Cambiale protestata: quando succede e come risolvere

Tramite: O2O 26/10/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se siete titolari di una cambiale, è fondamentale sapere come l'ottenimento del credito che spetta non rientri sempre in un meccanismo automatico, seppur l'esistenza del credito vantato rimanga del tutto fuori discussione. In caso di inadempienza, anche parziale, da parte del debitore entro i tempi previsti, infatti, risulta necessario ricorrere al cosiddetto protesto della cambiale. Si tratta di una procedura laboriosa che necessita di essere seguita da una figura legale.
Vediamo quindi cosa succede e come risolvere la problematica sulla procedura riguardante la cambiale che dovrà essere protestata.

27

Occorrente

  • Documentazione del finanziamento
37

Le figure

La prima operazione da compiere è rivolgersi ad un notaio o ad un ufficiale giudiziario competente per territorio, per la presentazione del protesto, dato che sono queste le figure abilitate a tal fine, oltre, in casi eccezionali, al segretario comunale. Il protesto dev'essere inoltrato entro e non oltre le 48 ore dalla scadenza, assegnata dal titolo, all'esecuzione dell'obbligazione, scadenza oltre la quale la cambiale continuerà ad avere validità esecutiva, ma non si rivelerà più possibile l'esperimento dell'azione qui descritta, avente l'indubbio pregio di essere la forma di tutela più immediata.

47

Il registro

Passando al vaglio gli effetti giuridici del protesto, si fa sì che il nome del debitore compaia nell'apposito Registro informatico dei protesti cambiari, presso la Camera di Commercio della provincia di riferimento, registro che ha sostituito il bollettino cartaceo istituito nelle stesse sedi, a partire dall'attuazione della legge n. 235 del 18 agosto 2000. L'accesso agli elenchi in questione è sempre stato possibile, trattandosi di dati resi pubblici, ed ora, con il Registro informatico, la consultazione avviene direttamente online.

Continua la lettura
57

L'atto di precetto

Tornando alla presentazione del protesto, portata a termine da chi di dovere, è in seguito a questa che avrà inizio la fase del recupero crediti. Verrà emanato dunque un primo atto, di precetto, avente il fine di avvisare il debitore su tutte le possibili conseguenze alle quali dovrà andare incontro qualora non provveda al pagamento dovuto entro un massimo di 10 giorni.

67

L'asta

In seguito al pignoramento che viene avviato mediante udienza e delega del giudice nei confronti dell'avvocato nominato, si procederà alla vendita degli stessi beni, che solitamente si svolge all'asta. La soddisfazione sui beni del debitore avverrà solo fino all'estinzione dell'importo complessivo del debito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come comportarsi davanti a una cambiale insoluta

Al giorno d'oggi capita molto spesso che si presenta la problematica della cambiale insoluta, specialmente in un periodo come quello attuale in cui la gente ha una bassa capacità di generare reddito e quindi si trova in difficoltà economiche tali...
Finanza Personale

Come compilare una cambiale (tratta)

La cambiale tratta è un titolo di credito che contiene l'ordine incondizionato dato da una persona, denominata traente, ad un'altra, definita trattario, di pagare alla scadenza indicata una determinata somma a favore di una terza persona individuata...
Finanza Personale

Le caratteristiche della cambiale ipotecaria

La cambiale ipotecaria come ben sappiamo o anche coloro che sono poco informati su questo argomento consiste in un credito cosiddetto cartolare da ipoteca. Ovviamente questa cambiale ha anche una peculiarità che sta nel fatto che la garanzia non riguarda...
Finanza Personale

Come chiedere riabilitazione e cancellazione dei protesti

Purtroppo può capitare che per un qualsiasi motivo non si riesca ad ottemperare al pagamento di una cambiale o di un assegno emesso e andato in pagamento e che si subiscano dei protesti. Se non si riesce a bloccare il pagamento prima che vada in scadenza,...
Finanza Personale

Come ottenere lo sconto di cambiali

L'economia italiana sta attraversando un periodo non roseo, quindi molto difficilmente si ha l'opportuno di compiere acquisti importanti adoperando il denaro contante. Per questo motivo tanti imprenditori devono ricorrere ad un prestito da parte degli...
Finanza Personale

Come ottenere un prestito cambializzato

Il prestito cambializzato è un finanziamento personale a tasso fisso a rata costante. Viene concesso dalle banche sia ai privati che alle aziende di piccola e media grandezza, dietro sottoscrizione di cambiali, che rappresentano la garanzia del rimborso...
Finanza Personale

Come sapere se sei protestato

Il protesto può avvenire a causa del mancato pagamento di un effetto, di una cambiale oppure di un assegno. Se il titolo è regolare e viene presentato nei termini previsti per il pagamento, in mancanza del pagamento ne verrà elevato il protesto. In...
Finanza Personale

Come utilizzare le criptovalute

Le criptovalute come i bitcoin, litecoin e peercoin stanno crescendo in popolarità. Ecco come funzionano. Con i valori delle criptovalute odierne potrete trarre diversi benefici per la vostra situazione economica. Infatti, attraverso investimenti con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.