Azioni correlate: 5 cose da sapere

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Il mondo della finanza è un mondo pieno di nozioni da sapere, trucchi e tecniche per poter avere successo e far crescere il proprio denaro o quello delle aziende per cui lavorate, cercando di farlo nella maniera più corretta possibile. Per riuscire ad avere successo è necessario conoscere qualsiasi aspetto della Finanza, dell'economia, ma bisogna partire dalle basi e restare costantemente informati su questo. Solo così si può diventare dei professionisti del settore, in qualsiasi ambito.
Nell’ambito della Finanza un titolo che rappresenta una quota di una proprietà societaria è definita azione. L’azionista è colui che possedendo delle azioni (almeno 1) è considerato socio. Per caratteristiche, vengono distinte diverse tipologie di azioni: ordinarie, privilegiate, di risparmio, postergate, a voto limitato, di godimento, a favore di prestatori di lavoro e infine correlate. Le linee di questa guida vi aiuteranno a capire meglio di cosa si sta parlando quando sentirete nominare in TV o leggerete su un giornale, notizie relative alle “azioni correlate” o "traching shares". Ci sono 5 cose da sapere per avere le idee chiare. In questa guida spiegheremo proprio quali e cosa sono le azioni correlate, attraverso 5 elementi che vi chiariranno le idee in merito. Approfondiamo la questione quindi e cerchiamo di capirne qualcosa in più.

28

Occorrente

  • Conoscenze finanziarie
38

Per prima cosa, la storia. Nascono successivamente alla riforma di diritto societario, vengono introdotte nel nostro ordinamento sulla base dell’esperienza maturata nei precedenti ordinamenti, nella prassi internazionale vengono conosciute come “tracking shares o tracking stocks” (fenomeno diffuso nel sistema statunitense a partire dagli anni 80) e sono caratterizzate dal fatto di seguire (to track) da un punto di vista economico l'andamento e i risultati di uno specifico settore (business group). La seconda cosa da sapere: nel nostro codice civile vengono regolamentate e disciplinate dall’art. 2350 che ne delinea i caratteri principali in modo molto generalizzato, lasciando di fatto agli statuti societari e all’autonomia privata gli strumenti per le reali e concrete applicazioni.

48

La terza cosa da sapere: con l'introduzione nel sistema italiano delle "tracking shares" si è cercato di diversificare l’autonomia statutaria delle imprese ampliandone i poteri, in prospettiva di crescita e di sviluppo, per favorirne la nascita e la consolidazione nel tempo della propria competitività attraverso l’accesso ai mercati interni e internazionali di capitali. Apre di fatto nuovi spazi all’autonomia dei privati, ed è qui che nasce il successo statunitense, queste azioni non rappresentano solo un diritto di partecipazione ai risultati economici dell’azienda nel suo complesso, ma attribuiscono un diritto utile correlato di partecipazione ai soci, basato sui risultati economici di un determinato settore dell’impresa.

Continua la lettura
58

La quarta cosa da sapere sono le informazioni relative allo Statuto: lo Statuto societario deve stabilire i diritti attribuiti alle azioni correlate, è possibile avere delle azioni nel quale il diritto al voto è limitato esclusivamente a materie inerenti al settore di riferimento indicato. E’ possibile al verificarsi di determinate condizioni convertire le azioni in altre categorie (conversione facoltativa), lo statuto deve sancire le modalità e le condizioni. Infine attraverso la rappresentazione contabile determinare i criteri per individuare i costi e i ricavi di quel determinato settore e il rendiconto finanziario per riassumere tutti i flussi di cassa avvenuti in un determinato periodo. Come sapete gli utili risultanti dal bilancio della società vengono attribuiti ai soci attraverso i dividendi. Ma le altre azioni non hanno diritti se il settore ha un risultato negativo, anche in caso di sociètà in utile, cosi come in caso di società in perdita che ha assorbito gli utili del settore per limitare il danno. Il fenomeno delle azioni correlate nasce dal diritto di dividendo in presenza di utili, sia da società che dal settore. Inoltre, l'uso delle tracking shares deve essere limitato nel tempo al raggiungimento di obbiettivi specifici, lo statuto deve prevedere al termine del periodo prestabilito, o al raggiungimento dell'obbiettivo la modalità di annullamento, cessione o riscatto o la possibilità di conversione in azioni ordinarie ad esempio.

