Caratteristiche dei bond subordinati

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con il termine obbligazioni subordinate ci si riferisce ai titoli il cui rimborso in caso di liquidazione o fallimento dell'emittente avviene dopo quello dei creditori ordinari, comprese le normali obbligazioni che sono definite senior. Le obbligazioni subordinate si distinguono dalle altre obbligazioni non in base al tipo di tasso ma per la tipologia di rischio. Si tratta di obbligazioni che hanno un maggiore rendimento in quanto i titoli hanno un rischio più elevato rispetto alle obbligazioni ordinarie. In questa guida perciò elencheremo le caratteristiche principali dei bond subordinati.

26

Obbligazioni Tier I

Le obbligazioni Tier I garantiscono ai propri possessori, in caso di liquidazione e in presenza di andamenti negativi, il privilegio rispetto a chi detiene azioni di risparmio ma sono comunque subordinate rispetto a tutti gli altri crediti. Avendo caratteristiche che le accomunano sia ai titoli di debito che di capitale, sono il tipo di obbligazioni che presentano maggiori rischi.

36

Obbligazioni Upper Tier II

Le obbligazioni Upper Tier II sono invece reputate meno rischiose di quelle Tier I. Esse hanno una durata minima di dieci anni e nel caso in cui si verifichino andamenti negativi, questa tipologia di obbligazioni non prevede la cancellazione delle cedole, ma soltanto la sospensione. Inoltre esse sono rimborsate prima rispetto alle obbligazioni Tier I.

Continua la lettura
46

Obbligazioni Lower Tier II

Le obbligazioni Lower Tier II scadono anch'esse intorno ai dieci anni e sono considerate la tipologia più privilegiata tra le obbligazioni subordinate. Le cedole infatti verranno bloccate solo in caso di grave insolvenza mentre il rimborso anticipato può avvenire solamente su iniziativa dell'emittente che precedentemente deve aver ottenuto l'autorizzazione della Banca d'Italia.

56

Obbligazioni Tier III

Le obbligazioni Tier III sono anch'esse tra le più privilegiate all'interno dei subordinati insieme a quelle Lower Tier II. Il periodo di scadenza è piuttosto breve, di solito si aggira intorno ai due o quattro anni, ed inoltre esse hanno una remunerazione sul livello di quella prevista per le obbligazioni Lower Tier II.

66

Obbligazioni Corporate

Ci sono poi le obbligazioni Corporate che sono obbligazioni emesse da società private, solitamente si tratta di banche o società industriali. Esse a seconda della struttura si suddividono in diverse tipologie. Alle più semplici perciò, come quelle a tasso fisso o a tasso variabile, si affiancano quelle più complesse e strutturate il cui rimborso è legato all'andamento di altre attività finanziarie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

5 cose da sapere sulle obbligazioni subordinate

All'interno del panorama finanziario, ci sono diverse tipologie di titoli, aventi caratteristiche tra loro differenti. Tra questa moltitudine di tipologie, esistono anche le obbligazioni subordinate, che saranno l'oggetto della nostra guida. Infatti,...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Prezzo Tel Quel Di Un'Obbligazione

Le obbligazioni (o Bond) sono uno dei principali strumenti di investimenti negoziati sul mercato. Di fatto, si tratta di titoli di credito che vengono erogati da un ente pubblico o da una società e che conferiscono al proprietario del titolo il diritto...
Finanza Personale

Obbligazioni subordinate Lower Tier II: 5 cose da sapere

Quando si parla di investimenti monetari, non si può fare a meno di includere le famose obbligazioni subordinate: di cosa si tratta precisamente? Sono delle obbligazioni che hanno una cedola periodica con una scadenza inesistente o molto lontana nel...
Finanza Personale

Investire in obbligazioni argentine

La situazione critica dei mercati europei non offre ai risparmiatori delle soluzioni di investimento vantaggiose e sicure, proprio per questo recentemente sono ritornati in auge gli investimenti in Argentina, dopo il default del 2001. La prossime elezioni...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tret

Le obbligazioni (chiamate anche bond) rappresentano un titolo di credito nel mercato. In parole povere sono dei prestiti che i compratori fanno ai venditori (per esempio una società o un ente pubblico), retribuiti con interessi (che maturano nel tempo)...
Finanza Personale

come ottenere il regime dei minimi con la partita iva agevolata

Partita IVA non significa sempre imprenditore o libero professionista con redditi invidiabili. Molto spesso, infatti, sono le aziende che richiedono ai loro collaboratori di aprire la partita IVA. Un vantaggio per il committente, che non ha altri oneri...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Nigeria

La Nigeria è uno stato federale dell'Africa, membro del Commonwealth. Indipendente dal 1960, il paese fu sottoposto a regime militare dal 1966 al 1979. Successivamente è stato retto da una Costituzione che affidava la funzione esecutiva al Presidente...
Finanza Personale

Come investire in obbligazioni

Volete imparare ad investire in obbligazioni ma non sapere proprio da dove cominciare. Nei passi della seguente guida verrà fornita una panoramica di base del processo di questo tipo di investimento. Investire in obbligazioni significa effettuare degli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.