Associazione no profit: consigli sulla gestione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un'associazione no profit è un'attività priva di scopo di lucro, in quanto il motivo d'esistere di tale associazione non ha come obiettivo il guadagno economico, ma la solidarietà da porre al servizio della propria comunità. Di seguito sono riportati alcuni consigli per ottimizzare al meglio la gestione delle associazioni no profit.

26

L'importanza dello spirito di squadra

Un'associazione no profit può essere costituita da una fondazione, un'organizzazione non governativa, un ente privato o una cooperativa. Ciò che conta è che i membri di questa associazione hanno deciso volontariamente di entrarvi a far parte e di condividerne i medesimi obiettivi. Un'efficace gestione di un'associazione no profit parte proprio da questo punto: raccogliere i suoi membri intorno ad un comune scopo di vita e di lavoro, ovvero la solidarietà. Tale obiettivo è ben espresso nello statuto su cui si fonda l'associazione. Il contratto infatti deve delineare in maniera chiara quali sono gli obiettivi e i risultati che ci si aspetta di raggiungere.

36

I volontari

La risorsa più preziosa che un'associazione no profit possiede sono i propri volontari e questi, per una più efficace gestione del sistema, vanno valorizzati al massimo, apprezzandone la buona volontà e coinvolgendoli attivamente nel lavoro e nelle decisioni dell'associazione, al pari degli assunti regolari. Tra questi e i colleghi volontari bisognerebbe inoltre stabilire un legame di fiducia e di costante collaborazione.

Continua la lettura
46

Il dirigente

Il dirigente di un'associazione no profit deve necessariamente adoperarsi per la messa in opera di obiettivi concreti, concentrandosi su quelli più importanti. In un sistema operativo come quello degli enti no profit un'accurata gestione richiede infatti la capacità di perseguire obiettivi concretamente raggiungibili e che non risultino inutilmente dispendiosi.

56

La contabilità

In un'associazione no profit il principale problema che inceppa gli ingranaggi del sistema è dato dalla cattiva gestione dei fondi.
Molte associazioni no profit hanno deciso di affidare l'incombenza della contabilità a dei software di facile utilizzo e apprendimento, che consentono agli operatori del settore di eseguire con semplicità e precisione diverse operazioni contabili, come il calcolo dei bilanci consultivi e la gestione dei costi.

66

I finanziamenti

La normativa del settore è venuta incontro alle esigenze delle associazioni no profit introducendo degli importanti sgravi fiscali, ottenibili mediante la compilazione del modello Eas (Enti Associativi), per via telematica. Tuttavia, ciò non risolve il problema della cronica assenza di fondi derivante dalla natura stessa di tali associazioni.
Una valida soluzione al problema la offre il mondo del web. La raccolta fondi, detta fundraising, avviene sempre di più online. Del resto, il web concede i suoi spazi al settore del no profit a prezzi modesti e spesso anche a titolo gratuito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come creare un’associazione no profit

Nel caso di un'attività senza scopo di lucro, la cosa più importante è l'impegno ad aiutare gli altri. Scopriamo, quindi, come creare un’associazione no profit. Le associazioni no-profit sono delle attività senza scopo di lucro atte a contribuire...
Lavoro e Carriera

Come lavorare per un ente no profit

Molto spesso capita di non saper come impiegare il proprio tempo libero. Vi sono tantissime attività da intraprendere per rendere più produttivo il tempo a disposizione di ognuno di noi. Potremmo pensare seriamente di dedicarci al volontariato. Esiste...
Finanza Personale

Finanziamenti pubblici per associazioni culturali

Con il termine associazione si fa riferimento ad una società composta da un minimo di due persone che perseguono, attraverso prestabiliti accordi, un fine comune. Entrando nel dettaglio, le associazioni culturali sono delle organizzazioni con fini culturali...
Aziende e Imprese

Come aprire una Associazione onlus

In Italia è sempre in aumento la fondazione e l'istituzione di attività no-profit che permettono a chi lo desidera di seguire la propria passione e vocazione in questo campo. In Italia, il diritto di riunirsi in associazioni, è preservato dalla legge...
Aziende e Imprese

Come aprire un'associazione

Un'associazione è un tipo di ente che viene costituito da un gruppo di persone fisiche o giuridiche allo scopo di perseguire uno scopo in comune fra tutti i partecipanti. Un'associazione può quindi essere di tipo sportivo, hobbistico, caritatevole o...
Aziende e Imprese

Apertura enti no profit: comunicazioni da inviare all’Agenzia delle Entrate

Gli Enti No Profit sono degli enti che operano senza scopo di lucro e senza profitto. Trattasi in particolare di tutte quelle istituzioni o organizzazioni operanti nel così detto "terzo settore", ovvero quel settore posto tra il pubblico e il libero...
Aziende e Imprese

Come fondare un gruppo di investimento

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di investimenti e lo faremo, come indicato dal titolo della guida, al fine di spiegarvi Come fondare un gruppo di investimento.Cos'è un gruppo d'investimento? Un gruppo d'investimento si definisce tale...
Aziende e Imprese

Come aprire un Ostello Della Gioventù

In questo articolo vi diamo consigli su come aprire un ostello della gioventù. Esso è una specie di albergo dove sono ospitati gli studenti, praticamente una specie di rifugio per viaggiatori, dove troveranno un risparmio notevole sui costi e dove si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.