Aprire un conto corrente: i requisiti

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ormai quasi tutti coloro che lavorano possiedono un conto corrente, che è un servizio bancario che agevola la gestione del denaro, quindi consente per esempio il pagamento automatico di bollette, o l'accredito dello stipendio mensile del lavoratore.
Se non sai a quale banca affidarti, semplicemente cercando online, puoi ricercare quella che più ti conviene, chiedendo dei preventivi.
Per aprire un conto corrente servono determinati requisiti. Vediamoli qui di seguito.

27

Come aprire un conto corrente?

Non è nulla di così complicato aprire un conto corrente, in base alla banca che abbiamo scelto possono esserci differenti iter ma generalmente funziona così: innanzitutto dobbiamo leggere attentamente le condizioni che ci vengono offerte; poi dobbiamo firmare e consegnare il contratto ed infine preparare la giusta documentazione.

37

Chi può aprire un conto corrente?

In realtà non ci sono vere e proprie limitazioni, quindi principalmente basta aver raggiunto la maggiore età. Tuttavia è possibile aprire una sorta di libretto di risparmio per i minorenni, però con il consenso di un genitore o tutore (maggiorenne); tutto ciò dipende dalla banca e dai servizi che mette a disposizione.

Continua la lettura
47

Chi NON può aprire un conto corrente?

Se non servono molti requisiti per aprire un conto corrente, allo stesso tempo ci sono delle limitazioni assolute per determinati soggetti, vediamo quali sono.
I minorenni, come già spiegato, non possono (se non con autorizzazione di un altro adulto) aprire un conto.
Ma chi non può davvero aprire un conto sono persone iscritte nel libro dei protesti, come anche quelle che hanno in passato subito fallimenti.

57

Quali documenti servono?

Come scritto in precedenza, per poter aprire un conto corrente abbiamo bisogno di determinati documenti, eccoli di seguito: prima di tutto servono la fotocopia di un documento d'identità (che può essere la carta d'identità, la patente, il passaporto, etc,...); poi servirà la fotocopia del codice fiscale (o tessera sanitaria); inoltre, alcune banca, ma non tutte, richiedono anche il certificato di residenza. Un'altro step che quasi tutte le banche prevedono è sottoporre il futuro cliente ad un questionario che servirà per individuarne il profilo (normative antiriciclaggio). Ed infine, può anche essere richiesto un ulteriore documento, in relazione a particolare condizioni, come ad esempio, nel caso di uno studente, che per avere agevolazioni, può presentare la documentazione di iscrizione universitaria.

67

Quanto costa aprire un conto corrente?

Generalmente aprire un conto corrente è gratuito, o meglio, nella maggior parte dei casi, poi dipende dalle condizioni e dal tipo di contratto. Il costo di mantenere il conto corrente invece si compone di costi fissi e costi variabili, oltre all’imposta di bollo, che è prevista per legge.
I primi equivalgono al canone periodico, una cifra per usufruire del conto (che comprende, spesso, già vari servizi, come per esempio l'home banking) ed eventuali carte di credito, comunicazioni al cliente (se cartacee). Per quanto riguarda i costi variabili invece, dipendono esattamente dalle operazioni che si eseguono.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente postale in 5 mosse

Da qualche tempo è possibile aprire un conto corrente postale che risulta essere conveniente soprattutto per i signori risparmiatori italiani. In effetti il conto corrente postale permette ai cittadini che lo possiedono di effettuare delle manovre finanziarie...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente a Londra

Il conto corrente è importantissimo, per non dire primario, nel caso in cui si cercasse lavoro in qualunque regione italiana, ma riveste un ruolo ancora più importante all'estero e nelle città ricche di opportunità come Londra. Questo perché il datore...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Albania

Di questi tempi, aprire un conto corrente all'estero conviene, perché i costi di gestione sono nettamente inferiori rispetto a quelli italiani, specie in paesi come l'Albania. Potrebbe sembrare un'operazione complicata, ma non è affatto così, vi basterà...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Georgia

In questo articolo vorrei spiegarvi come aprire un conto corrente in Georgia. Bisogna sapere che esistono molte differenze tra le banche della Georgia e le banche dei principali stati europei. Le banche della Georgia guardano moltissimo le vecchie abitudini...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Spagna

Se per motivi di lavoro, studio o semplicemente per vacanza, una persona che non risiede in Spagna deve aprire un conto in banca durante la sua permanenza nel paese, può farlo in tutta tranquillità. La legislazione spagnola e gli enti bancari facilitano...
Banche e Conti Correnti

Giovani: come aprire il primo conto corrente

Il conto corrente è uno strumento che ci permette di prelevare e depositare in qualsiasi momento e in tempo reale dei soldi. Essi vengono gestiti da un istituto bancario o da un ente che li gestisce, consentendone sempre la loro disponibilità. Se siamo...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Lussemburgo

In teoria, tutto il necessario per aprire un conto bancario in Lussemburgo è il vostro passaporto (o un altro documento d'identità) ed un sorriso. Ovviamente, portarsi appresso una valigia piena di contanti è anch'esso un ottimo modo per rompere il...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto corrente in Svizzera

Da un momento all'altro, tutti sentiamo la necessità di aprire un conto corrente in banca, dove poter depositare i nostri risparmi. Il problema si presenta quando dobbiamo decidere quale banca può fare al nostro caso e quella che ha le maggiori percentuali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.