Assicurazione sulla vita: 10 cose da sapere

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'assicurazione sulla vita, è un contratto che avviene tra un assicurato e un assicuratore, il quale ha il dovere di pagare il beneficiario con una determinata cifra di denaro (prestazioni), riguardante la morte della persona assicurata. Nella guida a seguire saranno elencate le 10 cose più importanti da sapere, che riguardano l'assicurazione sulla vita.

25

I Contratti vita-based

I Contratti vita-based si suddividono in due categorie: le politiche di protezione, che sono progettate per fornire una prestazione in caso di un evento specificato (di solito un pagamento forfettario); una forma comune di questo disegno è il termine di assicurazione. Le tre variabili principali in una tavola di mortalità, sono generalmente l'età, il sesso e l'uso del tabacco; attualmente queste tavole di mortalità, sono in uso dalla maggior parte delle compagnie di assicurazioni sulla vita. Le tabelle più recenti includono tabelle di mortalità, divise tra fumatori e non fumatori. I tre fattori chiave da considerare per il termine dell'assicurazione sono: il valore nominale (protezione o decesso), il Premium a pagamento (costo per l'assicurato) e la lunghezza di copertura (termine). La durata annuale rinnovabile è un'assicurazione di un anno.

35

Il pagatore e il proprietario

Esiste una differenza tra l'assicurato e il proprietario dell'assicurazione, in quanto l'assicurato può essere un partecipante del contratto, ma non necessariamente una parte di esso. Inoltre, la maggior parte delle assicurazioni dichiarano che il pagatore e il proprietario devono essere persone differenti.

Continua la lettura
45

Il requisito di interesse assicurabile

Le entrate ricevute dalle compagnie di assicurazione, sono costituite da premi pagati dagli assicurati; a volte presentano qualche supplemento in più, che è determinato dal denaro raccolto dai premi. La compagnia assicuratrice deve garantire un importo pari o minore all'assicurazione, a prescindere dalla assicurabilità del richiedente. L'importo nominale dell'assicurazione è quello che l'assicurazione pagherà per la morte dell'assicurato, oppure quando sarà maturata l'assicurazione; la politica matura quando l'assicurato muore o raggiunge una determinata età (ad esempio 100 anni). Il requisito di interesse assicurabile, di solito deve dimostrare che l'acquirente subisce qualche tipo di perdita se la persona assicurata muore. Con nessun requisito di interesse assicurabile, il rischio che un acquirente potrebbe uccidere l'assicurato, per ricevere proventi sull'assicurazione sarebbe molto alto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come si calcola la rivalutazione delle polizze vita

Le polizze vita sono dei contratti stipulati tra privati e compagnie assicurative.Nel momento in cui dovesse accadere qualcosa al contraente, la compagnia dovrà liquidare il beneficiario con una somma di denaro oppure sotto forma di una rendita.Il...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare il valore di riscatto di una polizza vita a premi periodici

Le polizze vita sono polizze stipulate dal cliente con l'agenzia assicuratrice e garantiscono ingenti somme di denaro in caso di morte o invalidità, permanente o non. Queste polizze presentano una scadenza, e solo le persone minori di una certa età...
Previdenza e Pensioni

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita

Il calcolo del costo medio annuo delle polizze vite rappresenta una voce molto importante sull'intero budget economico familiare. Le spese che una famiglia deve sostenere, all'interno di un anno, sono tante. Naturalmente per non avere delle brutte sorprese...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sui contratti dei lavoratori domestici

Avere un lavoro continuativo nella vita risulta piuttosto difficile, quindi bisogna accontentarsi spesso di quello che si trova. Una soluzione rischiosa è quella di tentare una carriera in proprio, aprendo una società con partita IVA. Impegnandosi si...
Previdenza e Pensioni

Come controllare se la propria polizza vita è gestita correttamente

Chi decide di sottoscrivere una polizza sulla vita, ha bisogno in qualche modo di verificare che questa venga gestita nel modo più corretto dalla compagnia che offre questo servizio. L'accertamento dello stato della propria polizza, può essere effettuato...
Previdenza e Pensioni

Come riscuotere una polizza vita di cui si è beneficiari

Chiunque abbia sottoscritto una polizza assicurativa a vita deve sapere quali sono i suoi diritti e soprattutto conoscere quali sono i suoi diritti nel caso in cui voglia divenire in possesso oltre che del capitale anche degli interessi maturati nei confronti...
Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita

Chi vuole intraprendere l'attività di agente assicurativo deve sapere che in genere questa figura professionale non percepisce un reddito fisso mensile come un impiegato, il reddito percepito dell'agente assicurativo è costituito dai compensi, che percepirà...
Previdenza e Pensioni

5 cose da sapere sulla maternità anticipata

Per le donne durante il periodo di gravidanza, è sicuramente fastidioso recarsi al lavoro, perché molte aziende non riescono a concedere il periodo che spetta da dedicare alla maternità. In realtà secondo la legge, deve essere assolutamente previsto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.