68

Infine dovete sapere che vengono utilizzate come forma di “garanzia” nelle operazioni di fusione o aggregazione tra imprese. La fusione ha come iter iniziale la stima dei valori aziendali delle imprese coinvolte. La stima passa attraverso la valutazione dei redditi, i flussi di cassa in previsione futura, ma le divergenze tra le parti durante le trattative sono una consuetudine per paura di stime societarie non corrette, per la paura di essere sottovalutati o sopravvalutati a seconda dei casi, per paura di un cambio non favorevole nella ripartizione degli utili o dividendi futuri, insomma gli equilibri sono difficili da mantenere se non ci sono garanzie a fare da supporto nell’operazione, ed è qui che intervengo le tracking shares andando a favorire la fattibilità dell’operazione, con la possibilità concreta e più specifica di stime future corrette sulla redditività delle imprese coinvolte.

78

In conclusione, le tracking shares sono uno strumento finanziario interessante, mirano nello specifico a motivare l’impiego di risorse in un determinato settore dell’impresa, cercando di favorirne la crescita e lo sviluppo. Esaminando oggi il mercato societario italiano, possiamo affermare che nel nostro ordinamento non hanno ancora avuto un grande successo. Nonostante le premesse, lo scietticismo iniziale pone ancora molti dubbi sulla fattibilità dell'utilizzo, sopratutto se il mercato fa fatica a identificare quel determinato "settore". Si aspetta ancora fiduciosi lo sfruttamento delle piene potenzialità di questo innovativo strumento finanziario.
Conoscere tutti gli aspetti del settore finanziario è importante per avere successo e svolgere il proprio lavoro al meglio, cercando il più possibile di ovviare a degli errori che si potrebbero commettere per via dell'incuria o dell'ignoranza. Sapere cosa sono le azioni correlate potrebbe essere d'aiuto per alcune operazioni finanziarie. Attraverso i passi di questa guida avrete un'idea su cosa sono e potrete approfondire l'argomento informandovi attraverso riviste o giornali specializzati del settore finanziario. Tutto sarà più chiaro e avrete qualche strumento in più per fare al meglio il vostro lavoro. Non mi resta quindi che augurarvi buon lavoro e buona fortuna.
Alla prossima.

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Azioni postergate: 5 cose da sapere

Esistono molteplici tipi di investimenti, giochi di borsa e azioni, ma l'obiettivo è sempre cercare l'investimento migliore e più sicuro, per questo ci sono consigli per ogni campo. Oggi vediamo uno di questi settori, per la precisione le azioni postergate....
Finanza Personale

Azioni a favore dei prestatori di lavoro: 5 cose da sapere

Il lavoro dipendente o lavoro subordinato è strettamente connesso a due figure: il prestatore di lavoro o dipendente e il datore di lavoro. Il dipendente cede il proprio lavoro al datore in cambio di un salario, settimanale o mensile come previsto per...
Finanza Personale

Azioni esecutive e cautelari: 5 cose da sapere

La materia tributaria può generare non pochi grattacapi a chi è poco avvezzo a questo mondo. Per molti rappresenta un vero e proprio ostacolo insormontabile. Lo scopo di questa guida è quello di chiarire brevemente alcuni aspetti relativi alle azioni...
Finanza Personale

Differenze tra azioni ordinarie, privilegiate e di risparmio

Se la quota di azioni possedute è rilevante si hanno dei diritti che possono riguardare perfino l'amministrazione ma ci sono anche delle note negative come la divisione di eventuali perdite. Esistono tre tipi di azioni che si possono considerare, quindi...
Finanza Personale

Come riconoscere il momento migliore per comprare azioni

La borsa è uno degli aspetti della finanza più affascinanti. Chi è esperto di borsa può in poco tempo guadagnare molto, cosi come un'errata gestione delle azioni può brevemente portare una crisi finanziaria. Comprando delle azioni o vendendole al...
Finanza Personale

Come acquistare azioni di una banca

Avrete sicuramente sentito parlare, almeno una volta, di acquisto e vendita dei titoli bancari e finanziari. Infatti, questa cosa, va ormai avanti da anni, ma solo negli ultimi tempi, sta prendendo piede, soprattutto in Italia, ma c'è da dire che non...
Finanza Personale

Come calcolare il dividendo delle azioni

Nei periodi di crisi economica si tenta sempre di racimolare qualche soldo extra. Alcuni tentano di fare più lavori oppure cercano la fortuna al lotto, altri preferiscono investire in borsa e di conseguenza comprano delle azioni. Queste ultime sono dei...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento delle azioni

Molti di voi ricorderanno la storia del leggendario investitore delle azioni, il famoso Warren Buffett, il quale fu in grado di guadagnare miliardi e miliardi di dollari grazie al suo capitale investito, con la "semplice" capacità di distillare i fondamenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.