anzi, con diversi minuti d'anticipo, è segno di professionalità e mostra al datore di lavoro il nostro interesse a intraprendere quella professione. Anche se nella vita siete dei ritardatari cronici, ricordatevi che ne va del vostro futuro, quindi preparatevi e uscite di casa per tempo, a costo di aspettare mezz'ora davanti al luogo del colloquio.

611

Arrivare impreparati al colloquio

Quando vi presentate per un colloquio di lavoro, nonostante abbiate mandato decine di curriculum per candidarvi per posizioni e professioni differenti, dovete sapere a cosa state andando incontro. È dunque importante avere delle informazioni sull'azienda e sulla professionalità ricercata. A seconda del ruolo che si andrà a svolgere, il colloquio potrà essere più approfondito, pertanto bisognerà studiare e prepararsi al meglio, in maniera da poter rispondere in maniera esaustiva alle domande che ci vengono poste.

711

Fare paragoni col precedente impiego

Se siete stati licenziati o avete avuto dei battibecchi con i vostri ex colleghi, probabilmente provate dell'astio verso il vostro precedente lavoro. Ecco, nel momento in cui vi presentate per un nuovo impiego, dovrete mettere da parte ogni rancore e non parlare mai male nè del vostro precedente datore di lavoro, nè della posizione che ricoprivate: non fareste sicuramente una bella impressione!

811

Chiedere subito quale sarà il salario

Tutti lavoriamo per i soldi e, inevitabilmente, quando ci si candida per una posizione lavorativa è normale pensare a quanto si guadagnerà. Questo, però, non deve diventare il nostro chiodo fisso quando cerchiamo lavoro: chiedere immediatamente a quanto ammonta lo stipendio non è ben visto dai datori di lavoro, che mirano, piuttosto, a trovare una persona valida e professionale.

911

Non fare la vittima

Il vittimismo è sempre controproducente e a maggior ragione lo è in ambito lavorativo. Per quanto possiamo essere demoralizzati e rassegnati dal fatto che non lavoriamo da tempo, è importante non mostrarsi negativi, sfiduciati e svogliati. Piuttosto, bisogna mostrare il meglio di sè, facendosi vedere ottimisti e propositivi,.

1011

Vestirsi in modo inadeguato

Mostrare la propria personalità è sicuramente importante, ma se siamo delle persone particolarmente estrose nel vestirci, sarà necessario adeguare il nostro look all'occasione. Vestirsi in modo sobrio e adeguato al contesto lavorativo è il modo migliore per presentarsi a un colloquio.

1111

Non essere intraprendenti

Infine, quando si cerca lavoro è importante essere intraprendenti, evidenziare le proprie qualità ed essere predisposti a imparare e a mettersi in gioco. Mostrarsi eccessivamente accondiscendenti non è sempre positivo, in quanto molti datori di lavoro cercano di metterci alla prova proprio per capire se siamo intraprendenti e propositivi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

10 cose da sapere prima di cercare lavoro

Cercare lavoro, che sia la prima esperienza o un nuovo impiego, richiede uno sforzo preliminare nell'organizzarsi mentalmente e praticamente. È molto utile infatti informarsi adeguatamente e sapere quali passi effettuare, e quali evitare, in prospettiva...
Lavoro e Carriera

Danimarca: come cercare lavoro

In periodi di crisi, sono molti coloro che desiderano avventurarsi all'estero per cercare un lavoro. In Europa, una delle mete più ambite è la Danimarca, considerata da molti il paese migliore dove vivere, ma soprattutto dove lavorare. Questa guida...
Lavoro e Carriera

5 errori da evitare quando si cerca lavoro

In questo periodo di crisi, può risultare difficile adocchiare un annuncio di lavoro. Tuttavia, non appena ne compare uno su di un giornale, l'azienda si riempie di numerosi curriculum vitae. In questo modo, gran parte dei curriculum vitae inviati diventano...
Lavoro e Carriera

8 strategie per cercare lavoro senza stress

In questa guida, passo dopo passo, provvederò ad illustrare 8 strategie per cercare lavoro senza stress. Spesso, la ricerca di un impiego, crea in una persona disoccupata non poco disagio psicologico, che può sfociare inevitabilmente nello stress. È...
Lavoro e Carriera

Ethiopia: come cercare lavoro

Cercare lavoro in Ethiopia in modo autonomo, senza passare per le agenzie di lavoro, non è un'impresa complicata. L'importante è sapere come muoversi e che tipo di lavoro fare nel nuovo paese. L'incartamento burocratico per poter lavorare qui non è...
Lavoro e Carriera

Venezuela: come cercare lavoro

In periodi di crisi, fuggire all'estero alla ricerca di un lavoro è un'idea molto frequente e molto spesso, la soluzione più immediata alla disoccupazione. Se poi la destinazione è un paradiso naturale con un clima tropicale tipicamente caraibico,...
Lavoro e Carriera

Costa D'avorio: come cercare lavoro

In questo articolo vogliamo cercare di dare una mano concreta a tutti i nostri lettori e lettrici, che sono magari in cerca di un lavoro, ma non in Italia ma all'estero, a capire come cercare lavoro in Costa D'Avorio. Ub">Iniziamo subito con il dire che...
Lavoro e Carriera

Egitto: come cercare lavoro

Lavorare in Egitto, l'antica terra dei faraoni nonché culla delle prime forme di civiltà, può essere davvero molto stimolante dato che negli ultimi tempi alcuni settori sono in rapida crescita, come quello sia del turismo, che industriale. In realtà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.