Atto di precetto: come difendersi

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'espressione atto di precetto si intende far riferimento alla procedura mediante la quale il creditore notifica al proprio debitore l'intenzione di dare inizio ad un'esecuzione forzata. È pertanto necessario, prima di cominciare l'esproprio dei beni mobili o immobili del debitore, produrre l'atto di precetto presso la residenza della controparte. Con l'atto di precetto viene quindi intimato al debitore l'adempimento dei propri obblighi entro dieci giorni dal ricevimento dell'atto, decorsi i quali può prendere atto la procedura esecutiva volta al rientro della somma. Nella seguente guida, in particolare, vedremo come difendersi in caso di notifica dell'atto di precetto.

26

L'atto di precetto deve essere necessariamente preparato da un avvocato e va notificato presso il domicilio del debitore. La durata di validità dell'atto è di 90 giorni, per cui entro tale termine il creditore dovrà dare inizio all'esecuzione forzata. In mancanza, sarà costretto a riavviare l'iter finalizzato all'ottenimento di un nuovo atto. Il termine indicato viene però sospeso nel caso in cui venga proposta opposizione a precetto e decorre, nuovamente, dal passaggio in giudicato della sentenza o dalla comunicazione della sentenza che rigetta l'opposizione.

36

L'ordinamento italiano offre dunque ai debitori degli strumenti per difendersi e far valere pertanto i propri diritti nei confronti di chi notifica l'atto di precetto. I debitori infatti possono rivolgersi al giudice, presentando un provvedimento di opposizione. L'opposizione all'atto di precetto può venir utilizzata per far valere vizi di forma del titolo, può riguardare il documento che specifica le motivazioni di credito o ancora può interessare la notifica degli stessi. Chi intende fare opposizione, dovrà presentare l'atto entro 20 giorni dalla notifica. Ricordiamo che l'opposizione può essere esperita sia in via preventiva, attraverso l'atto di citazione, sia in una fase successiva, mediante ricorso. Il debitore potrà altresì contestare la sostanza del precetto, ossia l'esistenza stessa del debito: in tal caso non sono previsti termini entro cui agire.

Continua la lettura
46

Con la presentazione dell'opposizione, si da' inizio ad un iter che si conclude con una sentenza non impugnabile e che può portare alla sospensione del provvedimento esecutivo. Essenziale, per il debitore, è il supporto di un avvocato il quale dovrà depositare presso la Cancelleria del Tribunale competente l'atto di opposizione. È previsto, in tal caso, un termine di 20 giorni. Il giudice, dopo aver ascoltato entrambe le parti, si pronuncerà e potrà decidere di confermare o sospendere il provvedimento di esecuzione.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Le caratteristiche dell'atto notarile

Un atto notarile è un documento che viene redatto esclusivamente dai notai. Questo tipo di documento è stabilito dall'articolo 2699 del Codice Civile, dove vengono indicate le caratteristiche, la funzione ed il ruolo. Inoltre, con l'avvento della tecnologia,...
Richieste e Moduli

Come compilare un atto di notorietà

Ogni giorno abbiamo a che fare con la legge e con i sui rappresentanti, che per un motivo o per l'altro sono chiamati in causa per risolvere questioni spinose e delicate, che altrimenti da soli non sapremmo come risolvere. Tra le varie pratiche che potremmo...
Richieste e Moduli

Come notificare un atto all'Unep

Molto spesso si sente parlare della figura professionale dell'ufficiale giudiziario che viene inviato dalle aziende e dagli uffici presso le abitazioni dei lavoratori allo scopo di notificare un atto. Oppure può comunemente capitare di aprire la porta...
Richieste e Moduli

Come richiedere la copia di un atto notarile

Un atto notarile è un documento legale scritto e stilato da un notaio che certifica e ufficializza l'accordo tra due o più parti. Può riguardare diverse tipologie come la compravendita, accettazione o rifiuto di eredità, mutui, separazione dei beni,...
Richieste e Moduli

Come fare la dichiarazione sostitutiva di atto notorio

La dichiarazione sostitutiva di atto notorio è un modulo con cui si avrà l'opportunità di affermare molteplici situazioni (relative al dichiarante o ad ulteriori persone), per le quali non si ha la possibilità di far ricorso all'autocertificazione...
Richieste e Moduli

Come fare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà valida davanti ad un giudice

Le dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà sono dichiarazioni rese e sottoscritte dall'interessato, sotto la propria responsabilità, ai sensi dell'art.47 del DPR 445/2000. Esse possono riguardare: situazioni, fatti, a diretta conoscenza del...
Richieste e Moduli

Come richiedere copia di un atto notarile online

Spesso siamo alla ricerca di documenti e copie di atti notarili per portare avanti delle pratiche edilizie o per presentarne nuove istanze. Districassi nei meandri della burocrazia non è piacevole e richiedere certi documenti diventa un'impresa. Ma non...
Richieste e Moduli

Errori da evitare in una dichiarazione sostitutiva di atto notorio

L'atto di notorietà, anche detto atto notorio, costituisce quel documento mediante il quale un "deponente" rilascia una dichiarazione, sotto giuramento e alla presenza di due testimoni, per certificare stati, qualità personali o fatti di cui è a conoscenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.